Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi La connessione tra fumo e cancro ai polmoni

La connessione tra fumo e cancro ai polmoni

0
3

Fino al primi del ‘900, il cancro ai polmoni era relativamente raro. Ma man mano che più persone hanno iniziato a fumare, i tassi di cancro ai polmoni sono aumentati drasticamente.

Non tutte le persone che fumano svilupperanno il cancro ai polmoni, ma il fumo aumenta significativamente le tue probabilità. Le persone che fumano lo sono Da 15 a 30 volte più probabilità di contrarre il cancro ai polmoni rispetto ai non fumatori. Più a lungo fumi e più spesso fumi, maggiore è il rischio.

In questo articolo daremo uno sguardo più da vicino alla connessione tra fumo e cancro ai polmoni. Spiegheremo anche cosa ha scoperto l’ultima ricerca sugli effetti sulla salute delle sigarette elettroniche.

Scheda informativa sul cancro ai polmoni e sul fumo

Secondo il Organizzazione mondiale della Sanità (OMS), il cancro ai polmoni è la causa più comune di morte per cancro. Rappresenta 1,76 milioni di morti in tutto il mondo all’anno.

Ecco alcuni fatti chiave sul cancro e sul fumo.

  • Il fumo di sigaretta è il principale causa di malattie prevenibili, disabilità e morte in America.
  • Il fumo di tabacco ti espone all’incirca 7.000 tipi di prodotti chimici e 70 sostanze chimiche cancerogene note.
  • L’uso del tabacco è responsabile di circa 22 per cento di morti per cancro.
  • Si stima che circa 90 percento dei tumori polmonari può essere attribuito al fumo.
  • Le persone che smettono di fumare riducono il rischio di sviluppare il cancro ai polmoni di Dal 30 al 50 percento 10 anni dopo aver smesso, rispetto alle persone che continuano a fumare.
Healthline

In che modo il fumo aumenta il rischio di cancro ai polmoni?

Quando respiri il fumo di tabacco, migliaia di sostanze chimiche entrano nei tuoi polmoni. Molte di queste sostanze chimiche possono danneggiare il DNA delle cellule polmonari.

Il tuo corpo lavorerà per riparare i danni causati da queste sostanze chimiche, ma nel tempo il fumo può causare più danni di quanti ne possa guarire il tuo corpo. Alla fine questo può portare alla formazione di cellule tumorali.

L’inalazione del fumo di tabacco può anche danneggiare le minuscole sacche d’aria chiamate alveoli nei polmoni. Queste sacche d’aria microscopiche sono il centro dello scambio di gas del sistema respiratorio. Trasportano l’ossigeno nel sangue ed espellono l’anidride carbonica quando espiri.

Nel tempo, il danno agli alveoli nei polmoni può portare a una malattia polmonare ostruttiva cronica.

Che tipo di cancro ai polmoni è più comune nei fumatori?

Il cancro del polmone può essere suddiviso in due categorie principali:

  • carcinoma polmonare a piccole cellule (SCLC)

  • carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC)

Circa l’80-85% dei tumori polmonari sono NSCLC, ma i tumori SCLC tendono ad essere più aggressivi.

Il fumo aumenta il rischio di entrambi i tipi di cancro ai polmoni, ma almeno 95 per cento delle persone con SCLC ha una storia di fumo.

NSCLC può essere suddiviso in diverse sottocategorie a seconda di dove iniziano a crescere le cellule tumorali.

  • L’adenocarcinoma inizia nelle cellule del muco che rivestono i polmoni. È il tipo più comune di cancro ai polmoni nei non fumatori, ma è ancora più comune nei fumatori rispetto ai non fumatori.

  • Il carcinoma a cellule squamose inizia nelle cellule piatte all’interno delle vie aeree. Sono meno comuni dei tumori dell’adenocarcinoma ma tendono ad essere collegati al fumo.

Il fumo passivo può aumentare il rischio di cancro ai polmoni?

Negli ultimi 25 anni, negli Stati Uniti è stato adottato un numero crescente di misure per vietare il fumo indoor. Tuttavia, l’esposizione a lungo termine al fumo passivo è attribuita a circa 7.000 decessi per cancro ai polmoni negli Stati Uniti ogni anno.

UN Revisione degli studi del 2018 ha scoperto che l’esposizione al fumo passivo aumenta significativamente il rischio di cancro per i non fumatori, in particolare il rischio di sviluppare cancro ai polmoni e al seno nelle donne.

