Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Pollen Library: piante che causano allergie

Pollen Library: piante che causano allergie

0
4

Centinaia di specie di piante rilasciano il loro polline nell’aria ogni anno, provocando reazioni allergiche in molte persone. Ma solo un numero relativamente piccolo di piante è responsabile della maggior parte del prurito, degli starnuti e degli occhi lacrimosi associati alla febbre da fieno.

Alcuni pollini, come l’ambrosia, possono persino sopravvivere durante l’inverno e danneggiare il sistema immunitario tutto l’anno. Tutto quel polline ha creato un mercato in forte espansione per i produttori di antistaminici e decongestionanti, ma ha lasciato milioni di persone con allergie a chiedere sollievo.

Peggiori trasgressori

Alcune piante sono peggiori di altre. Ecco i principali allergeni trovati in Nord America:

  • ambrosia: in tutto il Nord America
  • cedro di montagna: Arkansas, Missouri, Oklahoma e Texas
  • loietto: in tutto il Nord America
  • acero: in tutto il Nord America
  • olmo: in gran parte del Nord America
  • gelso: in tutti gli Stati Uniti (ma raro in Florida e nelle regioni desertiche del paese)
  • pecan: Stati Uniti sudorientali
  • rovere: in tutto il Nord America
  • pigweed / tumbleweed: in tutto il Nord America
  • Cipresso dell’Arizona: Stati Uniti sudoccidentali

Allergie ai pollini primaverili

Il tardo inverno e l’inizio della primavera sono la stagione delle allergie agli alberi. Alcuni alberi iniziano a rilasciare il loro polline già a gennaio, mentre altri continuano il loro assalto fino all’estate. Per fortuna, solo circa 100 delle oltre 50.000 specie di alberi causano allergie.

I pollini degli alberi sono secchi e leggeri, quindi possono percorrere grandi distanze con il vento. Alcuni dei peggiori allergeni degli alberi includono:

  • ontano
  • cenere
  • faggio
  • betulla
  • box elder
  • cedro
  • pioppo nero
  • palma da dattero
  • olmo
  • gelso
  • Noce americano
  • ginepro
  • quercia
  • pecan
  • Palma della fenice
  • acero rosso
  • acero argentato
  • sicomoro
  • noce
  • salice

La maggior parte delle persone con allergie è allergica solo a un tipo di albero, ma è possibile che si verifichi una reazione allergica a seguito di una reazione crociata. Una reazione crociata si verifica quando le proteine ​​di un allergene (di solito un polline) sono molto simili alle proteine ​​di un altro (di solito un alimento).

Un esempio comune di reazione incrociata è il polline di betulla e le mele. Parla con il tuo medico se noti sintomi di allergia che si sviluppano quando sei esposto a determinati pollini o alimenti. Potresti avvertire prurito o formicolio alla bocca quando mangi un alimento particolare. Un test allergologico può confermare una reazione crociata.

Allergie ai pollini delle graminacee

La stagione delle allergie all’erba inizia in tarda primavera e in estate. Ci sono migliaia di specie di erba in Nord America, ma solo una manciata causa gravi reazioni allergiche.

Le persone con allergie all’erba devono prestare particolare attenzione durante i lavori in giardino, specialmente quando falciano il prato. Indossa una maschera quando lavori in giardino. Tieni l’erba tagliata corta o sostituisci l’erba con una copertura del terreno che produca meno polline. Le coperture del terreno includono grappolo, dichondra e muschio irlandese.

Inoltre, non indossare abiti da esterno che potrebbero aver raccolto il polline all’interno della casa ed evita di asciugare i vestiti all’esterno. Dovresti sostituire spesso i filtri dell’aria di casa per evitare la raccolta del polline. L’erba è facilmente rintracciabile all’interno, quindi passare l’aspirapolvere può anche aiutare ad alleviare i sintomi. Gli allergeni dell’erba più comuni includono:

  • Erba delle Bermuda
  • Johnson erba
  • Bluegrass del Kentucky
  • erba del frutteto
  • erba di segale
  • dolce erba primaverile
  • Erba di Timoteo

Allergie al polline delle erbe infestanti

La tarda estate e l’autunno sono la stagione delle allergie alle erbe infestanti, con i livelli di polline che di solito raggiungono il picco a metà settembre. Il numero di pollini per le erbacce è più alto al mattino, di solito tra le 5 del mattino e le 10 del mattino. I pollini delle infestanti sono gli allergeni più prolifici di tutti. Una singola pianta di ambrosia, ad esempio, può produrre un miliardo di granuli di polline in una stagione. I cereali trasportati dal vento possono anche viaggiare per centinaia di miglia. Le erbe infestanti responsabili della maggior parte delle allergie includono:

  • Piantaggine inglese
  • quarti di agnello
  • ambrosia (che colpisce quasi un americano su cinque)
  • redroot pigweed
  • artemisia
  • tumbleweed (cardo russo)

L’American Academy of Allergy, Asthma, and Immunology pubblica i conteggi dei pollini per le singole città d’America. Puoi prendere ulteriori precauzioni quando sai che i conteggi per i tuoi allergeni sono alti, come limitare il tuo tempo all’aperto.

Evitare i fattori scatenanti di allergie e l’uso di farmaci da banco può aiutarti a gestire i sintomi dell’allergia. Chiama il tuo medico se non puoi evitare i fattori scatenanti dell’allergia o se i farmaci da banco non funzionano per te. Il medico può indirizzarti a uno specialista di allergie che ti aiuterà a identificare i fattori scatenanti dell’allergia e creare un piano di trattamento adatto a te.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here