spot_img
More
    spot_img
    HomeMondoIl russo Putin esorta alla moderazione nella chiamata con Raisi iraniano

    Il russo Putin esorta alla moderazione nella chiamata con Raisi iraniano

    -

    Il presidente russo commenta mentre Israele valuta la sua risposta all’attacco missilistico e di droni iraniani.

    Il presidente iraniano Ebrahim Raisi e il presidente russo Vladimir Putin
    I leader hanno discusso di quelle che il Cremlino ha definito “misure di ritorsione adottate dall’Iran” dopo l’attacco israeliano al consolato iraniano nella capitale siriana all’inizio di questo mese. [AFP]

    Il presidente russo Vladimir Putin ha chiesto moderazione mentre Israele valuta la sua risposta all’attacco senza precedenti di droni e missili da parte dell’Iran nel fine settimana.

    Putin ha fatto queste osservazioni martedì in una telefonata con il presidente iraniano Ebrahim Raisi. I leader hanno discusso di quelle che il Cremlino ha definito “misure di ritorsione adottate dall’Iran” dopo l’attacco israeliano al consolato iraniano nella capitale siriana, Damasco, il 1° aprile.

    Putin ha esortato tutte le parti ad astenersi da azioni che potrebbero innescare un nuovo confronto che avrebbe conseguenze catastrofiche per il Medio Oriente, ha affermato il Cremlino.

    L’Iran ha lanciato centinaia di droni e missili contro Israele sabato sera in risposta all’attacco israeliano a Damasco, che ha ucciso sette ufficiali del Corpo delle Guardie della Rivoluzione Islamica, tra cui due generali.

    Putin, nei suoi primi commenti sull’attacco iraniano, ha affermato che la causa principale dell’attuale instabilità in Medio Oriente è il perdurare del conflitto israelo-palestinese.

    “Vladimir Putin ha espresso la speranza che tutte le parti mostrino ragionevole moderazione e impediscano un nuovo round di confronto carico di conseguenze catastrofiche per l’intera regione”, ha affermato il Cremlino.

    “Ebrahim Raisi ha notato che le azioni dell’Iran sono state forzate e di natura limitata”, ha detto il Cremlino. “Allo stesso tempo, ha sottolineato il disinteresse di Teheran verso un’ulteriore escalation delle tensioni.”

    Raisi ringrazia Putin

    Raisi ha ringraziato la Russia per la sua posizione nei confronti della risposta dell’Iran a Israele e ha affermato che l’inazione della comunità internazionale e il ruolo distruttivo di alcuni paesi occidentali hanno costretto l’Iran a portare a termine la recente operazione, secondo la presidenza iraniana.

    Raisi ha ribadito che qualsiasi azione contro gli interessi dell’Iran richiederà una risposta su larga scala, ha affermato la presidenza.

    La Russia, che ha stretto stretti legami sia con il leader supremo dell’Iran, Ali Khamenei, che con diversi leader arabi, ha ripetutamente rimproverato l’Occidente per aver ignorato la necessità di uno stato palestinese indipendente entro i confini del 1967.

    “Entrambe le parti hanno affermato che la causa principale degli attuali eventi in Medio Oriente è l’irrisolto conflitto israelo-palestinese”, ha detto il Cremlino a proposito della telefonata con Raisi.

    “A questo proposito, sono stati confermati gli approcci di principio di Russia e Iran a favore di un cessate il fuoco immediato nella Striscia di Gaza, che allenti la difficile situazione umanitaria e crei le condizioni per una soluzione politica e diplomatica della crisi”.

    Putin, che nel 2022 ha visitato Khamenei, si è congratulato con Raisi e tutti i musulmani per la fine del mese sacro islamico del Ramadan.

    Da quando la Russia ha lanciato la sua invasione su vasta scala dell’Ucraina nel 2022, l’Iran ha fornito alla Russia un gran numero di missili balistici e droni superficie-superficie che Mosca ha utilizzato per attaccare l’Ucraina.

    Related articles

    Stay Connected

    0FansLike
    0FollowersFollow
    0FollowersFollow
    0SubscribersSubscribe
    spot_img

    Latest posts