Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Le maschere di fango sono davvero benefiche per la tua pelle?

Le maschere di fango sono davvero benefiche per la tua pelle?

0
6

immagine ravvicinata di una persona con i capelli castani tirati via dal viso da una fascia che applica sulla pelle una maschera di fango color crema
Liliya Rodnikova/Stocksy United

Includiamo prodotti che riteniamo utili per i nostri lettori. Se acquisti tramite i link in questa pagina, potremmo guadagnare una piccola commissione. Ecco il nostro processo.

Qual è la risposta breve?

Le maschere di fango possono sicuramente aiutare la tua pelle. Sappi solo che la tua maschera di fango non fornirà effetti significativi a lungo termine.

Per la maggior parte, la tua maschera di fango probabilmente fornirà risultati immediati a breve termine.

Che si tratti di un regime di cura della pelle collaudato, della frequenza con cui ti lavi i capelli o dei cosmetici di cui sei curioso, la bellezza è personale.

Ecco perché ci affidiamo a un gruppo eterogeneo di scrittori, educatori e altri esperti per condividere i loro suggerimenti su tutto, dal modo in cui l’applicazione del prodotto varia alla migliore maschera in fogli per le tue esigenze individuali.

Consigliamo solo qualcosa che amiamo sinceramente, quindi se vedi un collegamento a un negozio a un prodotto o marchio specifico, sappi che è stato studiato a fondo dal nostro team.

Cosa fa per la pelle?

Simile alle maschere di argilla, le maschere di fango sono note per i loro benefici antibatterici ed esfolianti.

Le maschere di fango possono rimuovere le impurità dalla pelle, liberando i pori e assorbendo l’olio in eccesso.

Più vecchio ricerca nelle capsule di Petri suggerisce che l’elevata concentrazione di minerali del fango del Mar Morto può aiutare a inibire alcuni tipi di batteri che causano l’acne.

e un studio del 2005 ha scoperto che il sale del Mar Morto ricco di magnesio può aiutare a migliorare la funzione della barriera cutanea e ridurre l’infiammazione sulla pelle secca e irritata.

Può causare effetti collaterali?

A causa dei suoi effetti purificanti e disintossicanti, le maschere di fango possono seccare alcuni tipi di pelle, come la pelle secca, danneggiata dal sole o mista.

Possono anche irritare i tipi di pelle sensibile se vengono indossati troppo a lungo o se contengono ingredienti sensibilizzanti aggiuntivi, come acidi o profumi.

C’è qualcuno che non dovrebbe usarlo?

Se hai ferite aperte o imperfezioni, è probabilmente l’idea migliore per stare alla larga. Le maschere di fango, come la maggior parte delle altre maschere facciali, potrebbero irritare la pelle rotta e spogliarla ulteriormente.

Inoltre, se la tua pelle è estremamente secca o sensibile, le maschere di fango potrebbero essere troppo esfolianti per il tuo tipo di pelle. Prova un cerotto di prova sulla mascella o su un’altra piccola area del corpo per vedere se la tua pelle reagisce.

Se una maschera di fango irrita in qualche modo la pelle, interrompi immediatamente l’uso.

Se i tuoi sintomi durano più di un giorno o due o peggiorano, consulta un dermatologo o un altro operatore sanitario. Possono consigliarti sui passaggi successivi.

Tutte le maschere di fango sono uguali?

Esistono molti tipi di fanghi, ciascuno proveniente da un luogo diverso e che offre diversi benefici per la pelle.

Uno dei fanghi più comuni utilizzati nelle maschere facciali è il fango del Mar Morto.

Questo fango, proveniente dal Mar Morto in Medio Oriente, è noto per le sue proprietà antinfiammatorie. Il fango è famoso per la sua alta concentrazione di magnesio e sodio, ed è usato per aiutare a curare tutto, dalla psoriasi all’artrite.

Il fango vulcanico, proveniente dalla terra che circonda i vulcani, è noto per l’uso su viso e corpo. Il fango è suggerito per avere proprietà antibatteriche e antinfiammatorie.

Il fango di brughiera è un fango di origine vegetale che non contiene praticamente argilla. Il fango ha lievi proprietà astringenti e antinfiammatorie adatte alle pelli sensibili.

Reso popolare dalla Laguna Blu islandese, il fango di silice islandese è un fango di colore chiaro noto per i suoi benefici detergenti.

Uno studia suggerisce che il fango di silice è noto per avere un’alta concentrazione di molecole bioattive che possono aiutare a migliorare la funzione della barriera cutanea e prevenire l’invecchiamento cutaneo.

E l’argilla?

Le maschere di argilla e fango sono spesso usate in modo intercambiabile, ma non sono esattamente la stessa cosa.

