Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Prendi in carico la tua salute mentale con questi 5 consigli di...

Prendi in carico la tua salute mentale con questi 5 consigli di difesa

0
68

L'auto-avvocatura può essere una pratica necessaria quando si tratta di ricevere le cure mediche adeguate che sono più adatte a te. Farlo, tuttavia, può essere difficile, soprattutto quando si tratta di discutere questioni legate alla tua salute mentale.

Come psichiatra, molti dei miei pazienti hanno espresso timori per avermi detto cosa provano veramente per i loro farmaci, diagnosi e piano di trattamento. Hanno anche condiviso le esperienze negative che hanno avuto durante la discussione del loro trattamento di salute mentale con altri operatori sanitari.

La ricerca ha dimostrato che gli ostacoli all'auto-difesa possono comprendere la percezione di uno squilibrio di potere e la paura di sfidare il medico curante.

Quindi la domanda è: come puoi difendere a sufficienza te stesso, come paziente, al fine di ottenere il miglior trattamento possibile per il tuo benessere mentale?

Ci sono alcuni suggerimenti di base che possono aiutarti a far ripartire questa pratica, dalla scrittura delle tue preoccupazioni e domande al portare un avvocato alle tue sessioni.

Quindi, se hai bisogno di imparare come difenderti o se hai una famiglia o un amico che si trova in questa situazione, considera i seguenti cinque suggerimenti.

1. Porta un elenco di domande e discuterle all'inizio dell'appuntamento

Dato che in genere non hai molto tempo con il tuo medico, è importante impostare il tono all'inizio dell'appuntamento: inizia affermando che hai domande che vorresti affrontare.

Ma perché dovresti sollevarlo all'inizio?

Come medici, una delle prime cose che facciamo è prendere nota della "lamentela principale" di un paziente o del problema principale e della ragione della visita. Quindi, se hai dubbi specifici, faccelo sapere fin dall'inizio e daremo la priorità.

Inoltre, la creazione di un elenco può sia aiutarti a dimenticare le domande che hai e potenzialmente ridurre l'ansia nel porre le domande in primo luogo.

E se, alla fine del tuo appuntamento, il tuo medico non ha ancora risposto alle tue domande, puoi sicuramente interrompere il tuo dottore e semplicemente chiedere: "Possiamo assicurarci di andare oltre quelle domande che ho posto prima di partire?"

2. Essere puntuali

Discutere problemi di salute mentale richiede generalmente più tempo rispetto ad altri tipi di problemi medici. Anche se arrivare in orario potrebbe sembrare un suggerimento ovvio, non posso sottolineare abbastanza l'importanza di avere più tempo possibile con il tuo medico al fine di rispondere alle tue preoccupazioni.

Ho avuto pazienti che arrivano in ritardo agli appuntamenti e, per questo, ha significato dare la priorità alle preoccupazioni più urgenti usando solo il tempo rimanente che ci restava. Ciò significava che alcune delle domande del mio paziente dovevano attendere fino al mio prossimo appuntamento disponibile.

3. Porta con te un caro amico o un familiare

A volte noi pazienti non siamo i migliori storici. Tendiamo a dimenticare alcune cose che sono successe nel nostro passato, o addirittura come sono successe, specialmente in relazione alla nostra salute.

Per questo motivo può essere utile portare qualcuno con te al tuo appuntamento come un modo per fornire una prospettiva secondaria, sia per quanto riguarda ciò che è accaduto che come è avvenuto. Avere un avvocato può anche essere particolarmente utile per rafforzare la preoccupazione di un paziente quando non sente che i suoi problemi vengono ascoltati o compresi.

Ad esempio, se un paziente riferisce di aver provato numerosi farmaci senza molto sollievo dai sintomi, un avvocato può fornire supporto chiedendo nuove opzioni di trattamento per affrontare i sintomi del paziente.

4. Pratica l'auto-difesa con qualcuno di cui ti fidi

Sostenere per noi stessi non è necessariamente facile per tutti – per alcuni, può anche richiedere pratica, il che va del tutto bene. In effetti, praticare come difendere noi stessi può essere utile per qualsiasi sfida che possiamo incontrare nella vita.

Un ottimo modo per farlo è quello di lavorare con il tuo terapeuta, o un familiare stretto o un amico, in cui svolgono il ruolo del tuo medico e ti spieghi le tue preoccupazioni. Questo può aiutare a ridurre al minimo l'ansia che potresti provare durante il tuo vero appuntamento.

5. Sottolinea la gravità di ciò che stai vivendo

Molti di noi tendono a minimizzare le nostre esperienze, soprattutto se il nostro umore sembra essere migliore al momento della nostra nomina. Può essere difficile ammettere che stiamo lottando.

Tuttavia, essere onesti e quanto più aperti possibile sulla gravità dei sintomi può influire su vari componenti del piano di trattamento. Ciò può includere il livello di assistenza necessario (pensare ai referral per gli specialisti o persino al trattamento ambulatoriale intensivo), ai farmaci e agli aggiustamenti del dosaggio, e persino agli intervalli precedenti per le visite di follow-up.

Sostenere la tua salute mentale potrebbe essere difficile, ma non deve esserlo

Sostenere noi stessi e la nostra salute mentale potrebbe sentirsi a disagio e indurre l'ansia, ma non deve esserlo. Sapere come prepararsi al meglio per un appuntamento imminente e discutere delle tue preoccupazioni per la salute mentale può aiutare a semplificare il processo e assicurarti di ottenere risposte alle tue domande e affrontare le preoccupazioni.

Strategie come preparare un elenco di domande, sapere come sollevare queste preoccupazioni durante l'appuntamento e esercitarsi a difendere te stesso con qualcuno di cui ti fidi, possono rendere il processo meno stressante e persino aiutare ad aumentare la tua sicurezza nell'affrontare la tua mente benessere.


Vania Manipod, DO, è una psichiatra certificata dal consiglio di amministrazione, assistente professore di psichiatria presso la Western University of Health Sciences, e attualmente esercita a Ventura, in California. Crede in un approccio olistico alla psichiatria che incorpora tecniche psicoterapiche, dieta e stile di vita, oltre alla gestione dei farmaci quando indicato. Manipod ha creato un seguito internazionale sui social media basato sul suo lavoro per ridurre lo stigma della salute mentale, in particolare attraverso il suo Instagram e blog, Freud & Fashion. Inoltre, ha parlato a livello nazionale su argomenti quali burnout, trauma cranico e social media.