Nodulo al seno

0
4

La maggior parte dei noduli al seno non sono cancerogeni, il che significa che sono benigni. Potresti essere sorpreso di trovare un nodulo al seno, ma è importante ricordare che potrebbe non influire sulla tua salute a lungo termine.

Tuttavia, un nodulo al seno può essere un segno di cancro. È saggio cercare sempre una valutazione medica di eventuali noduli o gonfiori che si scoprono sul seno.

Sebbene il seno sia comunemente associato alle donne, il tessuto mammario è presente sia negli uomini che nelle donne. I tuoi ormoni influenzano questo tessuto. I cambiamenti ormonali possono causare la formazione di grumi e, in alcuni casi, la scomparsa naturale. Puoi sviluppare noduli al seno a qualsiasi età.

Alcuni bambini sviluppano noduli al seno a causa degli estrogeni che ricevono dalle loro madri durante il parto. Questi generalmente si risolvono quando l’estrogeno lascia i loro corpi.

Le ragazze in età prepuberale a volte hanno noduli al seno che si sentono teneri. Questi di solito scompaiono naturalmente durante la pubertà. I ragazzi adolescenti possono anche avere noduli al seno durante la pubertà. Questi sono temporanei e di solito scompaiono anche in pochi mesi.

Cause di noduli al seno

Ci sono molte possibili cause di un nodulo al seno, tra cui:

  • cisti al seno, che sono sacche morbide e piene di liquido
  • cisti del latte, che si riferiscono a sacche piene di latte che possono verificarsi durante l’allattamento
  • seno fibrocistico, una condizione in cui il tessuto mammario ha una consistenza grumosa ed è talvolta accompagnata da dolore
  • fibroadenoma, che significa grumi gommosi non cancerosi che si muovono facilmente all’interno del tessuto mammario e raramente diventano cancerogeni
  • amartoma, che è una crescita benigna, simile a un tumore

  • papilloma intraduttale, riferito a un piccolo tumore non canceroso in un condotto del latte
  • lipoma, che è un nodulo grasso a crescita lenta, non canceroso
  • mastite o un’infezione del seno
  • lesione
  • cancro al seno

Come dovrebbero sentirsi i tuoi seni

Il tessuto mammario varia in consistenza, con la parte superiore esterna del seno che è soda e le parti interne inferiori si sentono un po ‘più morbide. Se sei una donna, il tuo seno può diventare più tenero o bitorzoluto durante il ciclo mestruale. I seni tendono a diventare meno densi con l’avanzare dell’età.

È importante avere familiarità con come si sente normalmente il tuo seno in modo da essere consapevole dei cambiamenti. Ma tieni presente che la Task Force dei servizi preventivi degli Stati Uniti non consiglia al tuo medico di insegnarti come esaminare il tuo seno da solo. Questo perché ci sono poche prove che l’autoesame del seno riduca il rischio di morire di cancro al seno. In effetti, l’autoesame del seno può causare danni perché è più probabile che tu trovi un nodulo non canceroso, che potrebbe essere fonte di preoccupazione. In alcuni casi, ciò può portare a procedure mediche non necessarie per garantire che il nodulo sia benigno.

Invece di eseguire l’autoesame del seno, la maggior parte degli esperti consiglia alle donne di essere semplicemente consapevoli di come appare e si sente normalmente il loro seno. Ad esempio, l’American College of Obstetricians and Gynecologists raccomanda alle donne di praticare l’autoconsapevolezza del seno. Dovresti segnalare eventuali cambiamenti o dubbi al tuo medico.

