Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Lettera dell’editore: non esiste l’equilibrio tra lavoro e vita privata

Lettera dell’editore: non esiste l’equilibrio tra lavoro e vita privata

0
9

Il tempo per te stesso è limitato con i bambini e un lavoro così com’è, ma aggiungi una pandemia e probabilmente non riesci a ricordare l’ultima volta che ti sei preso una pausa.

Ricordi il tempo da solo? Se sei un genitore e lavori a tempo pieno (o genitori a tempo pieno), questa pandemia ci ha derubato del “tempo per me”, che all’inizio era piuttosto scarso.

Quando ripenso a quanto è cambiata la mia vita negli ultimi 8 mesi, mi rendo conto che quei compiti senza cervello che una volta facevano solo parte della routine quotidiana erano in realtà piccoli lussi.

Il mio “tempo per me” consisteva in passeggiate mattutine in metropolitana dove potevo ascoltare musica o un podcast, fermarmi per un cappuccino al mio bar preferito e fare una pausa tra l’essere una mamma e l’entrare in un edificio per uffici per iniziare lavorare per la giornata.

Erano 45 minuti di pendolarismo quando ho trovato il tempo per meditare o semplicemente per lasciarmi andare per un minuto e, cosa più importante, ho elaborato i miei ordini Amazon, inviato messaggi alle mie amiche per fare i nostri piani mensili per la cena e suggerimenti genitoriali su Google sul problema del giorno .

Al giorno d’oggi, non esiste il tempo da soli. OK, immagino che potresti dire che sono solo in questo momento mentre lavoro a questa lettera, ma il mio tragitto giornaliero consisteva nel salire una rampa di scale per sedermi a un tavolino pieghevole mentre cercavo di concentrarmi sul lavoro mentre sento mio figlio chiedendo costantemente alla tata “Dove va la mamma?”

Non ci sono interruzioni in questa vita pandemica genitoriale che stiamo vivendo tutti. Anche se la tua situazione è diversa dalla mia e dalla persona che vive accanto a te, c’è una cosa su cui tutti possiamo essere d’accordo: è difficile.

Penso che sia particolarmente difficile per i genitori che cercano di lavorare mentre i loro figli sono a scuola.

Sia che i tuoi figli siano a casa cercando di imparare a distanza, sia che tu abbia preso la decisione di mandarli a fare lezioni dal vivo, queste sono decisioni difficili e su cui indoviniamo costantemente: se i miei figli stanno a casa saranno rovinati socialmente? Se mando i miei figli a scuola, prenderanno il COVID-19 e poi lo porteranno a casa dalla nostra famiglia?

Non ci sono decisioni sbagliate. E dovresti essere in grado di prendere le tue decisioni senza che altri genitori diano alcun giudizio. Questo è ciò per cui Healthline Parenthood è qui: per darti supporto, guida e consigli in una zona priva di giudizi per aiutarti in questo momento difficile.

Abbiamo messo insieme una serie di articoli – “Lavoro e genitorialità: supporto per la lotta in questo momento” – che possono aiutarti ad affrontare la difficoltà del lavoro da casa pur essendo un genitore a tempo pieno. (E stiamo parlando anche con voi, genitori casalinghi, perché è un lavoro a tempo pieno.) La vita è Un sacco adesso, e abbiamo bisogno di aiuto ora più che mai.

In questa serie di contenuti, alcuni articoli che non vedi l’ora di leggere includono:

  • 13 consigli per aiutare i genitori che lavorano davvero a fare le cose
  • Una guida per i genitori alla gestione dell’incertezza pandemica
  • Powering Through non è sempre la risposta: anche i genitori hanno dei limiti
  • Come chiedere flessibilità al lavoro, perché tutti ne abbiamo bisogno in questo momento
  • Anche in questo momento, possiamo educare i nostri figli a trovare il bene

Siamo qui per supportarti e assicurarci che non ti senta solo in questa corsa sfrenata, perché ti promettiamo che non lo sei!

Per ricordartelo ulteriormente, ho contattato una manciata di genitori che hanno la stessa cosa in comune. È utile sentire come gli altri stanno vivendo questo momento difficile e, cosa più importante, come stanno affrontando:

Utilizza il nostro pacchetto di contenuti, “Lavoro e genitorialità: supporto per la lotta in questo momento”, per aiutarti a far fronte ai momenti difficili. Ricorda, siamo davvero tutti insieme. E non si può negare che siete i migliori genitori che potete essere e che i vostri figli sono fortunati ad avervi.

Jamie Webber
Direttore editoriale, Healthline Parenthood

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here