Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Immagini dei sintomi di anafilassi

Immagini dei sintomi di anafilassi

0
4

Cos’è l’anafilassi?

L’anafilassi è una reazione potenzialmente pericolosa per la vita a un allergene. Sei a rischio di anafilassi se hai:

  • mai avuto una reazione anafilattica
  • allergie o asma
  • un membro della famiglia che ha subito una reazione anafilattica

L’anafilassi avviene rapidamente e produce sintomi gravi in ​​tutto il corpo. Senza trattamento, i sintomi possono causare gravi conseguenze per la salute e persino la morte.

Acquisire familiarità con queste informazioni potrebbe aiutarti a riconoscere i sintomi in tempo per salvare una vita.

Cosa causa l’anafilassi?

L’anafilassi si verifica quando il sistema immunitario del corpo reagisce in modo eccessivo a un allergene. Le cellule immunitarie reagiscono a una sostanza innocua che è entrata nel tuo corpo come se fosse una minaccia.

Le tue cellule immunitarie innescano una reazione per distruggerla.

L’anafilassi può verificarsi “all’improvviso” o dopo anni passati a evitare un allergene noto. Alcune persone sperimentano anche anafilassi indotta dall’esercizio fisico.

Questo è quando la combinazione di esercizio fisico ed esposizione a un allergene crea anafilassi.

Quella sensazione di sventura

Coloro che hanno subito l’anafilassi spesso descrivono una sensazione “strana” precoce o “senso di morte imminente”.

Poiché la reazione coinvolge tutto il corpo, le persone possono avere la sensazione che qualcosa stia accadendo prima che si manifestino i sintomi visibili.

Possono anche sentirsi ansiosi, come se qualcosa non andasse, ma non sono del tutto sicuri di cosa sia. Un battito cardiaco accelerato può accompagnare questa sensazione, contribuendo al senso generale di ansia.

Primi sintomi visibili

Il primo sintomo visibile di anafilassi di solito appare sulla pelle, che diventa rossa. Spesso ciò si verifica nelle guance e può sembrare arrossamento, sebbene non includa sudorazione.

Il rossore può anche verificarsi sul petto e sul collo o su altre aree del corpo.

Successivamente, la persona può sviluppare orticaria. Gli alveari sono pruriginosi, lividi in rilievo sulla superficie della pelle.

Il prurito può essere intenso, ma è importante non grattarsi per evitare ferite e potenziali cicatrici.

L’area interessata può anche essere calda al tatto.

Rigonfiamento

Successivamente, è probabile che si diffondano gonfiore o infiammazione. L’infiammazione è un segno chiave dell’attività immunitaria e spesso segnalerà una reazione allergica.

Gli occhi, le labbra, le mani, i piedi e altre aree del viso e del corpo possono gonfiarsi rapidamente. Gli occhi di alcune persone si chiudono o le loro labbra possono aumentare di dimensioni.

Ogni volta che le parti del corpo si gonfiano, possono anche prudere e formicolare. Gli occhi pruriginosi e gonfi, ad esempio, sono comuni in una reazione anafilattica.

Problema respiratorio

Mentre il corpo si gonfia, possono verificarsi altri sintomi, come:

  • congestione nasale
  • starnuti
  • rinorrea

La lingua può gonfiarsi e la gola e il torace possono irrigidirsi, il che può causare i seguenti sintomi:

  • tosse
  • problema respiratorio
  • difficoltà a deglutire
  • respiro sibilante

Questi sono alcuni dei sintomi più pericolosi che possono portare a una mancanza di ossigeno e ad altre gravi conseguenze per la salute.

Mal di stomaco

L’anafilassi può anche influenzare rapidamente il sistema digestivo e causare sintomi che includono:

  • crampi
  • nausea
  • diarrea
  • vomito

Potrebbe anche esserci un dolore addominale generale o persino un bisogno di correre in bagno.

Questi sintomi sono più comuni con le allergie alimentari o ai farmaci e possono durare per ore dopo la reazione iniziale.

Sintomi cardiovascolari

Se ti senti stordito, potresti avvertire un calo della pressione sanguigna. Ciò è correlato alla funzione del cuore e dei vasi sanguigni durante l’anafilassi.

Le sostanze chimiche che inondano il flusso sanguigno possono causare l’allargamento di minuscoli vasi sanguigni, abbassare la pressione sanguigna e potenzialmente causare vertigini.

Anche la tua frequenza cardiaca potrebbe cambiare. Potrebbe accelerare per cercare di compensare il calo della pressione sanguigna.

Quelli con malattie cardiache esistenti sono più a rischio di sintomi cardiaci da anafilassi e possono sperimentare uno “spasmo” cardiaco.

Uno spasmo cardiaco si verifica quando una delle arterie del cuore si restringe. Questo restringimento può causare una mancanza di flusso sanguigno al cuore e provocare dolore al petto.

Alcune persone possono persino sperimentare un arresto cardiaco, che è quando il cuore smette improvvisamente di funzionare.

Sintomi neurologici

Poiché il rilascio di istamina e altre sostanze chimiche può influire sul cuore e sul torace, può anche causare cambiamenti nel cervello.

Le persone possono provare mal di testa, confusione e ansia e possono avere difficoltà a parlare chiaramente.

La vista può essere compromessa e diventare sfocata. Alcune persone possono anche svenire o sperimentare una perdita di coscienza.

In rari casi possono verificarsi convulsioni.

Chiedi aiuto, agisci rapidamente

Riesaminare questi sintomi può aiutarti ad agire immediatamente quando li osservi, in te stesso o in qualcun altro. Se vedi qualcuno che ha una reazione anafilattica, chiama un’ambulanza. Se la persona ha un autoiniettore di epinefrina, come EpiPen, usalo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here