Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Polmonite da micoplasma

Polmonite da micoplasma

0
5

Cos’è la polmonite da micoplasma?

La polmonite da micoplasma (MP) è un’infezione respiratoria contagiosa che si diffonde facilmente attraverso il contatto con i fluidi respiratori. Può causare epidemie.

La MP è nota come polmonite atipica ed è talvolta chiamata “polmonite ambulante”. Si diffonde rapidamente in aree affollate, come scuole, campus universitari e case di cura. Quando una persona infetta tossisce o starnutisce, l’umidità contenente i batteri MP viene rilasciata nell’aria. Le persone non infette nel loro ambiente possono facilmente respirare i batteri.

Fino a un quinto di tutte le infezioni polmonari che le persone sviluppano nella loro comunità (al di fuori di un ospedale) sono causati da Mycoplasma pneumoniae batteri. I batteri possono causare tracheobronchite (raffreddore al petto), mal di gola e infezioni alle orecchie, nonché polmonite.

Una tosse secca è il segno più comune di infezione. I casi non trattati o gravi possono colpire cervello, cuore, sistema nervoso periferico, pelle e reni e causare anemia emolitica. In rari casi, MP è fatale.

La diagnosi precoce è difficile perché ci sono pochi sintomi insoliti. Con il progredire della MP, l’imaging e gli esami di laboratorio potrebbero essere in grado di rilevarla. I medici usano antibiotici per curare la MP. Potrebbe essere necessario antibiotici per via endovenosa se gli antibiotici orali non funzionano o se la polmonite è grave.

I sintomi di MP sono diversi da quelli della polmonite tipica causata da batteri comuni, come Streptococco e Haemophilus. I pazienti di solito non hanno grave mancanza di respiro, febbre alta e tosse produttiva con MP. Hanno più comunemente febbre di basso grado, tosse secca, lieve mancanza di respiro soprattutto con lo sforzo e affaticamento.

Ulteriori informazioni: polmonite »

Quali sono le cause della polmonite da micoplasma?

Il Polmonite da micoplasma il batterio è uno dei più riconosciuti tra tutti i patogeni umani. Ci sono oltre 200 specie conosciute diverse. La maggior parte delle persone con infezioni respiratorie causate da Mycoplasma pneumoniae non sviluppare la polmonite. Una volta all’interno del corpo, il batterio può attaccarsi al tessuto polmonare e moltiplicarsi fino a quando non si sviluppa un’infezione completa. La maggior parte dei casi di polmonite da micoplasma sono lievi.

Chi è a rischio di sviluppare polmonite da micoplasma?

In molti adulti sani, il sistema immunitario può combattere i MP prima che si trasformi in un’infezione. Quelli più a rischio includono:

  • adulti più anziani
  • persone che hanno malattie che compromettono il loro sistema immunitario, come l’HIV, o che assumono steroidi cronici, immunoterapia o chemioterapia
  • persone che hanno malattie polmonari
  • persone affette da anemia falciforme
  • bambini di età inferiore ai 5 anni

Quali sono i sintomi della polmonite da micoplasma?

La MP può simulare un’infezione delle vie respiratorie superiori o un comune raffreddore piuttosto che un’infezione delle vie respiratorie inferiori o una polmonite. Ancora una volta, questi sintomi di solito sono i seguenti:

  • tosse secca
  • febbre persistente
  • malessere
  • lieve mancanza di respiro

In rari casi, l’infezione può diventare pericolosa e danneggiare il cuore o il sistema nervoso centrale. Esempi di questi disturbi includono:

  • artrite, in cui le articolazioni si infiammano

  • pericardite, un’infiammazione del pericardio che circonda il cuore
  • Sindrome di Guillain-Barré, un disturbo neurologico che può portare a paralisi e morte

  • encefalite, un’infiammazione cerebrale potenzialmente pericolosa per la vita

  • insufficienza renale
  • anemia emolitica
  • malattie della pelle rare e pericolose come la sindrome di Stevens-Johnson e la necrolisi epidermica tossica
  • rari problemi all’orecchio come la miringite bollosa

Come viene diagnosticata la polmonite da micoplasma?

La MP di solito si sviluppa senza sintomi evidenti per le prime 1-3 settimane dopo l’esposizione. La diagnosi in una fase iniziale è difficile perché il corpo non rivela immediatamente un’infezione.

Come accennato in precedenza, l’infezione può manifestarsi al di fuori del polmone. Se ciò accade, i segni di infezione possono includere la rottura dei globuli rossi, un’eruzione cutanea e il coinvolgimento delle articolazioni. I test medici possono mostrare prove di un’infezione da MP da tre a sette giorni dopo la comparsa dei primi sintomi.

Per fare una diagnosi, il medico utilizza uno stetoscopio per ascoltare eventuali suoni anomali nella respirazione. Una radiografia del torace e una TAC possono anche aiutare il medico a fare una diagnosi. Il medico può prescriverle esami del sangue per confermare l’infezione.

