Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Previsioni della stagione influenzale 2009: cosa aspettarsi quest’anno

Previsioni della stagione influenzale 2009: cosa aspettarsi quest’anno

0
2

Ogni anno più di 200.000 persone negli Stati Uniti vengono ricoverate in ospedale a causa di complicazioni influenzali e circa 36.000 persone muoiono a causa di esse. Quest’anno sarà diverso? Ecco cosa hanno da dire gli esperti di salute e cosa puoi fare per proteggerti.

Cosa dicono i dottori

Rapporti precedenti prevedevano una grave stagione influenzale, ma i principali funzionari sanitari ora dicono che questi rapporti sono stati probabilmente esagerati. “Finora quest’anno abbiamo avuto pochissime segnalazioni di influenza, solo casi sporadici, e altrimenti non ci sono ancora indicazioni reali di come questa stagione si evolverà”, ha detto il dottor Keiji Fukuda, capo del Programma globale per l’influenza presso il Sede dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), in una conferenza stampa all’inizio di ottobre. Il dottor Fukuda ha detto che le terribili previsioni potrebbero derivare dalle notizie sul vaccino antinfluenzale di quest’anno, che contiene tre diversi ceppi del virus influenzale dell’anno scorso. Non è così insolito, tuttavia, poiché ogni anno gli esperti sanitari identificano i ceppi più recenti e aggiornano il vaccino antinfluenzale per combatterli. E ci sono buone notizie sulla fornitura di vaccini: mentre in alcuni anni il vaccino antinfluenzale è diminuito, l’offerta di quest’anno sembra buona.

Come quest’anno è diverso

Ciò che rende la stagione influenzale di quest’anno più complicata è l’inizio dell’influenza suina, o virus H1N1. Il vaccino contro l’influenza stagionale non protegge dal virus H1N1. Un vaccino H1N1 separato è stato completamente sviluppato e testato ed è attualmente in fase di spedizione ai centri di distribuzione a livello nazionale. Chiedete al vostro medico curante come vaccinarvi per il virus H1N1.

Chi è a rischio

Chiunque può contrarre l’influenza stagionale, ma alcune persone sono più vulnerabili di altre. Il Centers for Disease Control and Prevention (CDC) identifica questi gruppi come ad alto rischio di gravi complicanze:

  • Bambini dai sei mesi in su
  • Donne incinte
  • Uomini e donne dai 50 anni in su
  • Persone con condizioni di salute croniche
  • Residenti in case di cura
  • Operatori sanitari e operatori sanitari di bambini troppo piccoli per essere vaccinati

Cosa dovresti fare

1. Fatti vaccinare

È la migliore forma di prevenzione. Il vaccino si presenta in due forme: un vaccino antinfluenzale (iniettato nel braccio) e uno spray nasale. L’iniezione contiene virus influenzali morti ed è consigliata a persone di età pari o superiore a sei mesi, indipendentemente dalle condizioni mediche. Lo spray nasale, che contiene virus influenzali vivi indeboliti, è approvato per le persone sane di età compresa tra due e 49 anni, ad eccezione delle donne incinte. Parla con il tuo medico se non sei sicuro di quale forma dovresti avere. Indipendentemente dalla forma che prendi, cerca di ottenere il vaccino all’inizio della stagione influenzale, non appena è disponibile.

2. Evita il contatto ravvicinato con persone ammalate

Gli esperti stanno ancora discutendo se indossare una maschera per il viso aiuta davvero, ma fai attenzione alle folle, specialmente se sei ad alto rischio. Se possibile, potresti voler ripensare ai piani di viaggio intorno a gennaio, quando la stagione influenzale di solito raggiunge il picco.

3. Praticare una buona igiene sanitaria

Lavati spesso le mani, copriti la bocca e il naso con un fazzoletto quando starnutisci e tieni le mani lontane dal viso. E non cercare di essere un eroe: se sei malato, resta a casa. Puoi trasmettere l’influenza ad altri fino a una settimana dopo aver iniziato a sentire i primi sintomi, quindi resta a letto e riposati. Dopo che la febbre è passata per 24 ore, di solito è sicuro tornare al lavoro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here