Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Lesione cutanea di coccidioidomicosi

Lesione cutanea di coccidioidomicosi

0
7

Quali sono le lesioni cutanee della coccidioidomicosi?

La coccidioidomicosi è un’infezione nota più comunemente come “febbre della valle”. È causato da un fungo chiamato Coccidioides immitis o Coccidioides posadasii. Puoi contrarre l’infezione inalando le spore del fungo. Le lesioni sono uno dei tanti possibili sintomi di infezione da Coccidioides fungo.

Un’infezione da Coccidioides immitis inizia nei polmoni, ma può viaggiare in altre parti del corpo. Quando il fungo colpisce la pelle, provoca eruzioni cutanee e lesioni. Le lesioni cutanee sono un segno che l’infezione fungina si è diffusa (o disseminata) nel tuo corpo.

Alcune persone guariranno dall’infezione senza alcun trattamento poiché la maggior parte delle persone infette da febbre da valle presenta sintomi minimi. Una minoranza di persone svilupperà infezioni molto gravi e pericolose per la vita. La coccidioidomicosi è più comunemente contratta nelle regioni desertiche degli Stati Uniti sudoccidentali e nell’America centrale e meridionale. Il nome della febbre della valle deriva dal fatto che questo disturbo fu scoperto per la prima volta nella San Joaquin Valley, nel nord della California.

Le fasi e i sintomi delle lesioni cutanee correlate alla febbre di valle

Se contraggi la febbre della valle, potresti manifestare lesioni o eruzioni cutanee come sintomo. Ci sono due fasi della malattia. Potresti sperimentare solo il primo stadio e recuperare prima di raggiungere il secondo stadio più serio. Tuttavia, nella maggior parte delle persone, si osservano sintomi minimi o assenti.

Infezione primaria

L’infezione precoce può causare sintomi lievi o gravi, simili a quelli dell’influenza. Questi possono includere:

  • febbre
  • mal di testa
  • dolori articolari
  • dolore muscolare
  • eruzione cutanea
  • fatica

Durante l’infezione iniziale, il fungo potrebbe infettare i tuoi polmoni e potresti subire lesioni cutanee. Questi possono includere eritema nodoso o eritema multiforme. Queste lesioni spesso sembrano strani lividi. Questi tipi di eruzioni cutanee di solito non sono gravi e spesso scompaiono quando si cura la febbre della valle.

Le eruzioni cutanee che compaiono durante l’infezione primaria sono molto probabilmente causate dalla reazione del sistema immunitario all’infezione fungina. Non sono causati dal fungo stesso.

Infezione disseminata

Se l’infezione non viene curata e gli viene permesso di diffondersi, la malattia si è disseminata, il secondo stadio dell’infezione. In questa fase della febbre di valle, l’infezione si è diffusa dai polmoni ad altre parti del corpo, compresa la pelle.

La diffusione dell’infezione è molto grave. L’infezione può diffondersi alle ossa, al cervello e causare ulteriori manifestazioni polmonari e cutanee. Le lesioni che potresti subire durante questa seconda fase dell’infezione sono molto più gravi. È possibile che si verifichi uno dei seguenti tipi di lesioni:

  • papula:un punto in rilievo sulla pelle che è solido e largo meno di un centimetro
  • nodulo: lo stesso di una papula, ma più grande di un centimetro di larghezza
  • pustola: una lesione piena di pus che è infiammata e di piccole dimensioni
  • ascesso: una lesione più grande piena di pus

Queste lesioni conterranno il fungo. Sono la prova di un’infezione diffusa.

Fattori di rischio per lesioni cutanee correlate alla febbre di valle

Coccidioides immitis e Coccidioides posadasii si trovano comunemente in alcune regioni della California, del Nuovo Messico, dell’Arizona, del Nevada, dello Utah e del Texas. Si sa anche che si trovano nel Messico settentrionale e in alcune parti dell’America centrale e meridionale. La febbre della valle si diffonde per inalazione di spore fungine quando viene sollevata durante l’agricoltura o la costruzione, ad esempio.

