Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi L’ansia può causare un ronzio nelle orecchie?

L’ansia può causare un ronzio nelle orecchie?

0
18

L’acufene, noto anche come ronzio nelle orecchie, colpisce circa il 15% delle persone negli Stati Uniti. Pur non essendo una malattia o un disturbo, l’acufene può avere un impatto sulla vita quotidiana e sulla salute generale.

I disturbi d’ansia possono anche interferire con il tuo funzionamento e la tua vita quotidiana. Colpiscono circa il 18% degli adulti negli Stati Uniti ogni anno.

Mentre l’ansia e l’acufene sono due problemi separati, alcune persone sperimenteranno entrambi. Continua a leggere per sapere come sono collegati i due, cos’altro può causare l’acufene, quando cercare cure mediche e come usare i rimedi casalinghi per far fronte sia all’ansia che all’acufene.

Perché le persone con disturbi d’ansia potrebbero avvertire un ronzio nelle orecchie?

Secondo il Istituto nazionale sulla sordità e altri disturbi della comunicazione (NIDCD), l’acufene è un segno che potrebbe esserci un problema con il sistema uditivo.

Sebbene sia comunemente descritto come un ronzio nelle orecchie, potresti anche avvertire ronzii, sibili e fischi. Questi suoni sono interni, rendendo l’acufene difficile da descrivere agli altri e talvolta difficile da diagnosticare per un medico.

Ci sono diversi fattori scatenanti per l’acufene, tra cui la perdita dell’udito (soprattutto negli anziani), alcuni farmaci, un blocco nel condotto uditivo e l’ansia.

Secondo uno studio longitudinale nazionale del 2020, esiste una stretta correlazione tra acufene e ansia, ma la relazione causale è ancora un mistero. I ricercatori suggeriscono che lo stress e l’ansia sono possibili cause dell’acufene, ma non sono ancora sicuri di come o perché.

Un altro Studio 2018 hanno scoperto che i sintomi otologici, come vertigini e acufeni, sono associati allo stress emotivo. Questo tipo di stress può peggiorare i sintomi dell’acufene.

I ricercatori dicono che uno dei motivi è che l’acufene può fungere da segnale di allarme quando si reagisce a situazioni stressanti, specialmente durante l’inizio dello stress.

Cos’altro potrebbe causare l’acufene?

Se stai riscontrando l’acufene, potresti voler saperne di più sui motivi alla base di questo ronzio. Sebbene ogni situazione sia unica, ci sono alcuni fattori scatenanti da considerare. Ecco alcune delle cause più comuni di acufene:

  • danni all’orecchio medio o interno
  • problemi con il nervo uditivo che collega l’orecchio interno al cervello
  • problemi con le parti del cervello che elaborano il suono
  • oggetti come la cera che ostruiscono il condotto uditivo
  • tumori cerebrali
  • infezioni del seno
  • infezioni dell’orecchio
  • squilibrio tiroideo
  • alta pressione sanguigna
  • colesterolo alto
  • perdita dell’udito indotta dal rumore
  • farmaci come antibiotici o grandi quantità di aspirina

C’è la possibilità che nulla in questa lista ti stia influenzando. Il NIDCD rileva che alcune persone sviluppano l’acufene senza una ragione apparente. La buona notizia è che raramente è un segno di una grave condizione di salute.

Ma l’acufene persistente può portare ad altre condizioni come:

  • ansia
  • depressione
  • fatica
  • problemi di memoria

Rimedi casalinghi per affrontare l’ansia e l’acufene

I sintomi da lievi a moderati di ansia e acufene possono essere gestiti a casa. Sebbene i rimedi casalinghi non sostituiscano le cure mediche, possono servire come utile aggiunta al tuo piano di trattamento generale. Ecco alcuni semplici interventi domiciliari da considerare.

