Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Inversione dell’aterosclerosi

Inversione dell’aterosclerosi

0
5

Panoramica sull’aterosclerosi

L’aterosclerosi, più comunemente nota come malattia cardiaca, è una condizione grave e pericolosa per la vita. Una volta che ti è stata diagnosticata la malattia, dovrai apportare cambiamenti molto importanti e duraturi allo stile di vita per prevenire ulteriori complicazioni.

Ma la malattia può essere invertita? Questa è una domanda più complicata.

Cos’è l’aterosclerosi?

La parola “aterosclerosi” deriva dalle parole greche “atero”(“Pasta”) e “sclerosiS“(” Durezza “). Questo è il motivo per cui la condizione è anche chiamata “indurimento delle arterie”.

La malattia inizia lentamente e progredisce nel tempo. Se hai il colesterolo alto, il colesterolo in eccesso alla fine inizia a raccogliersi sulle pareti delle arterie. Il corpo reagisce quindi all’accumulo inviando globuli bianchi ad attaccarlo, proprio come se attaccassero un’infezione batterica.

Le cellule muoiono dopo aver mangiato il colesterolo e anche le cellule morte iniziano a raccogliersi nell’arteria. Questo porta all’infiammazione. Quando l’infiammazione dura per un periodo più lungo, si verificano cicatrici. A questo punto, la placca formata nelle arterie si è indurita.

Quando le arterie si restringono, il sangue non è in grado di raggiungere le aree che deve raggiungere.

C’è anche un rischio maggiore che se un coagulo di sangue si stacca da un’altra area del corpo, potrebbe rimanere bloccato nell’arteria stretta e interrompere completamente l’afflusso di sangue, causando potenzialmente un infarto o un ictus.

Grandi accumuli di placca possono anche staccarsi e inviare improvvisamente l’afflusso di sangue precedentemente intrappolato al cuore. L’improvviso afflusso di sangue può fermare il cuore, provocando un attacco cardiaco mortale.

Come viene diagnosticata?

Il tuo medico stabilirà durante un regolare esame fisico se hai fattori di rischio per l’aterosclerosi.

Questi fattori includono una storia di fumo o condizioni come:

  • diabete
  • ipertensione
  • colesterolo alto
  • obesità

Il tuo medico può ordinare test tra cui:

  • Test di imaging. L’ecografia, la TAC o l’angiografia a risonanza magnetica (MRA) consentono al tuo medico di vedere l’interno delle arterie e determinare la gravità del blocco.
  • Indice caviglia-braccio. La pressione sanguigna nelle caviglie viene confrontata con la pressione sanguigna nel braccio. Se c’è una differenza insolita, potresti avere una malattia delle arterie periferiche.
  • Test da sforzo cardiaco. Il tuo medico monitora il tuo cuore e la tua respirazione mentre pratichi attività fisica, come andare in bicicletta stazionaria o camminare a ritmo sostenuto su un tapis roulant. Poiché l’esercizio fisico fa lavorare di più il tuo cuore, può aiutare il tuo medico a trovare un problema.

Può essere invertito?

Il dottor Howard Weintraub, cardiologo presso il NYU Langone Medical Center, afferma che una volta diagnosticata l’aterosclerosi, il massimo che puoi fare è rendere la malattia meno pericolosa.

Spiega inoltre che “negli studi che sono stati condotti finora, la quantità di riduzione dell’accumulo di placca che si è verificata nel corso di un anno o due è misurata in un centesimo di millimetro”.

Il trattamento medico combinato con lo stile di vita e i cambiamenti nella dieta può essere utilizzato per impedire il peggioramento dell’aterosclerosi, ma non sono in grado di invertire la malattia.

Alcuni farmaci possono anche essere prescritti per aumentare il tuo comfort, in particolare se hai dolore al petto o alle gambe come sintomo.

Le statine sono i farmaci per abbassare il colesterolo più efficaci e comunemente usati negli Stati Uniti. Agiscono bloccando la sostanza nel fegato che il corpo utilizza per produrre lipoproteine ​​a bassa densità (LDL) o colesterolo cattivo.

Secondo il dottor Weintraub, più si abbassa l’LDL, più è probabile che la placca smetta di crescere.

Ci sono sette statine comunemente prescritte disponibili negli Stati Uniti:

  • atorvastatina (Lipitor)

  • fluvastatina (Lescol)
  • lovastatina (Altoprev)

  • pitavastatina (Livalo)

  • pravastatina (Pravachol)

  • rosuvastatina (Crestor)

  • simvastatina (Zocor)

Cambiamenti dietetici sani e esercizio fisico regolare sono entrambe parti molto importanti per ridurre la pressione alta e il colesterolo alto, due principali fattori che contribuiscono all’aterosclerosi.

Anche se il tuo medico prescrive una statina, dovrai comunque mangiare cibi sani ed essere fisicamente attivi.

Il dottor Weintraub dice: “chiunque può mangiare una medicina che gli diamo. ” Egli avverte che senza una dieta appropriata “la medicina funziona ancora, ma non altrettanto”.

Se fumi, smetti di fumare. Il fumo provoca un accumulo di placca nelle arterie. Riduce anche la quantità di colesterolo buono (lipoproteine ​​ad alta densità o HDL) che hai e può aumentare la pressione sanguigna, il che può aumentare lo stress sulle arterie.

Ecco alcuni altri cambiamenti nello stile di vita che puoi apportare.

Esercizio

Obiettivo per 30-60 minuti al giorno di cardio moderato.

Questa quantità di attività ti aiuta a:

  • perdere peso e mantenere un peso sano
  • mantenere una pressione sanguigna normale
  • aumentare i livelli di HDL (colesterolo buono)

Cambiamenti dietetici

Perdere peso o mantenere un peso sano può ridurre il rischio di complicazioni dovute all’aterosclerosi.

I seguenti suggerimenti sono alcuni modi per farlo:

  • Diminuisci l’assunzione di zucchero. Ridurre o eliminare il consumo di bibite, tè dolce e altre bevande o dessert addolciti con zucchero o sciroppo di mais.
  • Mangia più fibre. Aumenta il consumo di cereali integrali e consuma 5 porzioni al giorno di frutta e verdura.
  • Mangia grassi sani. Olio d’oliva, avocado e noci sono opzioni salutari.
  • Mangia tagli di carne più magri. Il manzo nutrito con erba e il petto di pollo o di tacchino sono buoni esempi.
  • Evita i grassi trans e limita i grassi saturi. Questi si trovano principalmente negli alimenti trasformati ed entrambi fanno sì che il tuo corpo produca più colesterolo.
  • Limita l’assunzione di sodio. Troppo sodio nella dieta può contribuire all’ipertensione.
  • Limita l’assunzione di alcol. Bere regolarmente può aumentare la pressione sanguigna, contribuire all’aumento di peso e interferire con il sonno ristoratore. L’alcol è ricco di calorie, solo uno o due drink al giorno possono aumentare i tuoi “profitti”.

Cosa succede se i cambiamenti di farmaci e dieta non funzionano?

La chirurgia è considerata un trattamento aggressivo e viene eseguita solo se il blocco è pericoloso per la vita e una persona non ha risposto alla terapia farmacologica. Un chirurgo può rimuovere la placca da un’arteria o reindirizzare il flusso sanguigno attorno all’arteria bloccata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here