Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi L’urina maleodorante è un segno di cancro?

L’urina maleodorante è un segno di cancro?

0
3

Fonte immagine / Getty Images

Se noti un cattivo odore proveniente dalle tue urine, potresti essere preoccupato che sia un segno premonitore di cancro. Puoi stare certo che il cancro non è la ragione per cui la tua urina ha un cattivo odore.

L’odore di urina è influenzato da fattori che vanno da ciò che mangi alle condizioni mediche che potresti avere.

È stato scoperto che diversi tipi di cancro alterano l’odore dell’urina. Tuttavia, il naso umano non è in grado di rilevare il cancro dall’odore di urina.

L’urina maleodorante è un’indicazione di cancro?

L’urina maleodorante non è un sintomo di cancro.

Gli studi indicano che il cancro emette un odore specifico. Questo odore può essere rilevato dai cani, addestrati specificamente per questo compito. Il naso umano, tuttavia, non può captare l’odore del cancro nelle urine.

Se noti un cambiamento nell’odore delle tue urine, come un cattivo odore simile allo zolfo, non significa che hai il cancro.

L’odore di urina può, tuttavia, segnalare altri problemi di salute. Discuteremo gli odori di urina associati a determinate condizioni come il diabete o le infezioni del tratto urinario.

Cosa potrebbe causare l’urina maleodorante?

I tuoi reni puliscono il tuo sangue dalle tossine e dai prodotti di scarto trasformandoli in urina. L’urina è composta da tossine e composti, come urea, creatinina, sale e acido urico.

Se bevi molta acqua, queste sostanze sono sufficientemente diluite da non emettere molto odore. Più è concentrata la tua urina, più forte può essere il suo profumo.

Altri fattori che possono alterare l’odore dell’urina includono determinate condizioni di salute, mangiare o bere cibi e liquidi particolari e assumere farmaci e integratori.

Disidratazione

Non assumere abbastanza liquidi è una causa comune di urina maleodorante. Quando sei disidratato, la tua urina può avere un forte odore di zolfo o ammoniaca. L’urina contiene sottoprodotti e sostanze chimiche che emettono un cattivo odore quando non sono sufficientemente diluiti.

Diabete

Il diabete incontrollato può far assumere all’urina un odore dolce o fruttato. Ciò è causato dall’eccesso di glucosio che circola nel sangue e nel tratto urinario. Per alcune persone, l’urina profumata può essere il primo sintomo del diabete.

Infezione del tratto urinario (UTI)

Un’infezione batterica nel tratto urinario può far sì che l’urina assuma un odore forte e sgradevole. Le infezioni batteriche si verificano nella vescica, nei reni, nell’uretra o negli ureteri. Le infezioni del tratto urinario possono causare dolore durante la minzione. Inoltre scuriscono l’urina o la fanno apparire torbida. In alcuni casi, potresti vedere sangue nelle urine.

Vaginosi batterica

Alcune infezioni vaginali, come la vaginosi batterica, possono dare alle perdite vaginali un odore di pesce. Questo odore non è causato da un cambiamento nelle urine ma piuttosto dal rilascio di liquidi vaginali durante la minzione.

Tricomoniasi

Questa comune infezione a trasmissione sessuale (STI) è causata da un parassita. Come la vaginosi batterica, la tricomoniasi può alterare il profumo delle perdite vaginali, rendendo l’urina puzzolente.

Cibo

Potresti pensare che sia un mito metropolitano, ma mangiare asparagi può far odorare l’urina come lo zolfo. Gli asparagi contengono acido asparagusico, un composto solforoso che viene escreto nelle urine.

Anche le verdure della specie Allium contengono zolfo e in alcune persone possono alterare l’odore dell’urina. Loro includono:

  • cipolle
  • aglio
  • scalogno
  • scalogno

Farmaci e integratori

I farmaci a base di zolfo possono far odorare l’urina di zolfo. Questi farmaci sono usati per trattare più condizioni, tra cui il diabete e l’artrite reumatoide. Loro includono:

  • gliburide
  • sulfasalazina
  • antibiotici sulfamidici

Integratori come la vitamina B6 (tiamina) possono dare all’urina un odore di pesce, soprattutto se ne prendi più della quantità raccomandata.

Nuova ricerca sull’odore del cancro

È stato dimostrato che la diagnosi precoce del cancro salva vite umane e riduce la sofferenza. Per questo motivo, scienziati e ricercatori sono sempre alla ricerca di modi innovativi e non invasivi per investigare il cancro nelle sue prime fasi.

Anche se i nasi umani non riescono a sentirne l’odore, la ricerca indica che il cancro emette un profumo caratteristico. La ragione esatta di ciò non è ancora nota. Si pensa che l’odore del cancro possa essere causato da livelli elevati di molecole maleodoranti chiamate poliammine o da altri composti organici volatili specifici del cancro.

Gli studi hanno scoperto che i cani possono essere addestrati a fiutare alcuni tipi di cancro attraverso l’urina, le feci, l’alito e il tessuto tumorale. I tumori che possono essere rilevati dal naso canino includono:

  • cancro ovarico
  • cancro ai reni
  • cancro alla prostata
  • cancro ai polmoni

La tecnologia del naso elettronico che utilizza sensori chimici è allo studio anche come potenziale strumento diagnostico non invasivo per la diagnosi precoce del cancro e di altre malattie.

Quando dovresti vedere un dottore?

Se il tuo odore di urina cambia improvvisamente e sei preoccupato, contatta il medico. L’urina dall’odore dolce può segnalare il diabete e deve essere sempre valutata dal punto di vista medico.

Chiama il tuo medico se l’urina maleodorante è accompagnata da uno qualsiasi di questi sintomi:

  • febbre
  • sangue nelle urine
  • urina torbida
  • dolore o bruciore durante la minzione
  • dolore addominale o lombare
  • dolore o pressione pelvica
  • prurito vaginale

Porta via

L’urina maleodorante non è un sintomo o un segno di cancro. Può, tuttavia, indicare altre condizioni, come infezioni del tratto urinario o malattie sessualmente trasmissibili.

Anche se le persone non possono rilevarlo, negli studi è stato riscontrato che il cancro ha un odore specifico.

I cani sono stati addestrati a fiutare il cancro nelle urine, nelle feci, nel respiro e nei tessuti umani.

Sono in fase di sviluppo anche nasi elettronici che potrebbero essere in grado di rilevare in modo non invasivo il cancro nelle sue prime fasi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here