Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Piccola grafia e altri primi segni di Parkinson

Piccola grafia e altri primi segni di Parkinson

0
4

Quali sono i primi segni della malattia di Parkinson?

La malattia di Parkinson (PD) è un disturbo neurologico del movimento che, secondo il National Institutes of Health (NIH), colpisce circa 500.000 persone negli Stati Uniti.

Alcuni dei primi sintomi includono:

  • scrittura a mano ristretta o altri cambiamenti di scrittura
  • tremore, soprattutto a dita, mani o piedi
  • movimenti incontrollabili durante il sonno
  • rigidità degli arti o movimento lento (bradicinesia)
  • la voce cambia
  • espressione facciale rigida o mascheramento
  • postura curva

La PD inizia con le cellule cerebrali, chiamate neuroni, che controllano il movimento. I neuroni producono una sostanza chiamata dopamina. La malattia di Parkinson si manifesta quando i neuroni muoiono e i livelli di dopamina nel cervello diminuiscono. Si pensa che la mancanza di dopamina provochi i sintomi che influenzano il modo in cui ti muovi.

I primi segni della malattia di Parkinson possono essere facili da perdere, soprattutto se si verificano sporadicamente. Potrebbe essere il momento di consultare un medico se noti sintomi che continuano a comparire.

1. Piccola grafia

Un improvviso cambiamento nelle dimensioni della tua calligrafia può essere un indicatore precoce della malattia di Parkinson. Le persone con PD hanno difficoltà a controllare i movimenti a causa dei cambiamenti nel cervello. Questo può rendere più difficili le capacità motorie come la scrittura.

Micrographia è il termine medico per “scrittura a mano piccola”. I malati di Parkinson hanno spesso una grafia che sembra angusta. Le singole lettere tendono ad essere più piccole del normale e le parole sono spaziate strettamente. Una persona con PD può iniziare a scrivere una lettera con la grafia normale, ma gradualmente inizia a scrivere in caratteri più piccoli.

2. Tremore

Il tremore è forse il segno più riconoscibile della malattia di Parkinson. È comune una leggera contrazione o scuotimento di un dito, una mano o un piede. La persona che sperimenta il tremore è probabilmente l’unica persona che li nota nelle prime fasi del PD.

Tuttavia, con il progredire della condizione, l’agitazione peggiorerà e diventerà evidente agli altri. Il tremore è solitamente più evidente a riposo.

3. Problemi di sonno

Tutti hanno problemi a dormire di tanto in tanto. Gettare e girare assume un nuovo significato quando hai il Parkinson.

I primi segni della malattia possono includere molti movimenti incontrollabili, non solo occasionalmente, ma su base regolare. Prendere a calci, dimenarsi, agitare le braccia e persino cadere dal letto può essere indice di un problema serio.

4. Rigidità e movimento lento

La malattia di Parkinson colpisce principalmente gli adulti di età superiore ai 60 anni. Potresti sentirti rigido e un po ‘lento ad andare avanti al mattino in questa fase della tua vita. Questo è uno sviluppo del tutto normale in molte persone sane. La differenza con il PD è che la rigidità e la lentezza che provoca non scompaiono quando ti alzi e inizi la giornata.

La rigidità degli arti (rigidità) e il movimento lento (bradicinesia) compaiono presto con il PD. Questi sintomi sono causati dalla compromissione dei neuroni che controllano il movimento. Una persona con PD noterà movimenti a scatti e si muoverà secondo uno schema più scoordinato rispetto a prima. Alla fine, una persona può sviluppare la caratteristica “andatura strascicata”.

5. Cambiamenti di voce

La malattia di Parkinson influisce sul movimento in modi diversi, compreso il modo in cui parli. Potresti avere familiarità con il linguaggio confuso dei pazienti con PD avanzato. Cambiamenti di voce meno drammatici possono verificarsi nelle prime fasi della malattia.

La tua enunciazione molto probabilmente rimarrà cristallina all’inizio del PD. Tuttavia, potresti involontariamente parlare in modo più silenzioso. Le persone nelle prime fasi del PD spesso parlano a toni bassi, con una voce rauca o con poca inflessione.

6. Mascheratura

Il Parkinson può influenzare le espressioni facciali naturali oltre alle capacità motorie grossolane. Le persone spesso commentano che alcune persone con PD hanno uno sguardo assente.

Questo fenomeno, chiamato mascheramento, è un segno comune di PD precoce. La malattia può rendere difficile il movimento e il controllo dei piccoli muscoli del viso. I pazienti possono avere un’espressione molto seria sul viso anche quando la conversazione è spensierata e vivace. Le persone con PD spesso sbattono le palpebre anche meno spesso.

7. Postura

I movimenti ampi, incontrollati e involontari della malattia di Parkinson non avvengono dall’oggi al domani. La postura all’inizio cambierà in piccoli modi e gradualmente peggiorerà.

Una postura curva che può anche essere descritta come pendente e curvo è un indicatore precoce di PD. Questa postura ha a che fare con la perdita di coordinazione ed equilibrio che colpisce il corpo.

Anche le lesioni alla schiena possono causare flessioni, ma i pazienti con lesioni alla schiena possono alla fine raddrizzarsi di nuovo dopo un periodo di guarigione. Le persone con PD spesso non sono in grado di riguadagnare quell’abilità.

Esprimere le tue preoccupazioni

La malattia di Parkinson è una condizione grave e cronica. Il trattamento della malattia di Parkinson ha un successo significativamente maggiore quando la malattia viene catturata nelle sue prime fasi. La diagnosi può essere difficile, poiché molti dei primi segni sono simili a quelli di altre condizioni di salute.

Conosci il tuo corpo meglio di chiunque altro. Parla con il tuo medico se hai dubbi sul tuo movimento o comportamento fisico o se qualcosa non va bene.

Eroi della malattia di Parkinson

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here