Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Personalità passiva aggressiva

Personalità passiva aggressiva

0
8

Cos’è il comportamento passivo-aggressivo?

Le persone con un comportamento passivo-aggressivo esprimono i loro sentimenti negativi in ​​modo sottile attraverso le loro azioni invece di gestirli direttamente. Questo crea una separazione tra ciò che dicono e ciò che fanno.

Ad esempio, supponiamo che qualcuno proponga un piano al lavoro. Una persona con un comportamento passivo-aggressivo può opporsi al piano, ma invece di esprimere la propria opinione, dice di essere d’accordo con esso. Dal momento che sono effettivamente contro il piano, tuttavia, resistono a seguirlo. Potrebbero volutamente non rispettare le scadenze, presentarsi in ritardo alle riunioni e minare il piano in altri modi.

Ecco un altro esempio: una donna sta studiando con il suo ragazzo nella stessa stanza. È arrabbiata con lui, ma invece di dirgli che è arrabbiata con lui, fa saltare la musica sul loro laptop per disturbarlo.

Alcuni segni comuni di comportamento passivo-aggressivo includono:

  • amarezza e ostilità verso le richieste degli altri
  • ritardare intenzionalmente o commettere errori quando si tratta di richieste di altre persone
  • avere un comportamento cinico, pessimista o aggressivo
  • lamentarsi spesso di sentirsi sottovalutati o ingannati

Il comportamento passivo-aggressivo può essere un sintomo di diversi disturbi mentali, ma non è considerato una condizione di salute mentale distinta. Questo tipo di comportamento può influire sulla capacità di una persona di creare e mantenere relazioni sane e può causare problemi sul lavoro. Tuttavia, ci sono modi per gestire il comportamento passivo-aggressivo in modo che non abbia un impatto negativo sulla qualità della vita di qualcuno.

Segni di comportamento passivo-aggressivo

Di solito c’è una disconnessione tra ciò che dice una persona con comportamento passivo-aggressivo e ciò che fa. Il loro comportamento spesso fa arrabbiare familiari, amici e colleghi. Tuttavia, la persona potrebbe non essere consapevole del proprio comportamento passivo-aggressivo.

I segni di questo tipo di comportamento includono:

  • criticare o protestare frequentemente
  • essere sgradevole o irritabile
  • procrastinare o essere smemorato
  • eseguire compiti in modo inefficiente
  • agire in modo ostile o cinico
  • comportandosi ostinato
  • incolpare gli altri
  • lamentarsi di non essere apprezzati
  • mostrare risentimento per le richieste degli altri

Cause del comportamento passivo-aggressivo

La causa esatta del comportamento passivo-aggressivo non è nota. Tuttavia, fattori sia biologici che ambientali possono contribuire allo sviluppo del comportamento passivo-aggressivo.

I ricercatori ritengono che le persone che mostrano comportamenti passivo-aggressivi inizino a farlo durante l’infanzia. Lo stile genitoriale, le dinamiche familiari e altre influenze dell’infanzia possono essere fattori che contribuiscono. Anche l’abuso sui minori, l’abbandono e le dure punizioni possono indurre una persona a sviluppare comportamenti passivo-aggressivi. Si ritiene che anche l’abuso di sostanze e la bassa autostima portino a questo tipo di comportamento.

Le condizioni di salute sottostanti possono provocare comportamenti che sembrano simili al comportamento passivo-aggressivo. Alcune condizioni associate al comportamento passivo-aggressivo includono:

  • disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD)
  • fatica
  • disturbi d’ansia
  • depressione
  • disturbo della condotta
  • disturbo oppositivo provocatorio
  • disordine bipolare
  • disturbo schizotipico di personalità
  • schizofrenia
  • abuso di alcool
  • astinenza da cocaina

Identificazione del comportamento passivo-aggressivo

Il comportamento passivo-aggressivo non è un disturbo medico, quindi un medico non può diagnosticare. Tuttavia, un professionista della salute mentale qualificato può aiutarti a identificare un problema comportamentale che richiede un trattamento. Faranno domande sui tuoi sintomi e comportamenti, incluso quando hanno iniziato e sugli effetti che hanno sulla tua vita, sul tuo lavoro e sulle tue relazioni.

