Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Le vertigini possono essere un sintomo di disidratazione?

Le vertigini possono essere un sintomo di disidratazione?

0
7

Deby Suchaeri/Getty Images

L’acqua è vitale per la nostra salute e il nostro benessere. Infatti, circa il 60 percento del nostro peso corporeo è costituito da acqua.

La disidratazione si verifica quando perdi più acqua di quanta ne assumi. Quando ciò accade, il tuo corpo non ha abbastanza acqua per svolgere efficacemente compiti critici come la respirazione, la digestione e altre funzioni essenziali.

Sebbene tu possa disidratarti semplicemente non bevendo abbastanza acqua, può accadere anche a causa di:

  • ammalarsi di febbre, vomito o diarrea
  • aumento della sudorazione dall’esercizio o dall’essere fuori in un clima caldo e umido
  • minzione eccessiva, che può verificarsi a causa di condizioni come il diabete o l’assunzione di determinati farmaci, come i diuretici o alcuni farmaci per la pressione sanguigna

Ci sono diversi sintomi di disidratazione. Uno di questi è il capogiro che può essere percepito in diversi modi, inclusa una sensazione di rotazione nota come vertigine.

In questo articolo, daremo un’occhiata più da vicino alle vertigini dovute alla disidratazione e ad altri sintomi a cui prestare attenzione. Esploreremo anche i passaggi che puoi adottare per prevenire la disidratazione.

La disidratazione può causare vertigini?

La disidratazione può portare a vertigini. Quando hai le vertigini, potresti sentire:

  • stordito
  • instabile
  • stordito
  • svenire

Se sei disidratato, è anche possibile che tu possa provare un tipo specifico di capogiro noto come vertigine. Quando hai le vertigini, ti senti come se tu o l’ambiente circostante stessero girando. Altre sensazioni associate alle vertigini includono:

  • galleggiante
  • ondeggiando
  • inclinazione

Quando avverti capogiri o vertigini, potresti anche sentire:

  • nausea
  • la necessità di sedersi o sdraiarsi
  • peggioramento dei sintomi quando ti alzi o ti muovi

Tuttavia, è importante notare che ci sono altre condizioni oltre alla disidratazione che possono causare vertigini, come problemi all’orecchio interno ed emicrania.

In che modo la disidratazione porta alle vertigini?

Forse ti starai chiedendo perché le vertigini si verificano quando sei disidratato. Esaminiamo questo in modo più dettagliato.

Quando sei disidratato, il tuo corpo non ha abbastanza liquidi per funzionare efficacemente. Questo può avere un impatto su molte parti del tuo corpo, inclusa la circolazione.

Le persone disidratate hanno spesso una pressione sanguigna ridotta o un volume sanguigno inferiore. Quando ciò accade, il sangue potrebbe non raggiungere il cervello come dovrebbe. Questo può portare a sensazioni di capogiro o vertigini.

Il più delle volte, le vertigini causate dalla bassa pressione sanguigna non sono una sensazione simile alle vertigini. Invece, la pressione sanguigna bassa a causa della disidratazione provoca in genere una sensazione di stordimento, come se dovessi svenire se peggiorasse.

Ma ci possono essere casi in cui la bassa pressione sanguigna potrebbe causare la sensazione di vertigine. Non è così comune come sentirsi storditi.

Quali sono gli altri segni di disidratazione?

Alcuni altri sintomi di disidratazione a cui prestare attenzione includono:

  • Sete. La sensazione di sete è il modo in cui il tuo corpo ti dice che devi bere più liquidi.
  • Minzione ridotta. Quando sei disidratato, il tuo corpo segnalerà ai tuoi reni di trattenere i liquidi. Per questo motivo, probabilmente urini meno frequentemente.
  • Urina scura. Se sei ben idratato, l’urina è in genere chiara o giallo pallido. L’urina scura indica che la tua urina è diventata più concentrata.
  • Stipsi. Il tuo intestino crasso (colon) è responsabile dell’assorbimento di acqua dal cibo. Quando non hai abbastanza liquidi, le tue feci possono diventare più dure e più difficili da superare.
  • Bocca, labbra o pelle secche. Man mano che il tuo corpo perde liquidi, potresti notare secchezza, desquamazione e screpolature delle labbra e della pelle.
  • Fatica. Essere disidratati rende più difficile per il tuo corpo svolgere le sue normali funzioni. Per questo motivo, potresti sentirti letargico o più stanco del solito.
  • Mal di testa. Il mal di testa dovuto alla disidratazione è piuttosto comune. Un piccolo studio del 2004 ha scoperto che 1 su 10 partecipanti allo studio ha avuto mal di testa a causa della disidratazione. Questo è stato alleviato bevendo acqua.

Cosa dovresti fare se pensi che le tue vertigini siano causate dalla disidratazione?

