Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Infezioni in gravidanza: vaginosi batterica

Infezioni in gravidanza: vaginosi batterica

0
3

Cos’è la vaginosi batterica?

La vaginosi batterica (BV) è un’infezione nella vagina causata da batteri. La vagina ha naturalmente batteri “buoni” chiamati lattobacilli e alcuni batteri “cattivi” chiamati anaerobi. Normalmente, c’è un attento equilibrio tra lattobacilli e anaerobi. Quando questo equilibrio viene interrotto, tuttavia, gli anaerobi possono aumentare di numero e causare BV.

La BV è l’infezione vaginale più comune nelle donne di età compresa tra i 15 ei 44 anni. È anche una delle infezioni più comuni nelle donne in gravidanza, che colpisce circa 1 milione di donne incinte ogni anno. La BV è tipicamente un’infezione lieve ed è facilmente curabile con i farmaci. Se non trattata, tuttavia, l’infezione può aumentare il rischio di infezioni e complicazioni a trasmissione sessuale durante la gravidanza.

Quali sono i sintomi della vaginosi batterica?

Circa il 50-75% delle donne con BV non manifesta alcun sintomo. Quando si verificano i sintomi, potresti avere perdite vaginali anormali e maleodoranti. Lo scarico è solitamente sottile e opaco di colore grigio o bianco. In alcuni casi, potrebbe anche essere schiumoso. L’odore simile al pesce che è spesso associato allo scarico è il risultato delle sostanze chimiche prodotte dai batteri che causano la BV. Le mestruazioni e i rapporti sessuali di solito peggiorano l’odore, poiché il sangue e lo sperma reagiscono con i batteri rilasciando sostanze chimiche odorose. Prurito o irritazione intorno alla parte esterna della vagina possono verificarsi anche nelle donne con BV.

Che cosa causa la vaginosi batterica?

BV è il risultato di una crescita eccessiva di alcuni batteri nella vagina. Come in altre parti del corpo, compresa la bocca e l’intestino, ci sono vari batteri che vivono nella vagina. Molti di questi batteri proteggono effettivamente il corpo da altri batteri che possono causare malattie. Nella vagina, i lattobacilli sono i batteri presenti in natura che combattono i batteri infettivi. I batteri infettivi sono noti come anaerobi.

Normalmente c’è un equilibrio naturale tra lattobacilli e anaerobi. I lattobacilli rappresentano tipicamente la maggior parte dei batteri nella vagina e controllano la crescita degli anaerobi. Tuttavia, se il numero dei lattobacilli è ridotto, gli anaerobi hanno la possibilità di crescere. Quando si verifica una crescita eccessiva di anaerobi nella vagina, può verificarsi BV.

I medici non conoscono la causa esatta dello squilibrio batterico che innesca la BV. Tuttavia, alcuni fattori possono aumentare il rischio di sviluppare l’infezione. Questi includono:

  • lavaggi
  • avere rapporti sessuali non protetti
  • avere più partner sessuali
  • usando antibiotici
  • usando farmaci vaginali

Come viene diagnosticata la vaginosi batterica?

Per diagnosticare la BV, il medico ti chiederà informazioni sulla tua storia medica ed eseguirà un esame pelvico. Durante l’esame, il medico esaminerà la tua vagina e verificherà la presenza di segni di infezione. Il medico preleverà anche un campione delle tue perdite vaginali in modo che possa essere analizzato al microscopio.

Come viene trattata la vaginosi batterica?

La BV viene spesso trattata con antibiotici. Questi possono venire come pillole che ingerisci o come crema che inserisci nella tua vagina. Indipendentemente dal tipo di trattamento utilizzato, è importante seguire le istruzioni del medico e completare l’intero ciclo di farmaci.

Il medico può prescrivere i seguenti antibiotici:

  • metronidazolo, come Flagyl e Metrogel-Vaginal, che possono essere assunti per via orale
  • tinidazolo, come Tindamax, che è un altro tipo di farmaco orale
  • clindamicina, come Cleocin e Clindesse, che è un farmaco topico che può essere inserito nella vagina

Questi farmaci sono generalmente efficaci nel trattamento della BV. Hanno tutti effetti collaterali simili, ad eccezione del metronidazolo. Questo particolare farmaco può causare nausea, vomito e mal di testa se assunto con l’alcol. Assicurati di parlare con il tuo medico se hai dubbi su uno qualsiasi dei possibili effetti collaterali.

Una volta ricevuto il trattamento, BV di solito si risolve entro due o tre giorni. Tuttavia, il trattamento di solito continua per almeno una settimana. Non interrompere l’assunzione dei farmaci fino a quando il medico non ti dice di farlo. È importante seguire l’intero ciclo di antibiotici per evitare che l’infezione si ripresenti. Potrebbe essere necessario un trattamento a lungo termine se i sintomi persistono o continuano a ripresentarsi.

Quali sono le possibili complicanze della vaginosi batterica?

Se non trattata, la BV può causare gravi complicazioni e rischi per la salute. Questi includono:

  • Complicazioni della gravidanza: le donne incinte con BV hanno maggiori probabilità di avere un parto precoce o un bambino di basso peso alla nascita. Hanno anche maggiori possibilità di sviluppare un altro tipo di infezione dopo il parto.
  • Infezioni a trasmissione sessuale: BV aumenta il rischio di contrarre infezioni a trasmissione sessuale, tra cui il virus dell’herpes simplex, la clamidia e l’HIV.
  • Malattia infiammatoria pelvica: in alcuni casi, la BV può portare a una malattia infiammatoria pelvica, un’infezione degli organi riproduttivi nelle donne. Questa condizione può aumentare il rischio di infertilità.
  • Infezioni dopo l’intervento chirurgico: BV ti espone a un rischio maggiore di infezioni dopo interventi chirurgici che interessano il sistema riproduttivo. Questi includono isterectomia, aborti e parti cesarei.

Come si può prevenire la vaginosi batterica?

Puoi eseguire le seguenti operazioni per ridurre il rischio di sviluppare BV:

  • Riduci al minimo l’irritazione. Puoi ridurre al minimo l’irritazione vaginale non usando il sapone per pulire l’esterno della tua vagina. Anche il sapone delicato e inodore può irritare la vagina. È anche utile stare fuori dalle vasche idromassaggio e dalle vasche idromassaggio. Indossare mutande di cotone può aiutare a mantenere l’area fresca e prevenire l’irritazione.
  • Non fare la doccia. L’asciugatura rimuove alcuni dei batteri che proteggono la tua vagina dalle infezioni, il che aumenta il rischio di contrarre la BV.
  • Usa la protezione. Pratica sempre il sesso sicuro usando il preservativo con tutti i tuoi partner sessuali. Questo è il modo migliore per prevenire la diffusione della BV. È anche importante limitare il numero di partner sessuali e sottoporsi a test per le infezioni a trasmissione sessuale ogni sei mesi.

La BV è un’infezione comune, ma l’adozione di queste misure preventive può ridurre il rischio di contrarla. È fondamentale chiamare subito il medico se ritieni di avere BV, soprattutto se sei incinta. Ottenere un trattamento tempestivo aiuterà a prevenire il verificarsi di complicazioni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here