Rimedi casalinghi per l’ansia

I sintomi di ansia lievi possono rispondere ai rimedi casalinghi. Ma se hai sintomi da moderati a gravi, potresti aver bisogno di ulteriori metodi di trattamento come la psicoterapia e i farmaci.

A casa, puoi provare una combinazione di modifiche allo stile di vita, tra cui:

  • Esercizi di aerobica
  • meditazione
  • esercizi di respirazione profonda
  • yoga
  • scrivere sul diario
  • cannabidiolo (CBD), se disponibile dove vivi

  • ridurre o eliminare alcol e fumo
  • ridurre l’assunzione di caffeina
  • praticare buone abitudini del sonno
  • una dieta salutare
  • aromaterapia

Rimedi casalinghi per l’acufene

Non esiste una cura specifica per l’acufene. Ma combinare interventi medici con rimedi casalinghi può aiutare a ridurre al minimo i sintomi.

Alcuni trattamenti comuni per l’acufene includono:

  • apparecchi acustici
  • Consulenza
  • generatori di suoni indossabili
  • stimolazione neurale acustica
  • generatori di suoni da tavolo
  • impianti cocleari
  • rimozione del cerume in eccesso, se presente

Puoi anche provare ad aumentare la quantità di esercizio che fai ogni giorno e includere strategie di riduzione dello stress basate sulla consapevolezza, come la meditazione. Alcune persone trovano successo anche con trattamenti alternativi o complementari come:

  • supplementi nutrizionali
  • rimedi omeopatici
  • agopuntura
  • ipnosi

Dovresti discutere queste opzioni con un operatore sanitario prima di provarle.

Suggerimenti per la ricerca di cure mediche

Se i sintomi dell’ansia o dell’acufene progrediscono o non rispondono ai rimedi casalinghi, potrebbe essere necessario consultare un medico.

Il medico probabilmente eseguirà un esame dell’orecchio per l’acufene e chiederà informazioni sulla tua storia di salute. Assicurati di portare un elenco dei tuoi sintomi, annotando la loro frequenza e tutti i rimedi che hai provato.

Se il tuo medico di base non riesce a trovare una causa, potrebbe indirizzarti a un otorinolaringoiatra (medico dell’orecchio, del naso e della gola) per un esame più approfondito o un audiologo per misurare l’udito.

Indipendentemente dal fatto che un medico trovi o meno una causa per il tuo acufene, al momento non ci sono farmaci approvati dalla FDA per curarlo. Ma alcuni medici possono usare determinati farmaci “off label” per trattare i sintomi. Questa è una conversazione da fare con il tuo medico.

Se i tuoi sintomi includono ansia, il medico potrebbe indirizzarti a un esperto di salute mentale, come uno psicologo o uno psicoterapeuta. Il trattamento per l’ansia può aiutare ad alleviare i sintomi dell’acufene.

Assicurati di portare un elenco dei tuoi sintomi, annotando la loro frequenza e gravità. Menziona eventuali rimedi casalinghi o altre forme di trattamento che hai provato.

I metodi comuni per il trattamento dell’ansia includono la terapia cognitivo comportamentale (CBT), il biofeedback e le modifiche dello stile di vita come l’esercizio, la meditazione e il respiro.

Più specificamente, un regime di trattamento chiamato terapia di riqualificazione dell’acufene utilizza la CBT e il mascheramento del suono supplementare per aiutarti ad adattarti all’acufene.

La linea di fondo

L’acufene, o il ronzio nelle orecchie, può interrompere la tua vita quotidiana. Sebbene le cause esatte siano sconosciute, alcune persone sperimentano l’acufene a causa di stress o ansia elevati.

Non esiste una cura per l’acufene, ma molte persone trovano sollievo attraverso trattamenti come apparecchi acustici, generatori di suoni indossabili e consulenza.

Se l’ansia è il fattore scatenante dell’acufene, un medico può raccomandare una combinazione di farmaci ansiolitici, psicoterapia e modifiche dello stile di vita come esercizio fisico e respirazione profonda.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here