Se hai le vertigini a causa della disidratazione, puoi seguire i seguenti passaggi per alleviare i sintomi:

  • Reidratare. Cerca di reintegrare i liquidi persi il prima possibile. Concentrati sull’acqua potabile. Anche le bevande sportive o le soluzioni per la reidratazione orale possono essere utili per ripristinare gli elettroliti persi.
  • Siediti. Mettiti in posizione seduta fino a quando i tuoi sentimenti di vertigini non passano. Quando inizi a sentirti meglio, alzati lentamente.
  • Muoviti lentamente. Ricorda che capogiri e vertigini possono aumentare il rischio di cadute. Se devi muoverti, fallo lentamente. Cerca di aggrapparti a qualcosa nel caso in cui perdi l’equilibrio.
  • Evita determinate attività. Alcune attività possono essere pericolose quando ti senti stordito. Evita di guidare, utilizzare macchinari o arrampicarti su qualsiasi cosa.

Quando rivolgersi al medico medical

Ci sono alcuni segnali di avvertimento a cui prestare attenzione che potrebbero essere un’indicazione che la disidratazione è diventata più grave. Rivolgiti immediatamente a un medico se tu o una persona cara:

  • ha un battito cardiaco accelerato
  • si sente confuso o disorientato
  • ha problemi a camminare o muoversi
  • ha diarrea o vomito che durano più di 24 ore

Una grave disidratazione può causare gravi complicazioni, come:

  • problemi urinari e renali
  • convulsioni dovute a bassi livelli di sodio e potassio
  • esaurimento da calore o colpo di calore

  • shock ipovolemico, una condizione pericolosa per la vita causata da un basso volume di sangue

La disidratazione può essere trattata in ospedale con liquidi ed elettroliti per via endovenosa (IV).

Come prevenire la disidratazione

I seguenti suggerimenti possono aiutarti a rimanere idratato durante il giorno.

Prendi abbastanza acqua

Secondo il Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), non ci sono raccomandazioni specifiche sull’assunzione giornaliera di acqua.

Tuttavia, secondo la Mayo Clinic, bere 8 bicchieri d’acqua al giorno è un obiettivo ragionevole per la maggior parte delle persone.

Inoltre, la National Academies of Sciences, Engineering and Medicine rileva che un’adeguata assunzione giornaliera di liquidi è:

  • 2,7 litri (91 once) al giorno per le donne
  • 3,7 litri (125 once) al giorno per gli uomini

La tua assunzione giornaliera di liquidi non include solo l’acqua che bevi, ma anche i liquidi che ottieni da altri cibi e bevande, come:

  • frutti ad alto contenuto di acqua come anguria, fragole, melone e arance
  • verdure ad alto contenuto di acqua, come lattuga, cavolo e sedano
  • brodi e zuppe a basso contenuto di sodio
  • bevande come latte senza grassi, tisane, succhi e bevande sportive

Tieni l’acqua a portata di mano

Cerca di avere sempre a portata di mano l’acqua. Se ti accorgi che ti dimentichi spesso di idratarti, può essere utile prendere l’abitudine di portare con te una bottiglia d’acqua riutilizzabile.

Avere acqua facilmente disponibile è particolarmente importante quando:

  • ti stai allenando
  • il tempo è caldo o umido
  • stai facendo di tutto per farti sudare più del solito

Idrata di più quando sei malato

Se ti ammali di febbre, vomito o diarrea, assicurati di bere altri liquidi. Non aspettare di sentirti già disidratato per bere un bicchiere d’acqua.

Altre cause di vertigini

Ci sono altre potenziali cause di vertigini. Molte di queste cause riguardano problemi con l’orecchio interno, che aiuta a controllare il senso dell’equilibrio. Le condizioni dell’orecchio interno che possono causare vertigini includono:

  • vertigine parossistica posizionale benigna (VPPB), una condizione in cui i cambiamenti nel posizionamento della testa possono portare a brevi periodi di vertigine

  • Malattia di Meniere, una rara condizione dell’orecchio interno che coinvolge l’acufene e la perdita dell’udito

  • labirintite, un’infiammazione dei passaggi pieni di liquido dell’orecchio interno

  • neurite vestibolare, un’infiammazione del nervo vestibolare nell’orecchio interno

Altre condizioni che possono anche causare vertigini includono:

  • emicrania
  • colpo
  • sclerosi multipla
  • Lesioni alla testa
  • tumori cerebrali
  • alcuni tipi di farmaci, come farmaci per convulsioni ed epilessia e salicilati

La linea di fondo

Uno dei potenziali sintomi della disidratazione sono le vertigini. Potresti sentirti stordito o stordito. In alcuni casi, potresti anche avere la sensazione che tu o l’ambiente circostante stiate girando o inclinando. Questo è noto come vertigine.

Se sei disidratato e hai le vertigini, prova a bere liquidi subito. Spostati con cautela in posizione seduta per evitare di cadere. Quando le vertigini passano, assicurati di alzarti lentamente.

Puoi prevenire la disidratazione assumendo liquidi durante il giorno. Avrai bisogno di idratarti di più durante l’esercizio, in condizioni climatiche calde o umide e quando sei malato. Se tu o una persona cara siete gravemente disidratati, assicurati di ricevere cure mediche immediate.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here