Oligomenorrea

0
5

Cos’è l’oligomenorrea?

L’oligomenorrea è una condizione in cui si hanno periodi mestruali poco frequenti. Si verifica nelle donne in età fertile. Alcune variazioni nelle mestruazioni sono normali, ma a una donna che trascorre regolarmente più di 35 giorni senza mestruazioni può essere diagnosticata l’oligomenorrea.

I periodi di solito si verificano ogni 21-35 giorni. La diagnosi cambia in oligomenorrea dopo più di 90 giorni senza ciclo.

In uno studio del 2013 su donne universitarie, il 17% ha affermato di aver deliberatamente deviato dalle istruzioni sul controllo delle nascite ormonale per ridurre intenzionalmente il ciclo. La metà di loro ha affermato di aver imparato a farlo da fonti non mediche. Ciò evidenzia la necessità per medici e pazienti di comunicare meglio quando i pazienti iniziano un piano di controllo delle nascite.

Quali sono i sintomi dell’oligomenorrea?

Rivolgiti al tuo medico se passi più di 35 giorni senza ciclo e non prendi farmaci anticoncezionali. Se il tuo ciclo cambia improvvisamente, contatta il tuo ginecologo.

Alcune donne che saltano le mestruazioni potrebbero subirne una più pesante la prossima volta. Questo può essere normale e non indica necessariamente un aborto spontaneo.

Quali sono le cause dell’oligomenorrea?

L’oligomenorrea ha varie cause:

  • Molto spesso, questa condizione è un effetto collaterale del controllo delle nascite ormonale. Alcune donne sperimentano periodi sempre più leggeri da tre a sei mesi dopo aver iniziato a prendere il controllo delle nascite. A volte, i loro periodi si fermano completamente.
  • Le giovani donne che praticano sport o fanno esercizio fisico intenso possono sviluppare questa condizione.
  • Anche i disturbi alimentari, come l’anoressia nervosa e la bulimia, possono causare questa condizione.
  • L’oligomenorrea è comune nelle ragazze adolescenti e nelle donne in perimenopausa a causa delle fluttuazioni dei livelli ormonali.
  • L’oligomenorrea può verificarsi anche nelle donne che hanno problemi di diabete o tiroide.
  • È anche comune nelle donne con alti livelli di una proteina chiamata prolattina nel sangue. I farmaci, come gli antipsicotici e gli antiepilettici, possono ridurre le mestruazioni.

È importante assicurarsi che la causa di un ciclo mestruale ritardato non sia la gravidanza.

Come viene diagnosticata l’oligomenorrea?

L’oligomenorrea viene solitamente diagnosticata dopo una revisione della storia mestruale. Possono essere necessari anche esami fisici, analisi del sangue e imaging ecografico.

Per la maggior parte, un ciclo mestruale mancato o un flusso luminoso non rappresenta un problema, ma a volte può indicare la presenza della sindrome dell’ovaio policistico (PCOS). La causa esatta della PCOS è sconosciuta, ma una combinazione di fattori può includere resistenza all’insulina, livelli elevati di alcuni ormoni e cicli mestruali irregolari.

Come viene trattata l’oligomenorrea?

L’oligomenorrea non è grave da sola. I periodi mestruali possono essere regolati con un cambiamento nell’uso del controllo delle nascite ormonale o nel progestinico.

A volte, l’oligomenorrea può indicare un altro problema di fondo, come un disturbo alimentare, che deve essere trattato. Altre donne potrebbero dover ridurre l’allenamento.

Qual è la prospettiva?

L’oligomenorrea di solito non è una condizione grave, ma a volte può essere un sintomo di altri problemi. La ricerca sui disturbi mestruali continua. In particolare, i ricercatori stanno studiando il ruolo della genetica nelle mestruazioni e la relazione tra il basso grasso corporeo e la regolazione ormonale.

Avere meno di quattro cicli mestruali all’anno per anni che si verificano naturalmente e senza farmaci, come la pillola anticoncezionale, può aumentare il rischio di iperplasia endometriale e cancro dell’endometrio.

Se vai regolarmente senza ciclo per più di 35 giorni, consulta il tuo medico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here