Neurosifilide

0
5

Cos’è la neurosifilide?

La sifilide è un’infezione a trasmissione sessuale (STI) che si diffonde attraverso il contatto diretto con le piaghe da sifilide. Le persone conoscono e studiano questa malattia almeno dall’inizio del XVI secolo. È curabile e relativamente semplice da prevenire. C’è stato un notevole aumento dei casi di sifilide durante gli anni 2000, specialmente tra le donne di età compresa tra 20 e 24 anni e gli uomini tra 35 e 39 anni.

Se la sifilide non viene curata, la persona colpita è a rischio di sviluppare neurosifilide. Questa è un’infezione del sistema nervoso, in particolare del cervello e del midollo spinale. La neurosifilide è una malattia pericolosa per la vita.

Cause della neurosifilide e fattori di rischio

Treponema pallidum è il batterio che causa la sifilide e, successivamente, la neurosifilide. La neurosifilide tende a svilupparsi circa 10-20 anni dopo l’infezione iniziale con il batterio. Avere l’HIV e la sifilide non trattata sono i principali fattori di rischio per la neurosifilide.

Tipi di neurosifilide

Esistono cinque diverse forme di neurosifilide.

Neurosifilide asintomatica

Questo è il tipo più comune di neurosifilide. Di solito si verifica prima che i sintomi della sifilide diventino visibili. In questa forma di neurosifilide, non ti sentirai male né sperimenterai alcun segno di malattia neurologica.

Neurosifilide meningea

Questa forma della malattia di solito si manifesta da poche settimane a pochi anni dopo che una persona contrae la sifilide. I sintomi includono:

  • nausea
  • vomito
  • un torcicollo
  • mal di testa

Può anche causare una perdita dell’udito o della vista.

Neurosifilide meningovascolare

Questa è una forma più grave di neurosifilide meningea. In questo caso avresti avuto anche almeno un ictus.

Circa il 10-12% di quelli con neurosifilide sviluppa questa forma. Un ictus può verificarsi nei primi mesi dopo un’infezione da sifilide o può verificarsi alcuni anni dopo l’infezione.

Paresi generale

Questa forma può apparire decenni dopo che sei stato infettato dalla sifilide e può causare problemi duraturi. Tuttavia, è abbastanza raro oggi a causa dei progressi nello screening, nel trattamento e nella prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili.

Se si sviluppa, la paresi generale può portare a diversi problemi di salute, tra cui:

  • paranoia
  • sbalzi d’umore
  • problemi emotivi
  • cambiamenti di personalità
  • muscoli indeboliti
  • una perdita della capacità di utilizzare il linguaggio

Può anche progredire fino alla demenza.

Tabe dorsale

Anche questa forma di neurosifilide è rara. Può iniziare a colpire il midollo spinale 20 anni o più dopo l’infezione da sifilide iniziale. I suoi sintomi includono:

  • problemi di bilanciamento
  • una perdita di coordinazione
  • incontinenza
  • una camminata alterata
  • problemi di vista
  • dolori all’addome, alle braccia e alle gambe

Test per la neurosifilide

Esistono diverse opzioni di test quando si tratta di diagnosticare la neurosifilide.

Esame fisico

Per scoprire se hai la neurosifilide, il medico può iniziare controllando i tuoi normali riflessi muscolari e determinando se qualcuno dei tuoi muscoli si è atrofizzato (tessuto muscolare perso).

Analisi del sangue

Un esame del sangue può rilevare la neurosifilide allo stadio intermedio. Ci sono una varietà di esami del sangue che mostreranno se hai attualmente la sifilide o se hai avuto un’infezione in passato.

Puntura lombare

Se il medico sospetta che tu abbia una neurosifilide in stadio avanzato, ordinerà anche una puntura lombare o una puntura lombare. Questa procedura fornirà un campione del fluido intorno al cervello e al midollo spinale. Il medico utilizzerà questo campione per determinare l’entità dell’infezione e pianificare il trattamento.