Molte persone sane che vengono infettate non presenteranno alcun sintomo. Alcuni possono avere sintomi lievi che si risolvono prima che l’infezione si diffonda.

Se vieni infettato, è molto più probabile che la malattia progredisca fino allo stadio disseminato se il tuo sistema immunitario è compromesso, ad esempio con l’HIV o il cancro. Dovresti parlare con un medico il prima possibile se hai un sistema immunitario compromesso e pensi di essere stato infettato dalla febbre della valle. Secondo gli Stati Uniti Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), le persone che sono a rischio di sviluppare un grave caso di febbre della valle includono:

  • persone con HIV / AIDS
  • donne incinte
  • chiunque abbia subito un trapianto d’organo
  • persone con diabete

Diagnosi della febbre della valle

Poiché i sintomi della febbre da valle possono variare così tanto da persona a persona, il medico potrebbe non essere in grado di diagnosticare solo i sintomi. Per individuare l’infezione, è necessario disporre di un test che identifichi il file Coccidioides immitis o Coccidioides posadasii fungo nel tuo corpo.

Un esame del sangue può rilevare gli anticorpi specifici per il fungo. Il medico potrebbe anche voler prelevare un campione del tuo espettorato, che è il fluido denso secreto nelle tue vie aeree se sei infetto. Il fungo può essere visto nel campione.

Trattamenti per le lesioni cutanee legate alla febbre di valle

I farmaci antifungini sono usati per trattare le lesioni cutanee associate alla coccidioidomicosi.

Nella fase primaria dell’infezione, le lesioni possono risolversi senza alcun trattamento. Se è necessario un trattamento con farmaci antifungini, si raccomanda un attento follow-up ogni due mesi.

Nella fase di disseminazione, il trattamento è necessario. I farmaci antifungini possono essere somministrati localmente (applicati sulla pelle), per via endovenosa (iniettati) o sotto forma di pillola. Se hai un sistema immunitario soppresso o indebolito, potresti aver bisogno di un trattamento a lungo termine. Potrebbe anche essere necessario antibiotici per trattare eventuali infezioni nella pelle rotta delle lesioni.

Outlook per lesioni cutanee correlate alla febbre di valle

Le prospettive per le lesioni associate alla febbre della valle dipendono dallo stadio dell’infezione e dallo stato del sistema immunitario. Se hai un’infezione primaria e sei in buona salute, le prospettive sono eccellenti. I sintomi di solito scompaiono entro 2-6 settimane. Se hai un sistema immunitario compromesso o un’infezione disseminata, il recupero può richiedere fino a un anno ed è meno certo. In rari casi, la febbre della valle può essere fatale.

Come prevenire la febbre della valle

Poiché si viene infettati dalla febbre della valle respirando le spore del fungo, è una malattia difficile da prevenire. Coloro che sono a maggior rischio di avere un caso più grave di febbre della valle dovrebbero evitare di vivere in aree in cui la febbre della valle è più diffusa. Il Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie raccomanda di adottare le seguenti misure per aiutare a prevenire la febbre da valle:

  • evitare aree polverose come i cantieri
  • evitare attività che possono sollevare molta sporcizia o polvere, come il giardinaggio
  • rimanere all’interno durante le tempeste di polvere
  • indossa un respiratore se la tua zona è particolarmente polverosa
  • usa un purificatore d’aria HEPA a casa tua
  • pulire bene eventuali tagli o graffi e tenerli bendati per evitare che lo sporco o la polvere causino un’infezione della pelle

Ricorda che la maggior parte delle persone infettate dalla febbre della valle manifesta pochi o nessun sintomo. Eseguire questi passaggi è molto utile per coloro che hanno un sistema immunitario compromesso o sono a maggior rischio di sviluppare un caso più grave. Parla con il tuo medico se vivi o visiterai una regione che ha un rischio maggiore di febbre da valle e hai qualche preoccupazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here