Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Palpitazioni e altri sintomi della fibrillazione atriale

Palpitazioni e altri sintomi della fibrillazione atriale

0
3

Thump, thump, thump … THUD

Il cuore umano batte 2,5 miliardi di volte nel corso di una tipica vita umana. Raramente hai una consapevolezza cosciente di questo muscolo in azione, mentre il sangue scorre silenziosamente attraverso le sue camere. Ma a volte un forte tonfo proviene dal lato sinistro del petto. Può semplicemente significare che sei nervoso o eccitato. Oppure può essere un segnale di fibrillazione atriale.

Ci sono quattro camere nel tuo cuore: l’atrio destro e sinistro e i ventricoli. Le camere superiori, gli atri, ricevono il sangue che ritorna dal corpo e dai polmoni. Quando il sistema elettrico negli atri non funziona correttamente, provoca sintomi che si sentono come svolazzanti e talvolta martellanti (che sono chiamati palpitazioni). Questo battito cardiaco irregolare è chiamato fibrillazione atriale.

Continua a leggere per saperne di più sui sintomi della fibrillazione atriale.

La sensazione di una palpitazione

Una palpitazione sembra molto strana, come se qualcosa di indefinibile non andasse nel tuo petto. Potresti provare una lieve sensazione di svolazzare o diventare improvvisamente consapevole che il tuo cuore ha saltato un battito.

Potrebbe sembrare che qualcosa di alieno stia succedendo nel tuo corpo. “Mi sembrava davvero di avere un pesce che mi galleggiava nel petto, dove dovrebbe essere il mio cuore”, dice Mellanie True Hills, fondatrice di StopAfib.org. “Sembrava quando ti alleni e non riesci a respirare. Oppure le palpitazioni possono essere sottili. Possono sentirsi come farfalle. “

Cosa sta succedendo

Se potessi vedere il tuo cuore al momento della fibrillazione atriale, o AFib come molti lo chiamano, il muscolo potrebbe ricordarti più un coniglio nervoso che il leone forte e sicuro di sé che è normalmente.

Le quattro camere del cuore normalmente lavorano in coordinazione regolare da 60 a 100 volte al minuto per far circolare il sangue in tutto il corpo. Gli atri superiori e i ventricoli inferiori eseguono un balletto per spremere efficacemente il flusso sanguigno. In un episodio di fibrillazione atriale, gli atri corrono o tremano, non consentendo ai ventricoli di riempirsi in modo efficiente.

Sintomi aggiuntivi

Oltre alle palpitazioni, i tuoi atri potrebbero inviarti altri segnali di angoscia. Questi includono mancanza di respiro e dolore al petto. Potresti anche sentire:

  • stanco
  • vertigini
  • svenire
  • debole
  • confuso

La fibrillazione atriale può anche essere asintomatica. Può presentarsi durante un esame, ad esempio, o durante un elettrocardiogramma (ECG) impostato per un altro scopo.

Le domande del tuo dottore

Se manifesti sintomi di fibrillazione atriale, parla con il tuo medico il prima possibile. Chiederanno segni di stanchezza e vertigini. Inoltre, controlleranno i tuoi piedi e le caviglie per il gonfiore, poiché ciò potrebbe indicare problemi cardiaci.

Le domande che il medico potrebbe chiedere includono:

  • Ti fa male il petto?
  • Soffri di diabete, ipertensione, problemi alla tiroide o malattie cardiache o polmonari? Qualche membro della famiglia ha questi disturbi?
  • Qualcuno dei tuoi familiari soffre di fibrillazione atriale?
  • Fumi, bevi alcolici o usi droghe o caffeina?

Test per confermare una diagnosi

La frequenza dei sintomi determinerà il modo in cui il medico esegue i test per la fibrillazione atriale. Se si dispone di fibrillazione atriale cronica di lunga durata, un ECG può confermare la diagnosi. Se hai eventi sporadici, puoi indossare un piccolo monitor per un massimo di 48 ore in grado di acquisire informazioni su come si comporta il tuo cuore.

Se l’esercizio innesca la fibrillazione atriale, ti verrà programmato un test sul tapis roulant. E se hai episodi molto rari, potresti dover andare in un laboratorio per un test che coinvolge cateteri e stimolazione del cuore (al fine di produrre un comportamento irregolare).

Gli anziani hanno maggiori probabilità di non avere palpitazioni

Per la maggior parte, le persone che si presentano negli studi medici con fibrillazione atriale lamentavano palpitazioni. Ma uno studio del 2012 ha scoperto che tra gli anziani, specialmente quelli sopra i 70 anni, può essere presente fibrillazione atriale senza la sensazione di palpitazioni.

I soccorritori nello studio hanno valutato quasi 28.000 persone con dispositivi ECG portatili. Hanno scoperto la fibrillazione atriale in quasi il 12% dei pazienti dei servizi medici di emergenza con sospetta malattia cardiaca, con sintomi tipici in diminuzione tra coloro che erano più anziani.

Sintomi che alzano una bandiera rossa

Questa disconnessione tra le camere superiore e inferiore del cuore porta a un flusso sanguigno inefficiente. La pressione sanguigna può diminuire, comportando il rischio di insufficienza cardiaca.

Inoltre, poiché il sangue non si svuota completamente dagli atri, possono formarsi e rompersi pericolosi coaguli. Se attraversano il ventricolo e raggiungono il cervello, potresti subire un ictus.

Assicurati di cercare immediatamente assistenza medica se soffri di fibrillazione atriale, anche se i sintomi sono lievi. Sentirsi svenire, ad esempio, può essere una ragione sufficiente per cercare aiuto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here