Test di imaging

Il tuo medico potrebbe ordinare una TAC. Questa è una serie di raggi X che consente di vedere il tuo corpo in sezioni trasversali e da diverse angolazioni.

Potrebbe anche essere necessaria una scansione MRI. Una risonanza magnetica è un test in cui ti trovi in ​​una provetta contenente un potente magnete. La macchina invia onde radio attraverso il tuo corpo, consentendo al tuo medico di vedere immagini dettagliate dei tuoi organi.

Questi test consentono al medico di esaminare il midollo spinale, il cervello e il tronco encefalico per evidenziare la malattia.

Opzioni di trattamento per la neurosifilide

L’antibiotico penicillina è usato per trattare la sifilide e la neurosifilide. Può essere iniettato o assunto per via orale. Il normale regime dura da 10 a 14 giorni. Gli antibiotici probenecid e ceftriaxone sono spesso usati insieme alla penicillina. A seconda del caso, potrebbe essere necessario rimanere in ospedale durante il trattamento.

Durante il recupero, avrai bisogno di esami del sangue a tre e sei mesi. Dopodiché, dovresti sottoporsi a esami del sangue ogni anno per tre anni dopo il trattamento. Il medico continuerà a monitorare i livelli del liquido cerebrospinale con prelievi spinali ogni sei mesi.

La neurosifilide è particolarmente comune nelle persone che hanno l’HIV. Questo perché le piaghe sifilitiche facilitano l’infezione da HIV. Treponema pallidum interagisce con l’HIV in un modo che rende più difficile il trattamento dell’infezione da sifilide.

Quelli con neurosifilide e HIV di solito hanno bisogno di più iniezioni di penicillina e hanno minori possibilità di recupero completo.

Prospettive a lungo termine

Le tue prospettive a lungo termine dipendono dal tipo di neurosifilide che hai e da quanto tempo il tuo medico lo diagnostica. La penicillina tratterà la tua infezione e le impedirà di fare ulteriori danni, ma non può riparare il danno già fatto. Tuttavia, se il tuo caso è lieve, gli antibiotici potrebbero essere sufficienti per riportarti in piena salute.

Se hai avuto uno degli altri tre tipi, probabilmente migliorerai dopo il trattamento, ma potresti non tornare in perfetta salute.

Suggerimenti per prevenire la sifilide

Il primo passo nel trattamento della neurosifilide è prevenire la sifilide. Poiché la sifilide è una STI, la tua migliore opzione è praticare sesso sicuro. Puoi discuterne con il tuo medico. I preservativi possono ridurre la possibilità di contrarre la sifilide. Tuttavia, la sifilide può essere contratta toccando i genitali al di fuori dell’area coperta dal preservativo.

Le persone non sempre sanno di essere state infettate dalla sifilide perché i sintomi possono rimanere nascosti per anni. Una o più ferite iniziali nel sito di infezione possono comparire poche settimane o mesi dopo aver contratto la malattia. Sebbene queste piaghe guariscano da sole, la malattia può rimanere. Successivamente, sul sito dell’infezione o su un’altra parte del corpo apparirà un’eruzione cutanea di macchie bruno-rossastre ruvide, non pruriginose. Se hai intenzione di essere sessualmente attivo, fai regolarmente il test per le malattie sessualmente trasmissibili. Se hai la sifilide, puoi trasmetterla ad altri, incluso il tuo bambino non ancora nato.

Altri sintomi della sifilide includono:

  • ingrossamento delle ghiandole linfatiche
  • mal di testa
  • la perdita di capelli
  • perdita di peso
  • fatica
  • dolori muscolari

Rivolgiti al tuo medico per fare il test se hai o hai avuto uno di questi sintomi. Prima ti viene diagnosticata, maggiori sono le tue possibilità di evitare la neurosifilide.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here