Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi La differenza tra bruciore di stomaco e indigestione

La differenza tra bruciore di stomaco e indigestione

0
4

Moyo Studio / Getty Images

Il bruciore di stomaco e l’indigestione sono problemi gastrointestinali (GI) comuni che vengono spesso discussi in modo intercambiabile. Sebbene possano occasionalmente verificarsi contemporaneamente, questi sono considerati problemi gastrointestinali separati.

Quindi, se hai mal di stomaco, rigurgito acido o bruciore al petto, come fai a sapere se hai a che fare con indigestione o bruciore di stomaco?

Continua a leggere per conoscere i segni e le cause di questi problemi gastrointestinali e come gestirli e prevenirli.

Sintomi di bruciore di stomaco contro indigestione

Potresti essere in grado di distinguere tra bruciore di stomaco e indigestione in base alla posizione dei sintomi.

Mentre l’indigestione colpisce principalmente la zona addominale, i sintomi del bruciore di stomaco possono essere avvertiti nel torace e nelle aree esofagee. Tieni presente che è anche possibile provare contemporaneamente indigestione e bruciore di stomaco.

Ecco una ripartizione dei sintomi comunemente associati sia al bruciore di stomaco che all’indigestione:

Bruciore di stomaco Indigestione
Sensazione di bruciore al petto X
Sensazione di bruciore nella parte superiore dell’addome X
Dolore al petto X
Dolore addominale X
Gonfiore X
Sapore aspro in bocca X
Rigurgito di acido gastrico X
Eruttazione eccessiva X
I sintomi peggiorano dopo essersi sdraiati o piegati X X
Sensazione di sazietà presto durante i pasti X
Gas eccessivo X
Deglutizione dolorosa X

Cause di bruciore di stomaco vs indigestione

Poiché sono condizioni diverse, il bruciore di stomaco e l’indigestione possono avere cause molto diverse. Ma c’è qualche sovrapposizione.

Bruciore di stomaco

Il bruciore di stomaco si verifica quando l’acido dello stomaco torna nell’esofago a causa di uno sfintere esofageo inferiore debole o rilassato. Può anche essere un sintomo di una condizione cronica chiamata malattia da reflusso gastroesofageo (GERD).

Nel tempo, GERD può danneggiare l’esofago, portando a complicazioni come il cancro esofageo o l’esofago di Barrett.

I fattori di rischio per il bruciore di stomaco includono:

  • essere in sovrappeso o obesi
  • gravidanza
  • fumo o esposizione al fumo passivo

In alcuni casi, alcuni cibi possono scatenare il bruciore di stomaco. Questi includono:

  • cibi grassi
  • alcol
  • caffè
  • cioccolato
  • cibi fritti
  • spezie
  • pomodori
  • cipolle
  • aglio
  • menta piperita
  • agrumi / succhi

Indigestione (dispepsia)

Alcuni degli stessi fattori scatenanti del cibo per il bruciore di stomaco possono causare un caso di indigestione, inclusi caffeina, cibi piccanti o acidi e alcol. L’indigestione può anche essere causata dal consumo di pasti abbondanti o dal mangiare troppo velocemente.

L’indigestione potrebbe anche essere causata da disturbi gastrointestinali sottostanti, tra cui:

  • cancro allo stomaco
  • GERD
  • sindrome dell’intestino irritabile (IBS)

  • intolleranza al lattosio
  • malattia della cistifellea
  • ulcere peptiche
  • gastrite
  • infezioni batteriche, come Helicobacter pylori
  • gastroparesi

L’ansia e la depressione possono anche turbare regolarmente lo stomaco in alcune persone, causando problemi di indigestione. Ricerca suggerisce anche che l’indigestione possa avere una componente genetica.

Trattare il bruciore di stomaco contro l’indigestione

Sia il bruciore di stomaco che l’indigestione possono essere trattati con prodotti da banco (OTC), come:

  • Antiacidi per sintomi di bruciore di stomaco lievi e occasionali. Gli antiacidi agiscono neutralizzando l’acidità di stomaco. Possono essere assunti non appena si manifestano i sintomi o prima di mangiare cibi trigger per prevenirli. Gli antiacidi non devono essere assunti tutti i giorni, se non diversamente indicato dal medico. L’uso quotidiano può causare disturbi gastrointestinali.

  • Inibitori della pompa protonica (PPI) per il trattamento a lungo termine. Gli IPP agiscono riducendo la quantità di acido nello stomaco, consentendo la guarigione dell’esofago.

  • Antagonisti del recettore dell’istamina H2 (bloccanti H2). Questi sono anche progettati per diminuire l’acidità di stomaco, ma non sono forti come gli IPP.