Segni che dovresti vedere un dottore

Ricorda, la maggior parte dei noduli al seno non sono cancerogeni. Tuttavia, dovresti fissare un appuntamento per vedere il tuo medico se:

  • scopri un nuovo nodulo
  • un’area del tuo seno è notevolmente diversa dal resto
  • un nodulo non scompare dopo le mestruazioni
  • un nodulo cambia o diventa più grande
  • il tuo seno è ammaccato senza una ragione apparente
  • la pelle del tuo seno è rossa o inizia a raggrinzirsi come una buccia d’arancia
  • hai un capezzolo invertito (se non era sempre invertito)
  • noti una secrezione sanguinolenta dal capezzolo

Cosa aspettarsi dalla visita del medico

Quando visiti il ​​tuo medico per segnalare un nodulo al seno, probabilmente ti faranno domande su quando hai scoperto il nodulo e se hai altri sintomi. Eseguiranno anche un esame fisico del seno.

Se il medico non è in grado di identificare la causa del nodulo, è possibile ordinare ulteriori test.

Mammografia

Una mammografia è una radiografia del seno che aiuta a identificare le anomalie del seno. Una mammografia diagnostica può essere confrontata con precedenti mammografie di screening, se disponibili, per vedere come è cambiato il tessuto mammario.

Ultrasuoni

Un’ecografia è una procedura non invasiva e indolore che utilizza le onde sonore per produrre immagini del tuo seno.

Risonanza magnetica per immagini (MRI)

Questo test utilizza un campo magnetico e onde radio per acquisire immagini dettagliate del tuo seno.

Aspirazione con ago sottile

Il fluido da un nodulo al seno può esser rimosso con un ago. In alcuni casi, viene utilizzata un’ecografia per guidare l’ago. Le cisti benigne scompaiono quando il liquido viene rimosso. Se il fluido è insanguinato o torbido, il campione verrà analizzato da un laboratorio per le cellule tumorali.

Biopsia

Questa è una procedura per rimuovere un campione di tessuto per l’analisi al microscopio. Esistono diversi tipi di biopsia mammaria:

  • biopsia per aspirazione con ago sottileun campione di tessuto viene prelevato durante un’aspirazione con ago sottile
  • biopsia con ago centraleutilizza un’ecografia come guida; un ago più grande viene utilizzato per ottenere un campione di tessuto
  • biopsia assistita da vuoto—Una sonda con un vuoto viene inserita in una piccola incisione nella pelle e un campione di tessuto viene rimosso utilizzando un’ecografia come guida
  • biopsia stereotassica—Una mammografia acquisisce immagini da diverse angolazioni e un campione di tessuto viene prelevato con un ago
  • biopsia chirurgica (biopsia escissionale)—L’intero nodulo al seno, insieme al tessuto circostante, viene rimosso
  • biopsia chirurgica (biopsia incisionale)—Solo una parte del nodulo viene rimossa

Trattamento per noduli al seno

Il medico deve determinare la causa del tuo nodulo al seno prima di poter formulare un piano di trattamento. Non tutti i noduli al seno avranno bisogno di cure.

Se hai un’infezione al seno, il medico probabilmente prescriverà degli antibiotici per curarla. Se hai una cisti, può essere drenata dai liquidi. Di solito, le cisti scompaiono dopo che sono state drenate. In alcuni casi, le cisti non devono essere trattate e possono scomparire da sole.

Se si scopre che il nodulo è un cancro al seno, il trattamento può includere:

  • nodulectomia o rimozione del nodulo
  • mastectomia, che si riferisce alla rimozione del tessuto mammario
  • chemioterapia, che utilizza farmaci per combattere o distruggere il cancro
  • radiazioni, un trattamento che utilizza raggi o materiali radioattivi per combattere il cancro

Il tuo trattamento dipenderà dal tipo di cancro al seno che hai, dalle dimensioni e dalla posizione del tumore e se il cancro si è diffuso oltre il tuo seno.

Ci sono altre cause di noduli al seno che non richiedono alcun trattamento. Se hai un nodulo al seno a causa di un infortunio, il medico potrebbe consigliarti di concedere al seno il tempo di guarire. Alcuni tipi di noduli al seno, come il fibroadenoma, in molti casi non hanno bisogno di essere rimossi o trattati affatto. Ecco perché è importante non saltare alle conclusioni se trovi un nodulo al seno. Il medico può aiutare a determinare se il nodulo richiede ulteriori test e se è necessario un trattamento.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here