Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Qual è la differenza tra emicrania e mal di testa?

Qual è la differenza tra emicrania e mal di testa?

0
4

Includiamo prodotti che riteniamo utili per i nostri lettori. Se acquisti tramite link in questa pagina, potremmo guadagnare una piccola commissione. Ecco il nostro processo.

Panoramica

Quando c’è pressione o dolore alla testa, può essere difficile dire se stai vivendo un tipico mal di testa o un’emicrania. È importante differenziare un’emicrania da una tradizionale e viceversa. Può significare un sollievo più rapido attraverso trattamenti migliori. Può anche aiutare a prevenire il verificarsi di futuri mal di testa in primo luogo. Quindi, come puoi capire la differenza tra un mal di testa comune e un’emicrania?

Cos’è un mal di testa?

I mal di testa sono fastidiosi dolori alla testa che possono causare pressione e dolore. Il dolore può variare da lieve a grave e di solito si verifica su entrambi i lati della testa. Alcune aree specifiche in cui possono verificarsi mal di testa includono la fronte, le tempie e la parte posteriore del collo. Un mal di testa può durare da 30 minuti a una settimana. Secondo la Mayo Clinic, il tipo di mal di testa più comune è un mal di testa da tensione. I fattori scatenanti di questo tipo di mal di testa includono stress, affaticamento muscolare e ansia.

I mal di testa da tensione non sono l’unico tipo di mal di testa; altri tipi di mal di testa includono:

Mal di testa a grappolo

I mal di testa a grappolo sono mal di testa gravemente dolorosi che si verificano su un lato della testa e si presentano in gruppi. Ciò significa che si verificano cicli di attacchi di mal di testa, seguiti da periodi senza mal di testa.

Mal di testa sinusale

Spesso confuso con l’emicrania, il mal di testa sinusale si verifica in concomitanza con sintomi di infezione sinusale come febbre, naso chiuso, tosse, congestione e pressione facciale.

Chiari mal di testa

Un mal di testa di Chiari è causato da un difetto congenito noto come malformazione di Chiari, che fa spingere il cranio contro parti del cervello, causando spesso dolore alla parte posteriore della testa.

Mal di testa a rombo di tuono

Un mal di testa “a rombo di tuono” è un mal di testa molto grave che si sviluppa in 60 secondi o meno. Potrebbe essere un sintomo di un’emorragia subaracnoidea, una condizione medica grave che richiede cure mediche immediate. Può anche essere causato da un aneurisma, ictus o altre lesioni. Chiama immediatamente il 911 se avverti un mal di testa di questo tipo.

Leggi di più qui per conoscere i sintomi del mal di testa che possono essere segni di gravi problemi medici.

Cos’è l’emicrania?

Questi mal di testa sono intensi o gravi e spesso hanno altri sintomi oltre al dolore alla testa. I sintomi associati a un’emicrania includono:

  • nausea
  • dolore dietro un occhio o un orecchio
  • dolore alle tempie
  • vedere punti o luci lampeggianti
  • sensibilità alla luce e / o al suono
  • perdita temporanea della vista
  • vomito

Se confrontato con la tensione o altri tipi di mal di testa, il dolore emicranico può essere da moderato a grave. Alcune persone possono provare mal di testa così gravi da cercare assistenza in un pronto soccorso. L’emicrania colpisce in genere solo un lato della testa. Tuttavia, è possibile avere un’emicrania che colpisce entrambi i lati della testa. Altre differenze includono la qualità del dolore: un’emicrania causerà un dolore intenso che può essere pulsante e renderà molto difficile svolgere le attività quotidiane.

