Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Olio di cartamo: un olio da cucina più sano

Olio di cartamo: un olio da cucina più sano

0
1

Cos’è l’olio di cartamo?

Quando si surriscalda l’olio da cucina, distrugge i composti benefici e crea dannosi radicali liberi. Quei radicali liberi possono danneggiare le molecole nel tuo corpo. Ecco perché è importante utilizzare oli con un alto punto di fumo quando si cucina ad alte temperature.

Se stai cercando un olio da cucina adatto a temperature elevate, l’olio di cartamo potrebbe essere la scelta giusta per te. Ha un punto di fumo più alto rispetto all’olio di mais, olio di canola, olio d’oliva, olio di sesamo e molte altre alternative. Ha anche un sapore neutro, che lo rende una scelta ideale per molte ricette.

Il cartamo è una pianta alta con foglie appuntite e fiori gialli o arancioni. I fiori erano usati come colorante per i vestiti nell’antico Egitto. Oggi, alcune persone usano i petali di cartamo come sostituto dello zafferano, una spezia gialla che viene spesso utilizzata per colorare e aromatizzare i piatti di riso. I semi di cartamo sono anche usati per produrre olio di cartamo.

Sono disponibili due varietà di olio di cartamo: alto-linoleico e alto-oleico. L’olio di cartamo ad alto contenuto linoleico è ricco di grassi polinsaturi, mentre l’olio di cartamo ad alto contenuto oleico contiene più grassi monoinsaturi. L’olio di cartamo polinsaturo è ottimo per cibi non riscaldati, come le vinaigrette. L’olio di cartamo monoinsaturo è ottimo per cucinare ad alte temperature.

L’olio di cartamo fa bene?

Benefici

  • L’olio di cartamo è una ricca fonte di acidi grassi insaturi.
  • Ha un sapore neutro che si abbina bene a molti piatti e cucine.
  • La forma monoinsatura può essere riscaldata a temperature più elevate rispetto a molti altri oli da cucina.
Healthline

Se usato con moderazione, l’olio di cartamo è un’aggiunta salutare a una dieta ben bilanciata. Mentre la ricerca è ancora nelle sue fasi iniziali, l’olio di cartamo mostra un grande potenziale quando si tratta di benefici per la salute. Il tuo corpo ha bisogno di grasso per funzionare correttamente, ma alcune fonti di grassi alimentari sono più sane di altre. L’olio di cartamo è una ricca fonte di acidi grassi monoinsaturi e polinsaturi, che l’American Heart Association (AHA) chiama “grassi buoni”. Al contrario, contiene relativamente pochi grassi saturi, che l’AHA chiama “grasso cattivo”.

Uno studio pubblicato su Clinical Nutrition suggerisce che dosi giornaliere di olio di cartamo possono aiutare a migliorare i livelli di zucchero nel sangue, colesterolo nel sangue e infiammazione nelle persone con diabete di tipo 2. L’AHA suggerisce anche che gli acidi grassi insaturi possono aiutare a ridurre il colesterolo cattivo nel sangue.

Prova a usare l’olio di cartamo nella tua cucina, invece del burro o altri oli parzialmente idrogenati. L’olio di cartamo monoinsaturo è ideale per cucinare ad alte temperature, mentre l’olio di cartamo polinsaturo è più adatto a preparazioni a crudo o cotture a fuoco lento.

L’olio di cartamo ha anche alcuni usi cosmetici. Ad esempio, alcune persone lo usano come crema idratante per la pelle secca o come olio vettore per i profumi dell’aromaterapia.

Qualcuno ha detto cibo fritto?

Se ogni tanto hai voglia di qualcosa di fritto, l’olio di cartamo monoinsaturo è uno dei migliori oli per il lavoro. A differenza dell’olio di oliva vergine, può resistere alle alte temperature. Ecco alcuni suggerimenti per utilizzare l’olio di cartamo monoinsaturo e polinsaturo nella tua cucina.

Olio di cartamo monoinsaturo

Con il suo alto punto di fumo, l’olio di cartamo monoinsaturo è una delle scelte migliori per cucinare ad alte temperature. Se di tanto in tanto vuoi concederti cibi fritti, prendi in considerazione l’uso di cibi ricchi di vitamine e minerali, come le zucchine o un miscuglio di verdure in pastella tempura. Puoi anche usare l’olio di cartamo per preparare patatine fritte o patate dolci. Quelle verdure ricche di amido assorbono molto olio, quindi mantieni le porzioni piccole.

Per falsificare i piatti fritti e tagliare le calorie vuote dalla tua dieta, prendi in considerazione la possibilità di alternative al forno. Ad esempio, prepara il pollo al forno o gli spicchi di patate, usando solo abbastanza olio di cartamo monoinsaturo per evitare che il cibo si attacchi alla teglia.

Puoi anche usare olio di cartamo monoinsaturo per cucinare uova, patatine fritte e altri piatti saltati. Può essere utilizzato al posto dell’olio d’oliva in molte ricette. Mentre l’olio d’oliva contiene anche grassi insaturi sani, l’olio di cartamo ha un sapore più delicato e può essere riscaldato a temperature più elevate. Questo lo rende a volte un’opzione più attraente.

Puoi anche usare olio di cartamo monoinsaturo durante la cottura. Ad esempio, aggiungilo a qualsiasi ricetta di prodotti da forno che richiede olio. Oppure usalo come sostituto del burro o del grasso nei prodotti da forno. Sostituisci ⅓ tazza di olio di cartamo con ½ tazza di grasso solido. La consistenza del prodotto finale potrebbe essere leggermente diversa.

Olio di cartamo polinsaturo

Per condimenti per insalata, altre ricette crude e piatti che prepari a fuoco basso, prova l’olio di cartamo polinsaturo. Ma ricorda, questo olio delicato può irrancidire rapidamente. Conservalo sempre in un luogo buio e fresco o nel frigorifero.

Il cibo da asporto

L’olio di cartamo è una ricca fonte di acidi grassi insaturi, che sono spesso chiamati “grassi buoni”. È altrettanto salutare come l’olio d’oliva e l’olio di canola. Ma ha meno sapore di quelle alternative ed è spesso meno costoso. Ha anche un punto di fumo più alto rispetto a molti oli vegetali, rendendolo una scelta ideale per cucinare ad alte temperature.

Ci sono molti vantaggi per l’olio di cartamo. Ma come tutti gli oli, è ricco di calorie e povero di vitamine e minerali. Gustalo con moderazione come parte di una dieta ben bilanciata e limita i cibi fritti e i prodotti da forno ricchi di grassi ai dolcetti occasionali.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here