Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Ostruzione del dotto biliare

Ostruzione del dotto biliare

0
6

Cos’è l’ostruzione biliare?

Un’ostruzione biliare è un blocco dei dotti biliari. I dotti biliari trasportano la bile dal fegato e dalla cistifellea attraverso il pancreas al duodeno, che è una parte dell’intestino tenue. La bile è un fluido verde scuro o bruno-giallastro secreto dal fegato per digerire i grassi. Dopo aver mangiato, la cistifellea rilascia la bile per aiutare la digestione e l’assorbimento dei grassi. La bile aiuta anche a liberare il fegato dai prodotti di scarto.

L’ostruzione di uno qualsiasi di questi dotti biliari viene definita ostruzione biliare. Molte delle condizioni legate alle ostruzioni biliari possono essere trattate con successo. Tuttavia, se il blocco rimane a lungo non trattato, può portare a malattie del fegato potenzialmente letali.

Tipi di dotti biliari

Hai diversi tipi di dotti biliari. I due tipi di dotti biliari nel fegato sono i dotti intraepatici ed extraepatici.

  • Condotti intraepatici: I dotti intraepatici sono un sistema di tubi più piccoli all’interno del fegato che raccolgono e trasportano la bile ai dotti extraepatici.
  • Condotti extraepatici: I dotti extraepatici iniziano come due parti, una a destra del fegato e l’altra a sinistra. Man mano che scendono dal fegato, si uniscono per formare il dotto epatico comune. Questo corre direttamente verso l’intestino tenue.

Il dotto biliare, o il condotto dalla cistifellea, si apre anche nel dotto epatico comune. Il dotto biliare da questo punto in poi è noto come dotto biliare comune o coledoco. Prima di svuotarsi nell’intestino tenue, il dotto biliare comune passa attraverso il pancreas.

Quali sono le cause dell’ostruzione biliare?

Un’ostruzione biliare può essere causata da una serie di fattori che coinvolgono:

  • dotti biliari
  • fegato
  • cistifellea
  • pancreas
  • intestino tenue

Le seguenti sono alcune delle cause più comuni di ostruzione biliare:

  • calcoli biliari, che sono la causa più comune

  • infiammazione dei dotti biliari
  • trauma
  • una stenosi biliare, che è un restringimento anormale del condotto
  • cisti
  • linfonodi ingrossati
  • pancreatite
  • una lesione correlata alla cistifellea o alla chirurgia del fegato
  • tumori che hanno raggiunto il fegato, la cistifellea, il pancreas o i dotti biliari
  • infezioni, inclusa l’epatite
  • parassiti
  • cirrosi o cicatrici del fegato

  • gravi danni al fegato
  • cisti del coledoco (presente nei neonati alla nascita)

Quali sono i fattori di rischio?

I fattori di rischio per l’ostruzione biliare dipendono solitamente dalla causa dell’ostruzione. La maggior parte dei casi è il risultato di calcoli biliari. Ciò rende le donne più vulnerabili allo sviluppo di un’ostruzione biliare. Altri fattori di rischio includono:

  • una storia di calcoli biliari
  • pancreatite cronica
  • il cancro del pancreas
  • una lesione alla parte destra dell’addome
  • obesità
  • rapida perdita di peso
  • condizioni correlate alla degradazione dei globuli rossi, come l’anemia falciforme

Quali sono i sintomi dell’ostruzione biliare?

I sintomi dell’ostruzione biliare possono dipendere dalla causa dell’ostruzione. Le persone con ostruzione biliare di solito hanno:

  • sgabelli di colore chiaro
  • urina scura
  • ittero (occhi o pelle giallastre)

  • prurito
  • dolore nella parte superiore destra dell’addome
  • nausea
  • vomito
  • perdita di peso
  • febbre

Come viene diagnosticata un’ostruzione biliare?

Sono disponibili vari test per le persone che possono avere un’ostruzione biliare. In base alla causa dell’ostruzione, il medico può raccomandare uno o più dei seguenti test.

Analisi del sangue

Un esame del sangue include un esame emocromocitometrico completo (CBC) e un test di funzionalità epatica. Gli esami del sangue di solito possono escludere determinate condizioni, come ad esempio:

  • colecistite, che è un’infiammazione della cistifellea

  • colangite, che è un’infiammazione del dotto biliare comune
  • un aumento del livello di bilirubina coniugata, che è un prodotto di scarto del fegato
  • un aumento del livello degli enzimi epatici
  • un aumento del livello di fosfatasi alcalina

Ognuno di questi può indicare una perdita di flusso biliare.

Ecografia

L’ecografia è solitamente il primo test eseguito su chiunque sia sospettato di un’ostruzione biliare. Permette al tuo medico di vedere facilmente i calcoli biliari.

Scansione del radionuclide biliare (scansione HIDA)

Una scansione dell’acido iminodiacetico epatobiliare, o scansione HIDA, viene anche definita scansione del radionuclide biliare. Utilizza materiale radioattivo per fornire preziose informazioni sulla cistifellea e su eventuali ostruzioni.

Colangiografia

Una colangiografia è una radiografia dei dotti biliari.

Scansione MRI

Una scansione MRI fornisce immagini dettagliate del fegato, della cistifellea, del pancreas e dei dotti biliari.

Colangiopancreatografia a risonanza magnetica (MRCP)

La colangiopancreatografia a risonanza magnetica (MRCP) viene utilizzata per la diagnosi di ostruzioni biliari e malattie del pancreas.

Colangiopancreatografia retrograda endoscopica (ERCP)

Una colangiopancreatografia retrograda endoscopica (ERCP) prevede l’uso di un endoscopio e di una radiografia. È sia uno strumento diagnostico che terapeutico. Permette al tuo chirurgo di vedere i dotti biliari ed è anche usato nel trattamento. Questo strumento è particolarmente utile perché il medico può usarlo per rimuovere i calcoli e prelevare campioni di biopsia se necessario.

Qual è il trattamento per l’ostruzione biliare?

Il trattamento ha lo scopo di correggere la causa sottostante. L’obiettivo principale del trattamento medico o chirurgico è alleviare il blocco. Alcune delle opzioni di trattamento includono una colecistectomia e un ERCP.

Una colecistectomia è la rimozione della cistifellea se ci sono calcoli biliari. Un ERCP può essere sufficiente per rimuovere piccoli calcoli dal dotto biliare comune o per posizionare uno stent all’interno del condotto per ripristinare il flusso biliare. Questo è spesso usato nei casi in cui l’ostruzione è causata da un tumore.

Complicazioni di un’ostruzione delle vie biliari

Senza trattamento, le ostruzioni delle vie biliari possono essere pericolose per la vita. Possibili complicazioni che possono insorgere senza trattamento includono:

  • pericoloso accumulo di bilirubina
  • infezioni
  • sepsi
  • malattia epatica cronica
  • cirrosi biliare

Contatti il ​​medico se sviluppa ittero o nota un cambiamento nel colore delle feci o delle urine.

Si può prevenire l’ostruzione biliare?

Ecco alcune modifiche che puoi apportare per ridurre le possibilità di sviluppare un’ostruzione biliare:

  • Aumenta la quantità di fibre nella tua dieta.
  • Diminuisci la quantità di zuccheri e grassi saturi nella tua dieta. Entrambi possono causare calcoli biliari.
  • Se sei in sovrappeso, porta gradualmente il tuo peso in un intervallo salutare per il tuo sesso, età e altezza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here