Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Misurazione della proteina S.

Misurazione della proteina S.

0
3

Cos’è una misurazione della proteina S?

La proteina S è una delle tante proteine ​​vitali nel corpo umano. Svolge un ruolo importante nel controllo del processo di coagulazione del sangue. La capacità del sangue di coagulare è molto importante. Previene un’eccessiva perdita di sangue in caso di lesioni. Tuttavia, un coagulo di sangue in un’arteria o in una vena (chiamato trombosi) può essere estremamente pericoloso.

Il tuo corpo contiene coagulanti e anticoagulanti. I coagulanti favoriscono la coagulazione, mentre gli anticoagulanti aiutano a prevenirla. La proteina S è un anticoagulante. Se non ce n’è abbastanza, può formarsi un tipo dannoso di coagulo di sangue. La quantità corretta di proteina S è necessaria per garantire il corretto funzionamento del processo di coagulazione del sangue.

Se si sviluppa un coagulo di sangue, il medico prescriverà spesso una valutazione completa dei fattori di coagulazione. Bassi livelli di proteina S sono uno dei tanti potenziali problemi nel sistema di coagulazione.

Perché viene utilizzata una misurazione della proteina S?

Uno dei motivi più comuni per cui il medico potrebbe desiderare che tu faccia un test della proteina S è che hai sviluppato un coagulo di sangue nella gamba o nel polmone. Avere diversi aborti spontanei inspiegabili può anche spingere il medico a controllare i fattori di coagulazione del tuo corpo.

Alcune condizioni mediche possono causare la caduta dei livelli di proteina S, tra cui:

  • gravidanza
  • HIV
  • prendendo anticoagulanti su prescrizione, come il warfarin e alcuni altri tipi di farmaci
  • malattia del fegato
  • carenza di vitamina K.
  • infezioni
  • lupus
  • anemia falciforme

In alcuni casi, viene ereditata una carenza di proteina S. Alcune persone nascono semplicemente con una carenza di questo particolare anticoagulante. Il medico può prescriverti il ​​test se hai uno o più familiari stretti con una storia di pericolosi coaguli di sangue o se qualcuno nella tua famiglia ha una carenza nota di proteina S.

Per la maggior parte delle persone con una carenza di proteina S, un coagulo di sangue potenzialmente pericoloso è spesso il primo segno che qualcosa non va. Il coagulo compare più spesso nella gamba o nel polmone e di solito non ci sono sintomi che portano all’evento.

Se sviluppa un coagulo di sangue (trombosi) in una vena o in un’arteria, il medico testerà spesso il suo livello di proteina S. Questo può aiutarli a determinare la causa della trombosi. I coaguli associati alla mancanza di proteina S tendono a formarsi nelle vene.

Una carenza di proteina S non sempre significa che svilupperai una trombosi. Se hai questa carenza, è possibile passare tutta la tua vita senza problemi.

Come viene eseguita una misurazione della proteina S?

Il medico valuterà la tua storia clinica e l’uso di farmaci prima del test per decidere quando dovrebbe essere fatto e se devi fare qualcosa per prepararti.

Il test non deve essere eseguito durante un evento di coagulazione attiva perché avere un coagulo di sangue abbasserà naturalmente i livelli di proteina S, rendendo i risultati del test impreciso.

Sarà inoltre necessario interrompere l’assunzione di anticoagulanti per un minimo di due settimane prima del test, per garantire risultati accurati. Non smettere mai di prendere farmaci anticoagulanti senza l’approvazione del medico.

Dovrai fornire un campione di sangue per la misurazione della proteina S. Il medico inserirà un ago in una delle tue vene e raccoglierà un campione del tuo sangue in una fiala. Potresti avvertire un leggero dolore durante l’inserimento dell’ago e un po ‘di dolore in seguito. Le complicazioni gravi sono rare.

Interpretare i risultati

Il medico interpreterà i risultati e discuterà con te eventuali anomalie, nonché la diagnosi, se presente. I risultati sono generalmente presentati in termini di inibizione percentuale. Questi valori percentuali dovrebbero normalmente essere compresi tra 60 e 150.

Potrebbero esserci lievi differenze tra le strutture di test. Livelli elevati di proteina S non sono in genere motivo di preoccupazione, mentre livelli bassi possono aumentare il rischio di coaguli di sangue. Spesso si consiglia di eseguire test di follow-up per confermare il file diagnosi.

A seguito di una carenza confermata di proteina S.

Se esiste una carenza di proteina S, i passaggi successivi dipenderanno dalla causa. A volte c’è un’altra condizione che fa sì che i livelli di proteina S siano più bassi di quanto dovrebbero essere. In questi casi, affrontare la condizione sottostante è il passaggio logico successivo.

Per quelli con una carenza ereditaria, l’attenzione sarà solitamente sulla riduzione o sull’eliminazione dei fattori di rischio per i coaguli. I cambiamenti nello stile di vita, come smettere di fumare, fare esercizio fisico spesso, mantenere un peso sano ed evitare farmaci contenenti estrogeni, sono alcuni modi per ridurre le possibilità che una quantità inferiore a quella ottimale di proteina S porti a un pericoloso coagulo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here