Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Mediastinoscopia con biopsia

Mediastinoscopia con biopsia

0
4

Che cos’è la mediastinoscopia con biopsia?

Una mediastinoscopia con biopsia è una procedura chirurgica minore che raccoglie campioni di linfonodi. I linfonodi sono gruppi di cellule che svolgono un ruolo chiave nella lotta contro virus e batteri nel corpo. Un chirurgo preleva il campione di tessuto dal torace.

Un chirurgo inserisce un piccolo strumento con una luce, chiamato mediastinoscopio, attraverso un’incisione nella tua gola. Lo fanno scorrere sotto lo sterno (corazza) e lo spostano nell’area tra i polmoni. Sarai sotto anestesia generale durante la biopsia.

Il test cerca eventuali anomalie e preleva uno o più piccoli campioni di tessuto, chiamati biopsie. I tecnici di laboratorio esaminano e valutano le biopsie in un laboratorio. Questo test controlla comunemente la presenza di cancro.

Perché ho bisogno di una mediastinoscopia con biopsia?

Il medico potrebbe ordinare una mediastinoscopia con biopsia per diversi motivi. Potrebbero voler:

  • vedere se un cancro al polmone si è diffuso ai linfonodi
  • verificare la presenza di altri tumori linfatici, tra cui la malattia di Hodgkin o il linfoma
  • identificare le infezioni, come la tubercolosi

I medici usano spesso la mediastinoscopia per capire fino a che punto sono avanzati i tumori del polmone o altri tumori. Questo è anche noto come mettere in scena il cancro o determinare lo stadio raggiunto dal cancro. Queste informazioni possono aiutare te e il tuo medico a selezionare il corso di trattamento più appropriato.

I medici basano lo stadio di qualsiasi tipo di cancro su diversi fattori. Questi includono:

  • la dimensione del tumore primario
  • se il cancro è presente in parti distanti del corpo
  • se i linfonodi sono coinvolti

Come viene eseguita la mediastinoscopia con biopsia?

Un’équipe chirurgica eseguirà la tua mediastinoscopia in un ospedale o in un centro chirurgico ambulatoriale.

Non dovresti mangiare o bere nulla dopo la mezzanotte del giorno prima del test se ti viene consigliato di non farlo. Assicurati di arrivare al sito chirurgico all’orario previsto.

Dopo il check-in, verrai portato in una stanza o in un cubicolo privato, dove ti verrà chiesto di rimuovere i vestiti e i gioielli e indossare un camice da ospedale (potrebbe essere una buona idea lasciare i gioielli a casa per evitare perdite). L’infermiera inizierà quindi una flebo nella tua mano, polso o braccio. Potresti sentire un dolore breve e acuto quando l’infermiera inserisce l’ago, ma il disagio svanirà rapidamente. L’infermiera fisserà la flebo in posizione in modo da non rimuoverla accidentalmente.

Quando è il momento della procedura, un’infermiera o un tecnico ti porterà in sala operatoria su un lettino con ruote, chiamato barella.

Una volta che sei in sala operatoria, ti troverai sdraiato sulla schiena sul tavolo operatorio. Un anestesista inietterà quindi un farmaco nella tua flebo che ti metterà in un sonno profondo. Non sentirai dolore durante la procedura. Una volta che sei incosciente, il medico posizionerà un tubo flessibile nella tua bocca e lo manovrerà nei tuoi polmoni per aiutarti a respirare.

Il chirurgo eseguirà quindi un’incisione alla base della gola e infilerà il mediastinoscopio nello spazio tra i polmoni.

Esamineranno l’area visivamente. Il chirurgo rimuoverà anche un piccolo pezzo di tessuto dai linfonodi e da qualsiasi altra area che sembra infiammata, infetta o altrimenti anormale.

Quando questo processo è completo, il chirurgo ritirerà il mediastinoscopio, rimuoverà il tubo di respirazione dai polmoni e chiuderà l’incisione. I campioni di tessuto andranno al laboratorio per l’analisi.

Ti sveglierai nella sala di risveglio. Il personale ti offrirà farmaci antidolorifici e monitorerà i tuoi segni vitali per assicurarsi che rimangano stabili. Se non soffri di complicazioni, puoi tornare a casa entro poche ore.

La gola probabilmente si sentirà gonfia e dolorante per alcuni giorni e potrebbe far male parlare o deglutire. Parla con il tuo medico dei migliori farmaci per gestire qualsiasi dolore.

Quali sono le complicazioni associate alla mediastinoscopia con la biopsia?

Ogni volta che si riceve l’anestesia generale, si corre un leggero rischio di una reazione allergica al farmaco. Questo può portare a difficoltà a respirare.

Il rischio più grave durante questo intervento chirurgico è la puntura accidentale dei vasi sanguigni, che potrebbe portare a un’emorragia che può essere fatale. Questa complicazione, tuttavia, è estremamente rara.

Cosa significano i risultati?

Quando i medici esaminano le biopsie, studieranno la dimensione e la forma delle cellule nel tessuto. Questo determinerà se sono normali (benigni) o maligni (cancerosi). Questo tipo di studio sulle cellule molecolari è chiamato citologia.

Se il problema è un’infezione, coltiveranno il tessuto per identificare i microrganismi presenti e selezionare i migliori farmaci per trattarlo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here