Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Linee guida per la BPCO Gold

Linee guida per la BPCO Gold

0
7

Cos’è la BPCO?

La broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) è un termine generico che include una varietà di malattie polmonari progressivamente debilitanti. La BPCO include sia l’enfisema che la bronchite cronica.

Il fumo di sigaretta provoca la maggior parte della BPCO nel mondo. Nonostante gli sforzi in tutto il mondo da parte degli operatori sanitari per aumentare la consapevolezza sui pericoli del fumo, la BPCO rimane diffusa.

Il Organizzazione mondiale della sanità (OMS) stima che la BPCO si classificherà come la terza causa di morte al mondo entro il 2030. Nel 2014, la BPCO era già la terza causa di morte negli Stati Uniti.

Il National Institutes of Health (NIH) si aspetta che la situazione peggiori. La BPCO attualmente colpisce fino a 24 milioni di uomini e donne americani. Tuttavia, solo la metà di loro è consapevole di avere la malattia.

L’iniziativa globale per la malattia polmonare ostruttiva cronica (GOLD)

Nel 1998, la Global Initiative for Chronic Obstructive Lung Disease (GOLD) si è formata al fine di promuovere l’educazione alla BPCO e aiutare a stabilire standard di trattamento universali.

GOLD cerca di arginare la marea di casi di BPCO e promuovere una maggiore comprensione da parte del pubblico. Nel 2001, GOLD ha presentato il suo primo rapporto. Le revisioni frequenti mantengono aggiornati gli standard GOLD.

Il rapporto del 2012 sosteneva un approccio personalizzato alla classificazione e al trattamento della BPCO. L’ultimo aggiornamento del rapporto del 2012 è stato pubblicato nel gennaio 2018.

Il rapporto GOLD 2018 include aggiornamenti radicati nella medicina basata sull’evidenza. Le raccomandazioni integrano importanti risultati dello studio. Il rapporto non si limita a chiedere se un trattamento migliora la funzione polmonare. Si chiede inoltre se un intervento migliori i risultati del paziente o la qualità della vita.

Il comitato GOLD ha spiegato che le persone con BPCO non dovrebbero essere valutate solo mediante test di funzionalità polmonare. La considerazione di una varietà di fattori, come i sintomi quotidiani, porta a una diagnosi più accurata della BPCO.

Linee guida GOLD riviste per il 2018

La revisione del 2018 include gli ultimi standard per l’uso dei farmaci. Questi influenzano trattamenti ampiamente utilizzati, come corticosteroidi (CS), a lunga durata d’azione broncodilatatori (BD) e anticolinergici (AC).

I risultati degli ultimi studi si riflettono nei dosaggi raccomandati e nei metodi di somministrazione dei farmaci.

La revisione del 2018 raccomanda la valutazione dei sintomi di una persona e della storia di esacerbazioni insieme ai test di funzionalità polmonare.

In passato, i quattro stadi della BPCO erano basati solo sul risultato dei numeri del volume espiratorio forzato (FEV1) sui test di funzionalità polmonare. Il comitato GOLD ha stabilito che questo ha notevolmente sottovalutato la gravità della malattia.

Pertanto, le nuove linee guida classificano la BPCO in quattro nuove fasi prendendo in considerazione i sintomi di una persona.

Il COPD Assessment Test (CAT) o la scala della dispnea modificata del Medical Research Council (mMRC) pongono alle persone una serie di domande per valutare la loro respirazione durante le attività quotidiane. Alle risposte vengono assegnati valori in punti per un punteggio numerico.

Il comitato GOLD raccomanda uno di questi strumenti nella classificazione dei quattro stadi della BPCO in base alla sua gravità.

Gruppo A: basso rischio, meno sintomi

Gli individui del gruppo A hanno un basso rischio di esacerbazioni future.

Ciò è indicato dai test di funzionalità polmonare che determinano numeri FEV1 inferiori all’80% del normale (uno stadio precedentemente noto come GOLD 1) o numeri FEV1 compresi tra 50 e 79% del normale (ex GOLD 2).

Gli individui del gruppo A hanno anche da zero a una riacutizzazione all’anno e non hanno precedenti di ricoveri per riacutizzazione della BPCO. Hanno anche un punteggio CAT inferiore a 10 o un punteggio mMRC da 0 a 1.

Gruppo B: basso rischio, più sintomi

Gli individui del gruppo B hanno gli stessi test di funzionalità polmonare di quelli del gruppo A. Hanno anche solo da zero a una riacutizzazione all’anno senza una precedente storia di ospedalizzazione per riacutizzazioni.

Tuttavia, hanno più sintomi e quindi hanno un punteggio CAT di 10 o più o un punteggio mMRC di 2 o più.

Gruppo C: alto rischio, meno sintomi

Gli individui del gruppo C sono ad alto rischio di esacerbazioni future. I test di funzionalità polmonare mostrano tra il 30 e il 49 percento del normale (ex GOLD 3) o meno del 30 percento del normale (ex GOLD 4).

Subiscono due o più riacutizzazioni all’anno e sono stati ricoverati almeno una volta per un problema respiratorio. Hanno meno sintomi, quindi hanno un punteggio CAT inferiore a 10 o un punteggio mMRC da 0 a 1.

Gruppo D: rischio elevato, più sintomi

Gli individui del gruppo D sono anche ad alto rischio di esacerbazioni future. Hanno risultati dei test di funzionalità polmonare simili a quelli delle persone nel gruppo C, hanno due o più riacutizzazioni all’anno e sono stati ricoverati almeno una volta per una riacutizzazione.

Hanno più sintomi, quindi hanno un punteggio CAT di 10 o superiore o un punteggio mMRC di 2 o più.

Porta via

Le linee guida GOLD riflettono gli standard universali nella diagnosi e nel trattamento. La missione definitiva di GOLD è aumentare la consapevolezza sulla BPCO. Una diagnosi e un trattamento adeguati aumentano la durata e la qualità della vita nelle persone con BPCO.

La BPCO è una malattia complessa. Molte altre condizioni di salute possono anche influenzare la funzione polmonare. Parla con il tuo medico dei trattamenti e dei cambiamenti nello stile di vita se hai uno di questi problemi:

  • obesità
  • comorbilità come malattie cardiache e ipertensione
  • ha continuato a fumare
  • una storia di immobilità
  • esposizione continua a inquinamento o altre sostanze irritanti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here