Se sospetti di avere un comportamento passivo-aggressivo, dovresti fissare un appuntamento con uno psicologo. Lo psicologo ti chiederà di completare diversi questionari sui tuoi sintomi, pensieri e storia personale. Lo psicologo ti farà anche domande sulla tua infanzia e sulle esperienze che evocano i sintomi. Una volta identificati i possibili fattori scatenanti ambientali per i tuoi comportamenti passivo-aggressivi, possono aiutarti a risolverli.

Tuttavia, se lo psicologo non trova potenziali fattori scatenanti ambientali per il tuo comportamento passivo-aggressivo, potrebbe indirizzarti a un medico. Il comportamento può essere il risultato di un problema di salute sottostante. Un medico eseguirà un esame fisico e potrà ordinare test neurologici per determinare se una condizione medica contribuisce al tuo comportamento passivo-aggressivo. I test diagnostici possono consistere in esami del sangue, un esame neurologico e test di imaging.

Se noti un comportamento passivo-aggressivo in un coniuge o in un familiare, potresti suggerirgli di consultare uno psicologo. Può essere difficile avere una relazione con una persona che agisce in modo passivo in modo aggressivo, quindi è importante affrontare eventuali problemi comportamentali che si presentano.

Trattamento per comportamento passivo-aggressivo

Se una condizione di salute sottostante sta causando il tuo comportamento passivo-aggressivo, quella condizione verrà trattata per prima. I tuoi comportamenti dovrebbero migliorare con il trattamento.

Potresti anche essere indirizzato a un terapista o altro professionista della salute mentale per la consulenza. Un terapista può aiutarti a identificare il comportamento passivo-aggressivo e insegnarti come cambiare il tuo comportamento. Possono anche aiutarti a superare problemi di rabbia, risentimento o bassa autostima che potrebbero contribuire al tuo comportamento passivo-aggressivo. Possono persino insegnarti strategie di coping efficaci, incluso come guardare una situazione in modo obiettivo e come risolvere i problemi in modo sano.

L’addestramento all’assertività può anche aiutarti a gestire il comportamento passivo-aggressivo. Questi corsi ti insegnano come esprimere i tuoi pensieri e le tue preoccupazioni in modo efficace. Questo può aiutare a ridurre i comportamenti negativi causati dalla rabbia e dalla frustrazione sottostanti.

Ci sono anche alcune cose facili che puoi fare ogni giorno per eliminare il tuo comportamento passivo-aggressivo. Questi includono:

  • essere consapevole del tuo comportamento
  • identificare le possibili ragioni del tuo comportamento passivo-aggressivo
  • pensare chiaramente prima di agire
  • calmarti prima di reagire a situazioni che ti fanno arrabbiare
  • rimanere ottimista
  • essere onesti con gli altri ed esprimere i propri sentimenti in modo sano invece di agire in modo passivo-aggressivo

Trattare con comportamento passivo-aggressivo

Sebbene possa essere difficile eliminare il comportamento passivo-aggressivo, specialmente se hai sviluppato i comportamenti durante l’infanzia, puoi superarlo. Vedere un terapista per la consulenza può essere molto utile, così come può cambiare il modo in cui pensi ogni giorno. Ricorda che sei responsabile del tuo comportamento e puoi cambiarlo in qualsiasi momento.

Q:

Come posso trattare con qualcuno che mostra frequentemente un comportamento passivo-aggressivo?

Paziente anonimo

UN:

Ci sono diverse cose che puoi fare, a seconda di come ti viene dimostrato il comportamento passivo-aggressivo. Ad esempio, se hai a che fare con qualcuno che ti sta sabotando sul lavoro, dovresti tenere un registro o un diario di ogni comportamento che ha fatto (o non ha fatto), insieme a una descrizione di come il suo comportamento sta sabotando un piano o progetto. Sii specifico e includi date e orari nella documentazione. Affrontare l’individuo (con il tuo supervisore presente) dimostrerà alla persona passivo-aggressiva che non tollererai i suoi comportamenti e molto probabilmente si tradurrà nel prendere di mira qualcun altro.

Timothy J. Legg, PhD, PMHNP-BCLe risposte rappresentano le opinioni dei nostri esperti medici. Tutto il contenuto è strettamente informativo e non deve essere considerato un consiglio medico.

Healthline

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here