Chiedi al tuo medico prima di prendere qualsiasi rimedio a base di erbe per problemi gastrointestinali, poiché potresti involontariamente peggiorare il bruciore di stomaco o l’indigestione.

Prevenire il bruciore di stomaco e l’indigestione

Il bruciore di stomaco occasionale o l’indigestione è ampiamente prevenibile. I metodi di prevenzione sono gli stessi per entrambe le condizioni.

Ecco alcuni dei modi in cui puoi aiutare a ridurre una riacutizzazione dei sintomi di bruciore di stomaco e indigestione:

  • Mangia pasti più piccoli e più frequenti. Mastica lentamente il cibo per aiutare la digestione.
  • Evita i tuoi trigger alimentari specifici. Se non sei sicuro di quali alimenti scatenino i tuoi sintomi, valuta la possibilità di eliminare i colpevoli comuni dalla tua dieta e di aggiungerli lentamente. Gli esempi includono caffè, spezie, cipolle e frutta acida.
  • Elimina i cibi grassi e fritti dalla tua dieta. Questi alimenti sono fattori scatenanti comuni per il bruciore di stomaco e l’indigestione.
  • Non mangiare poche ore prima di andare a dormire. Inoltre, evitare di sdraiarsi o chinarsi dopo i pasti.
  • Evita di bere alcolici e fumare. Questo può aiutare lo sfintere esofageo inferiore a funzionare correttamente.
  • Considera l’idea di sollevare la testata del letto. Gli esperti consigliano di sollevare la parte superiore del materasso da 6 a 8 pollici. Ciò può essere ottenuto tramite un materasso regolabile o aggiungendo un cuneo sotto un materasso tradizionale.
  • Perdere peso, se il medico lo consiglia. L’eccesso di grasso corporeo può esercitare una maggiore pressione sull’addome superiore e sullo sfintere esofageo, provocando rispettivamente indigestione e bruciore di stomaco.
  • Evita vestiti attillati. Questo può prevenire la pressione intorno allo sfintere esofageo inferiore e all’addome.

Queste misure preventive possono anche aiutare ad alleviare i sintomi di bruciore di stomaco cronico o indigestione, ma dovrai consultare il tuo medico per curare le cause sottostanti per aiutare a prevenire ulteriori complicazioni.

Quando vedere un medico su bruciore di stomaco e indigestione

Se i sintomi di bruciore di stomaco e / o indigestione non migliorano dopo alcune settimane di rimedi casalinghi e misure preventive, consultare il medico.

Bruciore di stomaco cronico o problemi di indigestione potrebbero essere un segno di una condizione medica di base che necessita di cure. Per arrivare alla radice dei problemi di indigestione cronica o bruciore di stomaco, il medico può ordinare alcuni test, tra cui:

  • un esame fisico dell’addome
  • test della sonda acida per misurare quando (e quanto) l’acido gastrico ritorna nell’esofago
  • test di imaging, come raggi X ed endoscopie (soprattutto se hai superato il 60 anni), per osservare il tuo esofago e lo stomaco
  • esami del sangue o delle feci per escludere infezioni batteriche che possono causare indigestione

Chiama il tuo medico se manifesti uno dei seguenti sintomi che potrebbero indicare complicazioni gastrointestinali:

  • dolore all’addome che non va via
  • vomito frequente
  • sangue nel vomito o nelle feci
  • feci color catrame
  • difficoltà a deglutire
  • ingiallimento della pelle o degli occhi (ittero)
  • perdita di appetito
  • perdita di peso involontaria

Rivolgersi al medico di emergenza se il bruciore di stomaco o l’indigestione sono accompagnati dai seguenti potenziali sintomi di un attacco di cuore:

  • sensazioni di dolore o di spremitura al petto che si diffondono alle braccia, alla schiena, al collo e alla mascella
  • vertigini o stordimento
  • stanchezza improvvisa
  • sudorazione fredda
  • fiato corto
  • nausea o vomito

Porta via

Sia il bruciore di stomaco che l’indigestione hanno cause simili e possono essere alleviati con cambiamenti dello stile di vita simili e trattamenti OTC.

È importante, tuttavia, determinare se i sintomi sono correlati al bruciore di stomaco o all’indigestione, in modo da poterli discutere con il medico.

Se scopri di aver bisogno di antiacidi ogni giorno o se i sintomi del bruciore di stomaco o dell’indigestione durano più di poche settimane, potresti dover consultare il medico per ulteriori test.

Il trattamento di un problema gastrointestinale sottostante può aiutare ad alleviare i sintomi prevenendo anche ulteriori complicazioni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here