Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi L’influenza è pericolosa?

L’influenza è pericolosa?

0
3

Panoramica

Per la maggior parte delle persone, l’influenza rappresenta alcuni giorni in cui ci si sente infelici. Dolori muscolari, febbre, tosse, naso che cola, mal di gola, brividi e affaticamento sono sintomi comuni.

Gli adulti possono chiamare malati per lavorare per rimanere a casa e riposare. I bambini piccoli potrebbero aver bisogno di prendersi un paio di giorni di ferie da scuola.

Ma per alcune popolazioni, compresi i bambini molto piccoli e gli anziani, l’influenza può essere più pericolosa. In alcuni casi, l’influenza contribuisce alla morte, anche se non è la causa principale.

Chi è più a rischio?

Le vaccinazioni e una migliore educazione in materia di igiene e sicurezza pubblica aiutano a ridurre il numero di infezioni influenzali ogni anno. Ma l’influenza può colpire chiunque di qualsiasi fascia di età.

Alcune popolazioni sono più a rischio di gravi complicazioni di salute dovute all’influenza:

  • bambini di età inferiore ai cinque anni, in particolare quelli di due anni e più giovani
  • bambini di età pari o inferiore a 18 anni che assumono aspirina o farmaci che contengono salicilato
  • Indiani d’America e nativi dell’Alaska
  • adulti di età pari o superiore a 65 anni
  • donne incinte
  • persone con gravi condizioni mediche
  • persone che assumono agenti immunosoppressori (p. es., chemioterapia)
  • persone con grave obesità

Le persone a maggior rischio potrebbero essere interessate ai CDC “FluView, “Un rapporto di sorveglianza settimanale che tiene traccia di come l’influenza sta colpendo varie popolazioni in tutta la nazione. Scoprire quanto sia diffuso il virus nella tua zona può aiutare a incoraggiare la vaccinazione precoce.

La maggior parte di queste popolazioni è più a rischio perché il loro sistema immunitario è compromesso.

Bambini

Il sistema immunitario dei bambini è ancora in via di sviluppo. Il CDC lo riferisce 20.000 i bambini di età inferiore ai cinque anni vengono ricoverati ogni anno per complicanze legate all’influenza.

Durante l’epidemia di influenza suina del 2009, i bambini dai 5 ai 14 anni lo erano 14 volte più probabilità di essere infettati rispetto agli adulti di età superiore a 60 anni.

Gli anziani

Gli anziani hanno maggiori probabilità di avere un sistema immunitario che potrebbe non essere in grado di combattere efficacemente le infezioni.

Donne incinte

In attesa che le mamme sperimentino cambiamenti nel sistema immunitario, nel cuore e nei polmoni. Questo li rende più vulnerabili a malattie gravi.

Condizioni mediche

L’influenza può indebolire la forza del corpo e aumentare l’infiammazione, peggiorando le condizioni mediche preesistenti. Questi possono includere malattie polmonari croniche, malattie cardiache e disturbi del sangue.

Altre condizioni che possono aumentare il rischio di complicanze includono disturbi renali, asma, epilessia e altre condizioni neurologiche e diabete.

Anche chiunque abbia un sistema immunitario indebolito causato da malattie fa parte di questo gruppo. Ciò include le persone che convivono con il diabete, l’HIV e il cancro.

Obesità

L’obesità compromette la risposta del sistema immunitario. Uno studio del 2010 pubblicato sulla rivista PLOS One hanno scoperto che l’obesità patologica era associata al ricovero in ospedale e alla morte a causa dell’infezione da influenza suina H1N1.

Quali sono le complicanze legate all’influenza?

I sintomi tipici dell’influenza includono:

  • febbre
  • brividi freddi
  • malessere
  • naso che cola o chiuso
  • tosse
  • gola infiammata
  • dolori muscolari e muscolari
  • mal di testa
  • stanchezza
  • vomito
  • diarrea

Le popolazioni a rischio di effetti più gravi possono presentare le seguenti complicazioni.

Infezioni dell’orecchio

I bambini sono particolarmente a rischio di infezioni alle orecchie. Questi possono svilupparsi a causa dell’infiammazione della gola e dell’orecchio interno causata dal virus dell’influenza.