Il “fango” è una categoria di acqua più sciolta mista a una combinazione di minerali, terreni, limi o argille. L’argilla è una sostanza minerale specifica contenente cristalli di silice e allumina.

L’argilla, per natura, è più secca del fango, poiché il fango ha in genere una maggiore concentrazione di acqua.

Quali prodotti dovresti considerare?

Pelle dal lato più sensibile? Prova il Maschera nera purificante al fango irlandese di Peter Thomas Roth. Il fango è inodore quindi non è così reattivo. È combinato con altri ingredienti come alghe hijiki, cenere vulcanica e carbone attivo per aiutare a lenire.

Il Ahava Purifying Mud Mask è ideale per i tipi di pelle mista che potrebbero utilizzare l’esfoliazione, grazie al fango del Mar Morto, e l’idratazione, che deriva dall’olio di jojoba. Inoltre, può essere utilizzato sul viso o sul corpo.

In combinazione con l’olio dell’albero del tè per una purificazione ancora maggiore, il La maschera di fango chiarificante al sapone nero africano SheaMoisture è un’ottima opzione per i tipi di pelle grassa e a tendenza acneica.

Con migliaia di recensioni su Amazon, il La maschera al fango del Mar Morto di New York Biology è una scelta popolare per l’esfoliazione del corpo. Combinato con aloe vera, olio di calendula, vitamina E e olio di jojoba, il fango può essere tranquillamente utilizzato su braccia e gambe, oltre che sul viso.

Confezionato in modo unico in un processo in due fasi, il La maschera Skyn ​​Iceland Fresh Start contiene argilla blu e fango islandese per aiutare a illuminare la pelle opaca e secca e ridurre al minimo la comparsa di rughe.

Come lo aggiungi alla tua routine?

Per applicare la maschera di fango sul viso, usala nello stesso ordine in cui faresti con altre maschere.

Per prima cosa, rimuovi il trucco se ne indossi uno e lavati il ​​viso.

Quindi, usa le dita pulite o un pennello per maschera per applicare la maschera di fango sul viso. Concentrati sulle aree che hanno più bisogno di purificazione.

Indossare la maschera facciale per il tempo consigliato sull’etichetta o sulla confezione. Questo di solito non supera i 15 minuti.

Risciacquare la maschera e asciugare la pelle tamponando.

Per finire la tua routine, prosegui con qualsiasi siero, crema idratante, olio o SPF (se è giorno).

Per applicare maschere di fango ad altre aree del tuo corpo, come braccia e gambe, ti consigliamo di applicare la miscela sulla pelle pulita.

Fare attenzione a non applicarlo sulla pelle appena depilata. Questo potrebbe irritarlo.

Lascia agire la maschera fino a quando non si indurisce o fino al tempo suggerito sulla confezione.

Risciacquare, asciugare tamponando e insaponare il corpo con una lozione senza profumo.

Quante volte puoi usarlo?

A differenza di alcune maschere che generalmente vanno bene per l’uso quotidiano, le maschere di fango dovrebbero essere utilizzate solo fino a tre volte a settimana. Le loro proprietà disintossicanti possono essere troppo secche per l’uso quotidiano.

Se la tua pelle risulta eccessivamente esfoliata o secca, riduci l’uso a una volta alla settimana o una volta ogni due settimane.

Quando puoi aspettarti risultati?

Con le maschere di fango, puoi aspettarti risultati immediati.

I minerali nel fango esfoliano le cellule morte della pelle, lo sporco, l’olio e altre impurità, rendendo la pelle più pulita, luminosa e meno porosa.

Tuttavia, è importante notare che i risultati immediati delle maschere di fango non durano necessariamente. È necessario condurre ulteriori ricerche sull’efficacia dell’uso a lungo termine.

La linea di fondo

La tua normale maschera di fango da spa potrebbe aiutare a dare alla tua pelle un’esfoliazione istantanea e una pulizia profonda.

Cerca maschere di fango contenenti fanghi di qualità, come il fango del Mar Morto, il fango di brughiera o il fango di silice islandese.

Se hai una reazione avversa a una maschera di fango, interrompi immediatamente l’uso e parla con il tuo fornitore.


Jen Anderson è una collaboratrice del benessere presso Healthline. Scrive e pubblica per varie pubblicazioni di lifestyle e bellezza, con titoli su Refinery29, Byrdie, MyDomaine e bareMinerals. Quando non stai scrivendo, puoi trovare Jen che pratica yoga, diffonde oli essenziali, guarda Food Network o tracanna una tazza di caffè. Puoi seguire le sue avventure a New York su Twitter e Instagram.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here