Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Perché il Crohn è così prevalente nel popolo ebraico?

Perché il Crohn è così prevalente nel popolo ebraico?

0
4

Cos’è la malattia di Crohn?

La malattia di Crohn è una malattia infiammatoria intestinale. Può causare sintomi come intenso dolore addominale, affaticamento, grave diarrea, perdita di peso e malnutrizione.

Gli ebrei Ashkenazi (plurale: Ashkenazim) sono originari dell’Europa centrale e orientale. Questa particolare popolazione è ad alto rischio per la malattia di Crohn. Secondo gli esperti, la malattia di Crohn è da due a quattro volte più diffusa tra le persone di discendenza ashkenazita, rispetto a quelle di discendenza europea non ebraica.

Nel corso degli anni, la popolazione ashkenazita è rimasta insulare. Ciò ha causato un trucco genetico esclusivamente Ashkenazico. Ha anche portato a una maggiore incidenza di molte malattie causate da fattori genetici.

Oltre al morbo di Crohn, altre malattie includono:

  • malattia di Tay-Sachs
  • Malattia di Gaucher
  • Sindrome di Bloom
  • distonia torsionale idiopatica
  • disautonomia familiare

Quali sono i sintomi?

I sintomi della malattia di Crohn variano a seconda di quale parte del tubo digerente colpisce la malattia. Le due aree più comunemente colpite sono l’ileo (l’ultima parte dell’intestino tenue) e il colon, che fa parte dell’intestino crasso. I sintomi di solito si sviluppano nel tempo, ma possono manifestarsi all’improvviso.

La malattia di Crohn può variare tra periodi di malattia attiva (con molti sintomi) e remissione (nessun sintomo). Alcuni sintomi comuni includono:

  • diarrea
  • fatica
  • febbre
  • dolore e crampi all’addome
  • feci sanguinolente
  • piaghe alla bocca
  • perdita di peso e mancanza di appetito
  • piaghe e ascessi intorno all’ano
  • infiammazione della pelle, degli occhi, delle articolazioni, del fegato o dei dotti biliari
  • crescita ritardata o pubertà (nei bambini)

Dovresti consultare un medico se manifesti questi sintomi o altri cambiamenti nelle tue abitudini intestinali.

Quali sono le cause della malattia di Crohn?

La causa esatta della malattia di Crohn è sconosciuta. Tuttavia, la comunità medica ritiene che la condizione sia una risposta immunitaria anormale ai batteri intestinali. Ciò si traduce in un’infiammazione del sistema digerente. La malattia di Crohn è ora sospettata di essere ereditaria a causa del suo legame con il sistema immunitario.

Uno studio ha misurato il rischio che Ashkenazim avesse la malattia. I ricercatori hanno controllato il trucco genetico di un gruppo di persone ashkenazite con Crohn e un gruppo senza di esso. Quindi hanno identificato i fattori di rischio sospetti per il Crohn nei due gruppi.

Hanno trovato 16 aree nel codice del DNA e tre mutazioni genetiche comuni in quelle di discendenza ashkenazita possono essere associate a un rischio per la malattia di Crohn. HEATR3 è una mutazione genetica che si pensa possa causare il Crohn in Ashkenazim. Colpisce il sistema immunitario.

Legami genetici

I cromosomi umani contengono il materiale genetico che aiuta a fornire istruzioni su come funziona il corpo. Gli esseri umani hanno 46 paia di cromosomi nelle loro cellule, ereditati da una madre e da un padre. Le variazioni che si verificano all’interno dei cromosomi possono portare a malfunzionamenti del corpo o aumento del rischio di malattie. Le variazioni nel materiale genetico di un individuo possono essere tramandate e causare malattie genetiche nelle generazioni future.

La genetica è solo una delle cause sospette della malattia di Crohn. Gli esperti stanno anche esplorando il potenziale per una causa virale o batterica. Sebbene non sia noto che i fattori ambientali causino il Crohn, possono peggiorare i sintomi.

Questi fattori includono:

  • dieta
  • inquinamento
  • fatica
  • fumare

La malattia di Crohn può essere prevenuta?

Non esiste un modo noto per prevenire la malattia di Crohn. Tuttavia, puoi gestire i sintomi associati alla condizione. Il trattamento comune per il Crohn include farmaci, terapia per gestire lo stress e cambiamenti nella dieta e nello stile di vita. Questi trattamenti possono rendere più gestibile la convivenza con il Crohn.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here