Il virus può anche attaccare direttamente l’orecchio interno. I bambini con naso che cola, starnuti e tosse spesso hanno un accumulo di liquidi nell’orecchio. Questo può fornire l’ambiente perfetto per le infezioni batteriche.

Sinusite

Come le infezioni dell’orecchio, le infezioni del seno possono svilupparsi a causa dell’influenza. Il virus può attaccare i seni direttamente o indirettamente causare l’infezione.

L’influenza crea infiammazione e accumulo di liquidi nei seni. Ciò può consentire ad altri germi di entrare e causare infezioni ai seni.

Asma in peggioramento

Le persone con asma possono sperimentare un peggioramento dei sintomi quando hanno l’influenza. Il virus provoca infiammazione delle vie aeree e porta a una maggiore sensibilità agli allergeni e ad altri fattori scatenanti dell’asma.

Polmonite

L’influenza è una causa comune di polmonite. La polmonite con l’influenza può essere mortale. Può causare accumulo di liquidi e ridurre l’apporto di ossigeno ai polmoni e ad altri tessuti del corpo.

Convulsioni

I bambini sono più spesso a rischio di convulsioni con l’influenza. Uno studio dell’Università dello Utah ha scoperto che l’influenza suina ha causato più complicazioni neurologiche nei bambini rispetto all’influenza stagionale.

I bambini che hanno l’influenza stagionale con la febbre possono anche avere un “attacco febbrile”. Questo tipo di crisi è caratterizzato da convulsioni o rapidi spasmi o movimenti a scatti.

Questo è comune con temperature corporee di 102 ° F o superiori. Le crisi febbrili di solito durano solo un minuto o due. Di solito non causano danni permanenti.

Parto e parto prematuri

Le donne incinte che hanno l’influenza sono a rischio di malattie gravi e altre complicazioni. Le infezioni respiratorie, specialmente quelle che possono causare la polmonite, sono legate al basso peso alla nascita. Sono anche collegati a tassi più elevati di parto pretermine.

L’influenza può anche essere dannosa per il bambino in via di sviluppo. Uno studio del 2012 ha rilevato che le madri che avevano l’influenza con la febbre avevano maggiori probabilità di dare alla luce bambini con difetti del cervello e della colonna vertebrale.

Il CDC consiglia che le donne incinte ricevano un vaccino antinfluenzale per proteggere sia la madre che il bambino dall’influenza.

Morte

Il numero di decessi causati ogni anno dall’influenza e dalle complicanze legate all’influenza varia con la durata e la gravità di ogni stagione influenzale. Tuttavia, la malattia richiede migliaia di vite ogni anno.

Il Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie riporta che circa il 90% dei decessi correlati all’influenza stagionale negli Stati Uniti ogni anno si verificano in persone di età pari o superiore a 65 anni.

Quando cercare cure di emergenza

Come fai a sapere quando cercare cure di emergenza per l’influenza? Ci sono diversi segnali che indicano che è necessario consultare immediatamente il medico. Questi segni includono:

  • respirazione difficoltosa
  • febbre alta duratura che non scende con i farmaci
  • colore della pelle che appare bluastro o grigio
  • disidratazione (i segni nei bambini includono diminuzione dell’energia, diminuzione della quantità di urina nei pannolini o mancanza di lacrime durante il pianto)
  • dolore o pressione al petto o all’addome
  • vertigini improvvise
  • confusione mentale
  • vomito grave o persistente
  • convulsioni
  • bambini che sembrano apatici o letargici, irritabili o che non vogliono mangiare

Si può prevenire l’influenza?

Ogni anno, i produttori sviluppano un vaccino per prevenire i ceppi virali probabilmente circolanti nella prossima stagione influenzale. Il CDC raccomanda che tutti i bambini di età pari o superiore a sei mesi siano vaccinati.

La vaccinazione è ancora più importante per le popolazioni ad alto rischio. Queste persone si stanno proteggendo non solo dall’influenza, ma anche da complicazioni più gravi che possono portare al ricovero. In alcuni casi, le complicazioni influenzali possono persino causare la morte.

Le eccezioni includono coloro che hanno gravi allergie al pollo e alle uova e coloro che hanno avuto reazioni al vaccino in passato. Inoltre, le persone che sono attualmente malate e hanno la febbre dovrebbero aspettare di sentirsi meglio per farsi vaccinare.

Quali sono le cause dell’influenza allo stomaco e come viene trattata?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here