Le emicranie sono tipicamente divise in due categorie: emicrania con aura ed emicrania senza aura. Un’aura si riferisce alle sensazioni che una persona prova prima di avere un’emicrania. Le sensazioni si verificano in genere ovunque da 10 a 30 minuti prima di un attacco. Questi possono includere:

  • sentirsi meno mentalmente vigili o avere difficoltà a pensare
  • vedere luci lampeggianti o linee insolite
  • sensazione di formicolio o intorpidimento al viso o alle mani
  • avere un insolito senso dell’olfatto, del gusto o del tatto

Alcuni malati di emicrania possono manifestare sintomi un giorno o due prima che si verifichi l’emicrania vera e propria. Conosciuta come la fase “prodromo”, questi segni più sottili possono includere:

  • stipsi
  • depressione
  • sbadigli frequenti
  • irritabilità
  • rigidità del collo
  • voglie di cibo insolite

Fattori scatenanti dell’emicrania

Le persone che soffrono di emicrania segnalano vari fattori ad esse associati. Questi sono chiamati fattori scatenanti dell’emicrania e possono includere:

  • ansia emotiva
  • contraccettivi
  • alcol
  • cambiamenti ormonali
  • menopausa

Trattare il mal di testa

Trattamenti da banco

Fortunatamente, la maggior parte dei mal di testa da tensione andrà via con trattamenti da banco. Questi includono:

  • acetaminofene
  • aspirina
  • ibuprofene

Tecniche di rilassamento

Poiché la maggior parte dei mal di testa è indotta dallo stress, adottare misure per ridurre lo stress può aiutare ad alleviare il mal di testa e ridurre il rischio di futuri mal di testa. Questi includono:

  • terapia del calore, come applicare impacchi caldi o fare una doccia calda

  • massaggio
  • meditazione
  • allungamento del collo
  • esercizi di rilassamento

Trattare l’emicrania

Suggerimenti per la prevenzione

La prevenzione è spesso il miglior trattamento per l’emicrania. Esempi di metodi preventivi che il medico può prescrivere includono:

  • apportare modifiche alla propria dieta, come eliminare cibi e sostanze noti per causare mal di testa, come alcol e caffeina
  • prendendo farmaci da prescrizione, come antidepressivi, medicinali per abbassare la pressione sanguigna, farmaci antiepilettici o antagonisti della CGRP
  • prendere provvedimenti per ridurre lo stress

Farmaci

Le persone che soffrono di emicrania meno frequentemente possono trarre beneficio dall’assunzione di farmaci noti per ridurre rapidamente l’emicrania. Esempi di questi medicinali includono:

  • medicinali anti-nausea, come prometazina (Phenergan), clorpromazina (torazina) o proclorperazina (Compazine)
  • analgesici da lievi a moderati, come paracetamolo o farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), come aspirina, naprossene sodico, o ibuprofene
  • triptani, come almotriptan (Axert), rizatriptan (Maxalt) o sumatriptan (Alsuma, Imitrex e Zecuity)

Se una persona assume farmaci per l’emicrania per più di 10 giorni al mese, ciò potrebbe causare un effetto noto come mal di testa di rimbalzo. Questa pratica peggiorerà il mal di testa invece di aiutarli a sentirsi meglio.

Identifica e tratta in anticipo

Il mal di testa può variare da un lieve inconveniente a essere grave e debilitante. Identificare e trattare il mal di testa il prima possibile può aiutare una persona a impegnarsi in trattamenti preventivi per ridurre al minimo la possibilità di un altro mal di testa. Distinguere l’emicrania da altri tipi di mal di testa può essere complicato. Presta particolare attenzione al tempo prima che inizi il mal di testa per i segni di un’aura e informi il medico.

Emicrania e sonno: domande e risposte

Q:

Le mie cattive abitudini di sonno possono aumentare la frequenza delle mie emicranie?

Paziente anonimo

UN:

Sì, le cattive abitudini del sonno sono un fattore scatenante per l’emicrania, insieme a determinati cibi e bevande, stress, iperstimolazione, ormoni e alcuni farmaci. È nel tuo interesse avere schemi di sonno regolari per ridurre il rischio di insorgenza.

Mark R. LaFlamme, MDLe risposte rappresentano le opinioni dei nostri esperti medici. Tutto il contenuto è strettamente informativo e non deve essere considerato un consiglio medico.

Healthline

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here