Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Lupus ed esposizione al sole

Lupus ed esposizione al sole

0
5

Proteggiti

Se hai il lupus, proteggerti dall’esposizione al sole è una parte essenziale della gestione della tua condizione. Molte persone con lupus sperimentano fotosensibilità o sensibilità insolita alla luce solare. Questo può innescare sintomi come eruzioni cutanee, prurito e bruciore. L’eccessiva esposizione al sole può anche causare razzi nel lupus sistemico, innescando sintomi come dolori articolari, debolezza e affaticamento. In alcuni casi, può persino causare danni agli organi interni.

I rischi delle radiazioni UV

La luce ultravioletta (UV) è un tipo di radiazione invisibile presente nella luce solare. Esistono tre tipi: UVA, UVB e UVC. Secondo una ricerca pubblicata in Recensioni di autoimmunità, I raggi UVB sembrano causare la maggior parte dei problemi nelle persone con lupus. Anche le radiazioni UVA possono contribuire ai sintomi.

Se hai il lupus, l’esposizione alla luce solare può innescare sintomi come:

  • lupus eruzione cutanea o lesioni
  • stanchezza o debolezza
  • dolori articolari
  • gonfiore degli organi interni

Indossare indumenti protettivi

Per proteggersi dai raggi UV, indossare indumenti protettivi solari che riflettono o assorbono la luce solare prima che raggiunga la pelle.

I raggi UV possono passare attraverso tessuti sottili, di colore chiaro e a trama larga. Per una protezione ottimale, indossare camicie e pantaloni a maniche lunghe di colore scuro a trama fitta e cappelli a tesa larga. Alcuni tipi di fibre forniscono anche una protezione maggiore rispetto ad altri. Il cotone non sbiancato assorbe i raggi UV, mentre il poliestere e la seta con un’elevata lucentezza riflettono i raggi UV. È inoltre possibile trovare “indumenti protettivi contro il sole” high-tech progettati per bloccare i raggi UV in molti negozi di articoli sportivi.

Fattore di protezione dai raggi ultravioletti (UPF)

Gli indumenti protettivi solari hanno una classificazione, nota come fattore di protezione dai raggi ultravioletti (UPF). Questo denota la quantità di radiazione UV assorbita dal suo tessuto. Cerca indumenti etichettati con un UPF da 25 a 50 o superiore.

Gli indumenti protettivi dal sole possono perdere la loro efficacia quando sono allungati, esposti alle intemperie o lavati eccessivamente. Assicurati di prenderti cura di esso e sostituirlo quando si consuma.

Scegli la crema solare giusta

Oltre a indossare indumenti protettivi, coprire la pelle esposta con crema solare. Cerca una crema solare che:

  • ha un fattore di protezione solare (SPF) di 30 o più
  • fornisce una protezione ad ampio spettro, bloccando i raggi UVB e UVA
  • contiene bloccanti fisici, come l’ossido di zinco e il biossido di titanio
  • è ipoallergenico

Prova la crema solare su una zona della tua pelle per verificare la presenza di segni di sensibilità o reazioni allergiche. Conservalo in un luogo fresco e buttalo via dopo un anno. La protezione solare può diventare meno efficace nel tempo e quando è esposta al calore.

Evita i comuni errori di protezione solare

Applica la protezione solare circa 30 minuti prima di uscire. Assicurati di coprire aree facili da perdere, come:

  • al centro della schiena
  • i lati del collo
  • le tue tempie
  • le tue orecchie

Se lo applichi troppo sottile, la tua crema solare non fornirà la protezione indicata dal suo grado di protezione solare. Secondo la Skin Cancer Foundation, dovresti usare circa un’oncia di crema solare – o un bicchierino pieno – per coprire il tuo corpo.

Ricordati di riapplicare

Riapplica la crema solare liberamente e frequentemente quando passi del tempo fuori. Aggiungi una nuova mano almeno una volta ogni due o tre ore. Potrebbe essere necessario riapplicarlo più frequentemente se nuoti o sudi copiosamente.

Non lasciarti ingannare dalla nebbia o dalle nuvole: i raggi UV possono essere ancora forti con tempo fresco e nuvoloso.

Stai all’ombra

Per proteggersi dai raggi UV, evitare la luce solare quando è più forte. Ad esempio, rimani in casa tra le 10:00 e le 16:00. Se devi uscire, rimani all’ombra di alberi, ombrellone o tenda da sole. Anche l’installazione di schermi solari sulla tua casa e sui finestrini dell’auto può fornire la protezione UV di cui hai bisogno.

Chiedi informazioni al tuo medico sui farmaci

La fototossicità è una reazione pericolosa che può verificarsi quando la luce e alcune sostanze chimiche si combinano. Ad esempio, possono verificarsi reazioni fototossiche quando la pelle è esposta alla luce solare dopo aver assunto determinati farmaci. Questi farmaci includono alcuni:

  • antibiotici, come l’azitromicina
  • farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), come diclofenac
  • diuretici
  • farmaci per il diabete orale
  • farmaci cardiaci

Parla con il tuo medico per sapere se i farmaci che stai assumendo potrebbero causare problemi.

Non dimenticare la luce artificiale

Non è solo la luce solare da cui devi proteggerti. Per le persone con lupus, anche la luce artificiale con i raggi UV può causare problemi. Le fonti di questa luce includono:

  • illuminazione fluorescente
  • fotocopiatrici
  • lettini abbronzanti

Limita o evita l’esposizione a queste fonti di luce artificiale. Evita del tutto lettini abbronzanti, poiché potrebbero peggiorare le tue condizioni.

Più risorse per il lupus

Per ulteriori informazioni utili sul trattamento e la gestione del lupus, visitare i collegamenti seguenti.

  • Gestire il Lupus a modo tuo
  • Scelte di stile di vita sano per i pazienti con lupus
  • Valutazione del tuo attuale trattamento per il lupus

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here