Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi L’olio di semi di borragine può aiutare con la menopausa?

L’olio di semi di borragine può aiutare con la menopausa?

0
6

Intro

Se sei una donna sopra i 50 anni, probabilmente conosci i disagi della menopausa. Potresti essere incline a improvvisi attacchi di sudore, sonno interrotto, tensione mammaria e un arco di sbalzi d’umore ormonali come non hai visto dal 10 ° grado. Potresti anche notare una sgradita riduzione del tuo desiderio sessuale e una fastidiosa secchezza vaginale.

I sintomi e la gravità della menopausa sono diversi per ogni donna. Non esiste una pillola magica per nessun sintomo o combinazione di sintomi. Molte donne si dirigono verso il corridoio degli integratori sanitari per trovare soluzioni. L’olio di semi di borragine è pubblicizzato come trattamento per i sintomi della menopausa e anche quelli legati alla sindrome premestruale (PMS). Ma è sicuro? E come dovrebbe essere utilizzato?

Cos’è l’olio di semi di borragine?

La borragine è un’erba verde a foglia che si trova comunemente nei climi mediterranei e più freschi. Le foglie possono essere mangiate da sole, in insalata o come sapore di cetriolo per i cibi. L’estratto di semi viene venduto in capsule o in forma liquida.

L’olio dei suoi semi è stato utilizzato nella medicina tradizionale da migliaia di anni. Usato localmente, si dice che tratti l’acne e simili eruzioni batteriche minori, così come le condizioni della pelle a lungo termine come la dermatite e la psoriasi.

L’assunzione di olio di semi di borragine nel cibo o come integratore può aiutare a trattare le seguenti condizioni:

  • artrite
  • artrite reumatoide
  • gengivite
  • condizioni cardiache
  • problemi alle ghiandole surrenali

Secondo la Cleveland Clinic, l’olio di borragine ha proprietà antinfiammatorie e può essere in grado di ridurre il disagio legato alla menopausa e alla sindrome premestruale (PMS), come:

  • tenerezza del seno
  • sbalzi d’umore
  • vampate di calore

La clinica sottolinea che i risultati della ricerca sono misti su questi usi dell’olio di borragine e raccomanda ulteriori ricerche.

Qual è l’ingrediente segreto?

Sembra che la pozione magica nell’olio di semi di borragine sia un acido grasso chiamato acido gamma linolenico (GLA). Il GLA è presente nell’olio di enotera, un altro integratore naturale di cui potresti aver sentito parlare che aiuta a trattare i sintomi ormonali delle donne.

Secondo la Cleveland Clinic, i risultati della ricerca preliminare mostrano che GLA ha il potenziale per il trattamento delle seguenti condizioni, ma sono necessari ulteriori studi:

  • eczema
  • artrite reumatoide
  • fastidio al seno

Uno studio della Mayo Clinic ha dimostrato che il GLA ha contribuito a ridurre la crescita di alcune cellule di cancro al pancreas nei topi. Sebbene lo studio mostri il potenziale per il trattamento del cancro con l’olio di borragine, lo studio deve ancora essere duplicato per gli esseri umani.

Fare scelte sicure

Se scegli di provare l’olio di semi di borragine per trattare i tuoi sintomi ormonali, dovresti essere consapevole che alcuni preparati di borragine potrebbero contenere elementi chiamati PA epatotossici. Questi possono causare danni al fegato e possono anche causare alcuni tumori e mutazioni genetiche. Acquista olio di semi di borragine etichettato senza PA epatotossico o privo di alcaloidi pirrolizidinici insaturi (UPA).

Non assumere integratori di borragine o olio di semi di borragine senza aver prima consultato il medico, soprattutto se sei incinta o stai allattando. Assicurati di chiedere al tuo medico in che modo i farmaci che stai già assumendo potrebbero interagire con l’olio di semi di borragine. Inoltre, l’olio di semi di borragine non è stato studiato nei bambini.

Porta via

L’olio di borragine mostra grandi promesse nel trattamento dei sintomi della menopausa, dell’infiammazione e persino del cancro. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche prima che i risultati siano definitivi. Se decidi di provare l’olio di borragine, assicurati di consultare prima il tuo medico e guarda attentamente l’etichetta per assicurarti che non contenga PA epatotossici, che potrebbero danneggiare il tuo fegato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here