iPhone 6 mostra un enorme calo delle prestazioni

0
25
iPhone 6 mostra un enorme calo delle prestazioni
iPhone 6 mostra un enorme calo delle prestazioni

Sappiamo tutti benissimo che le vulnerabilità Spectre e Meltdown hanno portato problemi a vari dispositivi. Sebbene la maggior parte dei produttori riferisca che la perdita di prestazioni dopo gli aggiornamenti delle patch è minore, la verità è che non è così. In un test eseguito con un iPhone 6, la perdita di prestazioni è di circa il 40%, sì, è vero e dobbiamo credere che sia un calo drastico.

iPhone 6 mostra un enorme calo delle prestazioni

Le vulnerabilità Spectre e Meltdown hanno portato problemi a vari dispositivi. Sebbene la maggior parte dei produttori riferisca che la perdita di prestazioni dopo gli aggiornamenti delle patch è minore, la verità è che non è così. In un test eseguito con un iPhone 6, la perdita di prestazioni è di circa il 40%, sì, è vero e dobbiamo credere che sia un calo drastico.

Se hai un iPhone 6 è meglio pensarci due volte prima di passare a iOS 11.2.2. Secondo un test condotto dai gestori del sito melv1n.com, nel caso di un iPhone 6, la perdita di prestazioni è di circa il 40% e come abbiamo detto in precedenza si tratta di un calo drastico.

Le vulnerabilità dello spettro e del collasso

Entrambe le vulnerabilità consentono agli hacker di accedere a informazioni sensibili accedendo alla memoria di base del dispositivo. La prima vulnerabilità, Meltdown, rimuove con successo la barriera tra le applicazioni degli utenti e le parti sensibili del sistema operativo. La seconda vulnerabilità – Spectre – si trova anche sui chip AMD e ARM, che potrebbe far sì che le applicazioni più vulnerabili pubblichino il contenuto della loro memoria.

Le applicazioni installate sui dispositivi funzionano normalmente in “modalità utente”. Se un’applicazione ha bisogno di accedere a un’area protetta (accesso al disco, alla rete o ai processi sottostanti), deve richiedere l’autorizzazione per utilizzare la “modalità provvisoria”.

Nel caso di Meltdown, un hacker può accedere alla modalità di sicurezza e alla memoria principale senza chiedere il permesso, rimuovendo con successo questa barriera. Ciò consente l’eventuale furto di informazioni RAM dalle applicazioni correnti come gestori di password, motori di ricerca, e-mail, foto e documenti.

La correzione di The Tech Giant Apple riduce drasticamente le prestazioni di iPhone 6

Secondo i test, che riportano che hanno utilizzato una buona batteria, la perdita di prestazioni single core di iOS 11.2.2 rispetto a iOS 11.2.1 è di circa il 41%. Nel caso del test eseguito a livello multi-core, la differenza di prestazioni è del 39% e sì anche questa caduta è drastica.

Secondo i dati del sito melv1n.com, oltre alla perdita di prestazioni della CPU, ne risente anche la velocità di accesso alla memoria. È possibile trovare i risultati di tutti i test qui.

Quindi, cosa ne pensi di questa patch di chiusura delle prestazioni del gigante tecnologico Apple che ha drasticamente influenzato le prestazioni dell’iPhone 6 del gigante tecnologico Apple? Condividi semplicemente tutte le tue opinioni e pensieri nella sezione commenti qui sotto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here