E le sigarette elettroniche?

Le sigarette elettroniche sono dispositivi a batteria progettati per replicare la sensazione del fumo producendo una nebbia e fornendo nicotina. Sono ancora relativamente nuovi sul mercato e non ci sono ancora molte ricerche sui potenziali effetti sulla salute a lungo termine delle sigarette elettroniche.

Al momento non è chiaro se l’uso di sigarette elettroniche aumenti il ​​rischio di sviluppare il cancro ai polmoni. Secondo l’American Cancer Society, le sigarette elettroniche forniscono ancora alcune sostanze chimiche legate al cancro, sebbene la quantità sia significativamente inferiore rispetto alle sigarette tradizionali.

Quando il liquido nella sigaretta elettronica si surriscalda, può produrre la formaldeide chimica che causa il cancro.

I ricercatori stanno ancora studiando altre potenziali conseguenze sulla salute dell’uso di sigarette elettroniche, ma molti esperti scoraggiano fortemente i non fumatori, in particolare gli adolescenti, dall’usare le sigarette elettroniche.

Una sostanza chimica chiamata diacetile utilizzata negli aromi può aumentare il rischio di sviluppare una grave condizione polmonare chiamata bronchiolite obliterante. Alcune sigarette elettroniche possono anche fornire metalli pesanti come piombo o stagno.

La maggior parte delle sigarette elettroniche contiene nicotina. La nicotina può ostacolare lo sviluppo del cervello negli adolescenti ed è molto coinvolgente.

In che modo smettere di fumare può migliorare la tua salute?

Oltre a ridurre il rischio di cancro ai polmoni, smettere di fumare può migliorare molti altri aspetti della tua salute. Alcuni potenziali vantaggi di smettere di fumare includono:

  • abbassare la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca
  • miglioramento della circolazione e della funzione cardiaca
  • minore mancanza di respiro e tosse
  • dopo un anno, il tuo rischio di malattia coronarica è circa la metà di quello di un fumatore
  • diminuzione del rischio di cancro alla bocca, alla gola, alla vescica, all’esofago, alla cervice e al pancreas
  • ridotta possibilità di impotenza e difficoltà di gravidanza
  • minor rischio di avere un aborto spontaneo, un parto prematuro o un bambino con un basso tasso di natalità
  • aspettativa di vita più lunga
Healthline

Cos’altro può aumentare il rischio di cancro ai polmoni?

Più o meno Dal 10 al 15 percento dei pazienti con cancro del polmone non ha una storia di fumo. Alcuni fattori, oltre al fumo, che possono aumentare il rischio di cancro ai polmoni includono:

  • Esposizione al radon. Il radon è un gas naturale che sale attraverso il terreno e attraverso piccole crepe nelle fondamenta degli edifici. Puoi assumere un professionista o acquistare un kit per il test del radon per misurare i livelli nella tua casa.
  • Genetica. Se un parente stretto ha avuto un cancro ai polmoni (anche se non fumava), potresti essere ad alto rischio per la malattia.
  • Amianto. Secondo il National Cancer Institute, l’esposizione all’amianto può aumentare il rischio di sviluppare il cancro ai polmoni, inclusa una rara forma chiamata mesotelioma.
  • Altre sostanze chimiche. Secondo il Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), l’esposizione a determinate sostanze chimiche come l’arsenico, i gas di scarico diesel e alcuni tipi di silice e cromo possono anche aumentare il rischio di sviluppare il cancro ai polmoni. Il rischio può essere anche più alto per le persone che fumano.
  • Fattori dietetici. I ricercatori stanno ancora studiando l’effetto della dieta sul cancro ai polmoni. Ricerca suggerisce che i fumatori che assumono un integratore di beta-carotene possono essere a maggior rischio di cancro ai polmoni.
  • Inquinamento dell’aria. Secondo l’American Cancer Society, respirare aria inquinata può aumentare leggermente il rischio di cancro ai polmoni.

La linea di fondo

Il fumo è il principale fattore di rischio per il cancro ai polmoni. Non tutte le persone che fumano svilupperanno il cancro ai polmoni, ma il fumo aumenta significativamente il rischio di questa malattia.

Non è mai troppo tardi per smettere. Più a lungo fumi, maggiore è il rischio di cancro ai polmoni. Quando ti fermi, il tuo corpo è in grado di riparare molti dei danni causati dalle sostanze chimiche nel fumo di tabacco.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here