Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Metodi di trattamento tradizionali per ingrossamento della prostata

Metodi di trattamento tradizionali per ingrossamento della prostata

0
4

Riconoscere l’IPB

Se i viaggi in bagno richiedono corse improvvise o sono contrassegnati da difficoltà a urinare, la prostata potrebbe essere ingrandita. Non sei solo: la Urology Care Foundation stima che il 50% degli uomini sulla cinquantina abbia un ingrossamento della prostata. La prostata è la ghiandola che produce il fluido che trasporta lo sperma. Diventa più grande con l’età. Una prostata ingrossata, o iperplasia prostatica benigna (IPB), può impedire all’uretra di trasportare l’urina dalla vescica e fuori dal pene.

Continua a leggere per conoscere i trattamenti tradizionali per l’IPB.

Opzioni di trattamento dell’IPB

Non rassegnarti a convivere con l’IPB. Affrontare i tuoi sintomi ora può aiutarti a evitare problemi in seguito. L’IPB non trattata può portare a infezioni del tratto urinario, ritenzione urinaria acuta (non si può assolutamente andare) e calcoli renali e vescicali. Nei casi più gravi può causare danni ai reni.

Le opzioni di trattamento includono farmaci e interventi chirurgici. Tu e il tuo medico prenderete in considerazione diversi fattori quando valuterete queste scelte. Questi fattori includono:

  • quanto i tuoi sintomi interferiscono con la tua vita
  • le dimensioni della tua prostata
  • della tua età
  • la tua salute generale
  • qualsiasi altra condizione medica

Alfa bloccanti per BPH

Questa classe di farmaci agisce rilassando i muscoli del collo della vescica e le fibre muscolari della prostata. Il rilassamento muscolare rende più facile urinare. Puoi aspettarti un aumento del flusso di urina e una necessità meno frequente di urinare entro uno o due giorni se prendi un alfa-bloccante per l’IPB. Gli alfa-bloccanti includono:

  • alfuzosina (Uroxatral)
  • doxazosina (Cardura)
  • silodosina (Rapaflo)
  • tamsulosina (Flomax)

  • terazosina (Hytrin)

Inibitori della 5-alfa reduttasi per BPH

Questo tipo di farmaco riduce le dimensioni della ghiandola prostatica bloccando gli ormoni che stimolano la crescita della ghiandola prostatica. La dutasteride (Avodart) e la finasteride (Proscar) sono due tipi di inibitori della 5-alfa reduttasi. Generalmente dovrai aspettare da tre a sei mesi per alleviare i sintomi con gli inibitori della 5-alfa reduttasi.

Combinazione di farmaci

L’assunzione di una combinazione di un alfa-bloccante e un inibitore della 5-alfa reduttasi fornisce un maggiore sollievo dai sintomi rispetto all’assunzione di uno di questi farmaci da soli, secondo un articolo in Obiettivi farmacologici attuali. La terapia di combinazione è spesso raccomandata quando un alfa-bloccante o un inibitore della 5-alfa reduttasi non funziona da solo. Le combinazioni comuni che i medici prescrivono sono finasteride e doxazosina o dutasteride e tamsulosina (Jalyn). La combinazione di dutasteride e tamsulosina si presenta come due farmaci combinati in una singola compressa.

Resisti al caldo

Esistono opzioni chirurgiche minimamente invasive quando la terapia farmacologica non è sufficiente per alleviare i sintomi dell’IPB. Queste procedure includono la termoterapia transuretrale a microonde (TUMT). Le microonde distruggono il tessuto prostatico con il calore durante questa procedura ambulatoriale.

TUMT non curerà l’IPB. La procedura riduce la frequenza urinaria, rende più facile urinare e riduce il flusso debole. Non risolve il problema dello svuotamento incompleto della vescica.

Trattamento al TONNO

TUNA sta per ablazione transuretrale con ago. Le onde radio ad alta frequenza, trasmesse attraverso due aghi, bruciano una regione specifica della prostata in questa procedura. Il TONNO si traduce in un migliore flusso di urina e allevia i sintomi dell’IPB con meno complicazioni rispetto alla chirurgia invasiva.

Questa procedura ambulatoriale può causare una sensazione di bruciore. La sensazione può essere gestita utilizzando un anestetico per bloccare i nervi dentro e intorno alla prostata.

Entrare in acqua calda

L’acqua calda viene erogata attraverso un catetere a un palloncino di trattamento che si trova al centro della prostata durante la termoterapia indotta dall’acqua. Questa procedura controllata dal computer riscalda un’area definita della prostata mentre i tessuti vicini sono protetti. Il calore distrugge il tessuto problematico. Il tessuto viene quindi escreto attraverso l’urina o riassorbito nel corpo.

Scelte chirurgiche

La chirurgia invasiva per BPH include la chirurgia transuretrale, che non richiede chirurgia aperta o un’incisione esterna. Secondo il National Institutes of Health, la resezione transuretrale della prostata è la prima scelta di interventi chirurgici per BPH. Il chirurgo rimuove il tessuto prostatico che ostruisce l’uretra utilizzando un resettoscopio inserito attraverso il pene durante la TURP.

Un altro metodo è l’incisione transuretrale della prostata (TUIP). Durante il TUIP, il chirurgo esegue incisioni nel collo della vescica e nella prostata. Questo serve per allargare l’uretra e aumentare il flusso di urina.

Chirurgia laser

La chirurgia laser per l’IPB prevede l’inserimento di un mirino attraverso la punta del pene nell’uretra. Un laser passato attraverso l’endoscopio rimuove il tessuto prostatico mediante ablazione (fusione) o enucleazione (taglio). Il laser scioglie il tessuto prostatico in eccesso nella vaporizzazione fotoselettiva della prostata (PVP).

L’ablazione laser a olmio della prostata (HoLAP) è simile, ma viene utilizzato un tipo diverso di laser. Il chirurgo utilizza due strumenti per l’enucleazione laser a olmio della prostata (HoLEP): un laser per tagliare e rimuovere il tessuto in eccesso e un morcellatore per tagliare il tessuto extra in piccoli segmenti che vengono rimossi.

Aprire la prostatectomia semplice

La chirurgia a cielo aperto può essere necessaria in casi complicati di prostata molto ingrossata, danni alla vescica o altri problemi. Nella prostatectomia aperta semplice, il chirurgo esegue un’incisione sotto l’ombelico o diverse piccole incisioni nell’addome tramite laparoscopia. A differenza della prostatectomia per il cancro alla prostata, quando viene rimossa l’intera ghiandola prostatica, nella prostatectomia semplice aperta il chirurgo rimuove solo la parte della prostata che blocca il flusso di urina.

La cura di sé può aiutare

Non tutti gli uomini con IPB hanno bisogno di farmaci o interventi chirurgici. Questi passaggi possono aiutarti a gestire i sintomi lievi:

  • Fai esercizi di rafforzamento pelvico.
  • Rimani attivo.
  • Diminuisci l’assunzione di alcol e caffeina.
  • Distanzia quanto bevi invece di bere molto in una volta.
  • Urina quando ti viene voglia, non aspettare.
  • Evita i decongestionanti e gli antistaminici.

Parla con il tuo medico dell’approccio terapeutico più adatto alle tue esigenze.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here