Quali sono le opzioni di trattamento per la polmonite da micoplasma?

Antibiotici

Gli antibiotici sono la prima linea di trattamento per MP. I bambini assumono antibiotici diversi rispetto agli adulti per prevenire effetti collaterali potenzialmente pericolosi.

I macrolidi, la prima scelta di antibiotici per i bambini, includono:

  • eritromicina
  • claritromicina
  • roxitromicina
  • azitromicina

Gli antibiotici prescritti per gli adulti includono:

  • doxiciclina
  • tetraciclina
  • chinoloni, come levofloxacina e moxifloxacina

Corticosteroidi

A volte gli antibiotici da soli non sono sufficienti e devi essere trattato con corticosteroidi per gestire l’infiammazione. Esempi di tali corticosteroidi includono:

  • prednisolone
  • metilprednisolone

Terapia immunomodulante

Se soffri di MP grave, potresti aver bisogno di altre “terapie immunomodulatorie” oltre ai corticosteroidi, come l’immunoglobulina endovenosa o l’IVIG.

Come posso prevenire la polmonite da micoplasma?

Il rischio di contrarre i picchi di MP nei mesi autunnali e invernali. Luoghi vicini o affollati facilitano la trasmissione dell’infezione da persona a persona.

Per ridurre il rischio di infezione, prova quanto segue:

  • Dormi da sei a otto ore a notte.
  • Mangiare una dieta equilibrata.
  • Evita le persone con sintomi di MP.
  • Lavati le mani prima di mangiare o dopo aver interagito con persone infette.

In che modo la polmonite da micoplasma colpisce i bambini?

In generale, i bambini sono più suscettibili alle infezioni rispetto agli adulti. Ciò è aggravato dal fatto che sono spesso circondati da grandi gruppi di altri bambini, probabilmente contagiosi. Per questo motivo, potrebbero essere a maggior rischio di MP rispetto agli adulti. Porta tuo figlio dal medico se nota uno di questi sintomi:

  • febbre di basso grado persistente
  • sintomi del raffreddore o simil-influenzali che persistono per più di 7-10 giorni

  • una tosse secca persistente
  • respiro sibilante durante la respirazione

  • hanno stanchezza o non si sentono bene e non migliora
  • dolore al petto o allo stomaco
  • vomito

Per diagnosticare tuo figlio, il medico può eseguire una o più delle seguenti operazioni:

  • ascolta il respiro di tuo figlio
  • fare una radiografia del torace
  • prendere una coltura batterica dal naso o dalla gola
  • ordinare esami del sangue

Una volta che il bambino viene diagnosticato, il medico può prescrivere un antibiotico per 7-10 giorni per curare l’infezione. Gli antibiotici più comuni per i bambini sono i macrolidi, ma il loro medico può anche prescrivere cicline o chinoloni.

A casa, assicurati che tuo figlio non condivida piatti o tazze in modo che non diffondano l’infezione. Invitali a bere molti liquidi. Usa una piastra elettrica per trattare i dolori al petto che provano.

L’infezione da MP di tuo figlio di solito si risolve dopo due settimane. Tuttavia, alcune infezioni possono richiedere fino a sei settimane per guarire completamente.

Quali sono le complicazioni della polmonite da micoplasma?

In alcuni casi, un’infezione da MP può diventare pericolosa. Se hai l’asma, MP può peggiorare i tuoi sintomi. La MP può anche trasformarsi in un caso più grave di polmonite.

La MP cronica o a lungo termine è rara ma può causare danni permanenti ai polmoni, come suggerito in uno studio eseguita sui topi. In rari casi, la MP non trattata può essere fatale. Rivolgiti subito al medico se si verificano sintomi, soprattutto se durano più di due settimane.

Qual è la prospettiva a lungo termine?

M. pneumoniae è il seconda causa più comune di ricoveri per polmonite negli adulti, secondo i Centers for Disease Control and Prevention.

La maggior parte delle persone sviluppa anticorpi contro MP dopo un’infezione acuta. Gli anticorpi li proteggono dall’infezione di nuovo. I pazienti che hanno un sistema immunitario debole, come quelli con HIV e quelli che sono trattati con steroidi cronici, immunomodulatori o chemioterapia, possono avere difficoltà a combattere un’infezione da MP e sono a maggior rischio di reinfezione in futuro.

Per altri, i sintomi dovrebbero ridursi una o due settimane dopo il trattamento. La tosse può persistere, ma la maggior parte dei casi si risolve senza conseguenze durature entro quattro o sei settimane. Rivolgiti al medico se continui a manifestare sintomi gravi o se l’infezione interferisce con la tua vita quotidiana. Potrebbe essere necessario cercare un trattamento o una diagnosi per qualsiasi altra condizione che potrebbe essere stata causata dall’infezione da MP.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here