Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi L’herpes zoster è contagioso?

L’herpes zoster è contagioso?

0
3

L’herpes zoster è una condizione causata dal virus varicella-zoster, lo stesso virus che causa la varicella. L’herpes zoster in sé non è contagioso. Non puoi diffondere la condizione a un’altra persona. Tuttavia, il virus varicella-zoster è contagioso e se hai l’herpes zoster, puoi diffondere il virus a un’altra persona, che potrebbe quindi causare loro di sviluppare la varicella.

Il virus varicella-zoster rimarrà nel tessuto nervoso di quella persona per il resto della sua vita. Per la maggior parte del tempo, il virus rimane in uno stato inattivo. Ma se il sistema immunitario della persona non può contenere il virus, il virus potrebbe attivarsi di nuovo anni dopo. Ciò potrebbe indurre la persona a sviluppare l’herpes zoster.

Continua a leggere per saperne di più sul fuoco di Sant’Antonio e su come prevenire la diffusione del virus varicella-zoster.

Come si diffonde l’herpes zoster

Una persona con l’herpes zoster può in genere diffondere il virus della varicella-zoster a qualcuno che non ha mai avuto la varicella. Questo perché se una persona ha avuto la varicella, di solito ha anticorpi contro il virus nel proprio corpo.

L’herpes zoster provoca vesciche aperte e trasudanti e il virus della varicella-zoster può diffondersi attraverso il contatto con vesciche di herpes zoster non incrostate. Se non hai avuto la varicella, puoi contrarre il virus varicella-zoster dal contatto con le vesciche trasudanti di herpes zoster di qualcun altro. Questo potrebbe portare alla varicella.

Il virus non si diffonde dopo che le vesciche hanno formato croste croccanti. Una volta che le vesciche si formano, non sono più contagiose. Il virus inoltre non si diffonde quando le vesciche sono ben coperte.

Non puoi contrarre l’herpes zoster attraverso il contatto con la saliva o le secrezioni nasali di qualcuno che ha l’herpes zoster, tranne in rari casi. Ciò significa che di solito non puoi prendere l’herpes zoster se qualcuno che ce l’ha tossisce o starnutisce su di te.

Chi può prendere l’herpes zoster

Chiunque abbia avuto la varicella può sviluppare l’herpes zoster. Questo perché il virus che è già nel loro corpo può reagire. Persone di qualsiasi età possono ottenerlo, ma è più comune nelle persone che hanno 60 e 70 anni.

L’herpes zoster è comune. La metà della popolazione americana mostrerà i segni della malattia quando avranno 80 anni.

Il virus tende a riattivarsi quando il tuo sistema immunitario è più debole del normale. Non è insolito contrarre l’herpes zoster quando sei già malato o stressato.

Sintomi di fuoco di Sant’Antonio

I primi sintomi di herpes zoster possono includere mal di testa, febbre e brividi. Tuttavia, i sintomi più evidenti sono vesciche e dolore.

Vesciche

I sintomi esteriori del fuoco di Sant’Antonio assomigliano molto a un caso di varicella. Entrambe le malattie presentano vesciche sollevate che si aprono, trasudano liquido e si formano croste.

Ma a differenza dell’eruzione della varicella, che può verificarsi in diverse parti del corpo, l’herpes zoster di solito colpisce un’area del corpo. Le vesciche di herpes zoster sono più diffuse sul busto, dove avvolgono la vita su un lato del corpo. In effetti, la parola “fuoco di Sant’Antonio” deriva dalla parola latina “cintura”.L’eruzione cutanea di herpes zoster può anche apparire su un lato del viso. Se ciò accade, è necessario consultare immediatamente un medico.

Dolore

L’herpes zoster viaggia lungo un percorso nervoso, provocando dolore e strane sensazioni. La tua pelle potrebbe formicolare o sentirti come se stesse bruciando prima che compaiano le vesciche. Anche il prurito e la sensibilità al tatto sono sintomi dell’herpes zoster.

Il dolore da herpes zoster varia in gravità e può essere difficile da trattare con farmaci antidolorifici da banco. Il medico potrebbe prescrivere antidepressivi o steroidi. Questi due tipi di farmaci possono alleviare con successo il dolore ai nervi in ​​alcune persone.

Outlook per le persone che hanno l’herpes zoster

La maggior parte delle persone che hanno l’herpes zoster provano dolore e disagio per un breve periodo e poi si riprendono completamente. Le persone di solito hanno solo un episodio di fuoco di Sant’Antonio nella loro vita.

I focolai di herpes zoster sono temporanei. Di solito si risolvono entro un mese. Tuttavia, possono avere alcuni effetti duraturi sulla tua salute e sul tuo benessere.

Il dolore ai nervi del fuoco di Sant’Antonio può persistere, per settimane o addirittura mesi in alcuni casi. In generale, il dolore da herpes zoster è più persistente e più duraturo negli anziani. I più giovani di solito non mostrano segni della malattia una volta che le vesciche si sono risolte.

I progressi della medicina, inclusi i vaccini contro la varicella e l’herpes zoster, significano che un minor numero di persone riceverà la varicella e l’herpes zoster in futuro.

Come evitare la diffusione dell’herpes zoster

In genere è meno probabile che trasmetta il virus della varicella-zoster con l’herpes zoster rispetto alla varicella. Tuttavia, puoi diffondere il virus varicella-zoster dal momento in cui iniziano i sintomi fino a quando l’eruzione cutanea e le vesciche si sono seccate.

Se hai l’herpes zoster e sei comunque in buona salute, puoi comunque uscire in pubblico o lavorare. Ma dovresti assicurarti di seguire questi suggerimenti:

Tieni l’herpes zoster pulito e coperto. Questo può aiutare a prevenire che altre persone entrino in contatto con le tue vesciche.

Lavati spesso le mani. Inoltre, cerca di non toccare le vesciche.

Evita di stare con donne incinte. Il virus varicella-zoster può causare seri rischi per la salute sia nelle donne in gravidanza che nei loro bambini. I rischi includono polmonite e difetti alla nascita. Se ti accorgi di esserti esposto a una donna incinta, informala immediatamente in modo che possa contattare il suo ostetricia / ginecologia per consigli. Stai particolarmente attento a evitare le donne incinte che non hanno avuto la varicella o il vaccino per questo.

Evita altre persone a rischio. Stai lontano da neonati prematuri, neonati con basso peso alla nascita e bambini che non hanno ancora avuto la varicella o il suo vaccino. Evita anche le persone con un sistema immunitario debole. Questi includono persone con HIV, riceventi di trapianto di organi e persone che assumono farmaci immunosoppressori o che hanno chemioterapia.

Il vaccino contro l’herpes zoster

Il vaccino contro l’herpes zoster è diverso dal vaccino contro la varicella. Riduce il rischio di contrarre l’herpes zoster e il diffuso dolore ai nervi ad esso associato.

Gli adulti di età superiore ai 60 anni dovrebbero prendere in considerazione l’idea di ottenere il vaccino contro l’herpes zoster. Per scoprire se sei un candidato per il vaccino contro l’herpes zoster, parla con il tuo medico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here