Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Prolasso della valvola mitrale (MVP)

Prolasso della valvola mitrale (MVP)

0
7

Cos’è il prolasso della valvola mitrale?

Hai due camere sul lato sinistro del tuo cuore: il tuo atrio sinistro e il tuo ventricolo sinistro. La valvola mitrale, che si trova tra i due, è progettata per consentire il flusso di sangue dall’atrio sinistro al ventricolo sinistro, ma non indietro dall’altra parte.

Nel prolasso della valvola mitrale (MVP), chiamato anche sindrome di Barlow, i lembi della valvola mitrale non si chiudono correttamente. Invece, la valvola si gonfia nell’atrio. Questo può portare al rigurgito della valvola mitrale, il che significa che il sangue fuoriesce nell’atrio sinistro attraverso la valvola prolasso.

Solo circa il 2% degli americani ha un prolasso della valvola mitrale, secondo l’American Heart Association. E tra questi casi, le complicazioni gravi sono rare. Il più delle volte, le persone con MVP non hanno alcun sintomo e questo non influisce sulla loro vita quotidiana.

Quali sono i fattori di rischio per il prolasso della valvola mitrale?

Gli esperti non sanno esattamente cosa causa MVP. La maggior parte delle persone nasce con anomalie che causano la condizione. Questi possono includere lembi della valvola mitrale che sono troppo grandi, spessi o elastici.

La Cleveland Clinic riferisce che l’MVP si trova più comunemente nelle donne. Si trova anche più spesso nelle persone nate con disturbi del tessuto connettivo (collagene, legamenti, tendini e così via).

L’MVP spesso viene eseguito in famiglia, quindi potresti avere maggiori probabilità di averlo se i tuoi genitori o altri parenti lo fanno.

Alcune condizioni possono portare al prolasso della valvola mitrale. Questi includono:

  • scoliosi o curvatura della colonna vertebrale

  • malattia del rene policistico dell’adulto, una condizione genetica in cui le grandi cisti interferiscono con la funzione renale
  • problemi del tessuto connettivo come la sindrome di Marfan, una condizione genetica che colpisce il tessuto connettivo dei sistemi scheletrico e cardiovascolare, occhi e pelle

Quali sono i sintomi del prolasso della valvola mitrale?

Poiché il prolasso della valvola mitrale spesso non causa sintomi, la maggior parte delle persone con questa condizione non è consapevole di avere problemi cardiaci.

Se sviluppi sintomi, generalmente saranno lievi. L’insorgenza dei sintomi è tipicamente lenta e graduale piuttosto che brusca.

Quando si verificano i sintomi, possono includere:

  • tosse
  • vertigini
  • stanchezza e stanchezza
  • mancanza di respiro, specialmente durante l’esercizio o quando si è sdraiati

Potresti anche sviluppare emicranie (mal di testa ricorrenti che possono causare nausea) o provare dolore al petto. Questo dolore non è causato dal flusso sanguigno del muscolo cardiaco osservato con gli attacchi di cuore. Il tuo battito cardiaco potrebbe essere veloce o irregolare.

Come viene diagnosticato il prolasso della valvola mitrale?

Il medico generalmente eseguirà diversi test per comprendere meglio il tuo cuore prima di fare una diagnosi.

Nella maggior parte dei casi, il medico rileverà inizialmente MVP quando usa uno stetoscopio per ascoltare il tuo cuore. Se ne soffri, il tuo cuore potrebbe emettere un clic quando batte. Questo suono è solitamente più evidente quando sei in piedi. Sentire questo clic potrebbe indurre il medico a ordinare ulteriori esami.

Il medico può prescriverti una radiografia o un ecocardiogramma. Entrambi questi test forniscono immagini del tuo cuore, ma l’ecocardiogramma mostra più dettagli strutturali. Il tuo medico può controllare le immagini per vedere se hai MVP o rigurgito. A seconda delle sue condizioni, il medico può anche eseguire un cateterismo cardiaco. In questa procedura, il colorante (visibile ai raggi X) viene iniettato nelle arterie del cuore utilizzando un catetere (tubo) che è stato fatto passare attraverso un vaso sanguigno nel collo, nel braccio o nella parte superiore della coscia.

Il tuo medico potrebbe chiederti di fare esercizio su un tapis roulant o di eseguire qualche altra attività fisica per vedere come risponde il tuo cuore. Questo è chiamato stress test.

Un elettrocardiogramma (ECG) è un modo per controllare il battito cardiaco per irregolarità. È una registrazione di pochi secondi dell’attività elettrica del tuo cuore. Questo può aiutare il medico a diagnosticare il prolasso della valvola mitrale o altre condizioni cardiache.

Come viene trattato il prolasso della valvola mitrale?

Nella maggior parte dei casi, non avrai bisogno di alcun trattamento per il prolasso della valvola mitrale. Tuttavia, se hai sintomi evidenti, il tuo medico potrebbe scegliere di trattare la tua condizione.

Il trattamento spesso prevede l’assunzione di farmaci per alleviare i sintomi che si verificano. I possibili farmaci che il medico potrebbe prescrivere includono:

  • aspirina per ridurre il rischio di coaguli di sangue
  • beta-bloccanti per evitare che il tuo cuore batte in modo irregolare e per migliorare il flusso sanguigno
  • fluidificanti del sangue per prevenire la formazione di coaguli di sangue
  • diuretici rimuovere il liquido in eccesso dai polmoni
  • vasodilatatori per allargare i vasi sanguigni e migliorare il flusso sanguigno

Se la tua condizione è più grave, ad esempio se hai un rigurgito grave o una funzione cardiaca compromessa, potresti aver bisogno di un intervento chirurgico. Esistono due tipi fondamentali di intervento chirurgico per questo problema: sostituzione della valvola e riparazione della valvola. Il medico generalmente opterà per riparare la valvola, se possibile.

Se la riparazione della valvola non è possibile, può essere sostituita con una valvola meccanica artificiale o una valvola biologica raccolta da una mucca o un maiale o creata da tessuto umano. Ci sono pro e contro per entrambi i tipi di valvole, quindi il medico discuterà con te le opzioni prima della procedura.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here