Il Regno Unito espande il congelamento degli asset di Hezbollah, prendendo di mira l'intero movimento

0
79

LONDRA – La Gran Bretagna ha ampliato la portata delle sue misure di congelamento delle attività contro il movimento islamista libanese Hezbollah giovedì per coprire l'intera organizzazione e la sua ala militare.

La mossa del ministero delle finanze segue la decisione della Gran Bretagna dello scorso anno di classificare l'intero gruppo un'organizzazione terroristica a causa della sua influenza destabilizzante in Medio Oriente.

Il gruppo sciita pesantemente armato fu istituito nel 1982 dalle guardie rivoluzionarie iraniane. È ampiamente considerato come il più potente attore in Libano e fa parte di un'alleanza regionale a guida iraniana in conflitto con gli stati arabi del Golfo alleati degli Stati Uniti.

Gilad Erdan, ministro della pubblica sicurezza e degli affari strategici per il nemico di Hezbollah, Israele, ha accolto con favore la misura, aggiungendo che l'Europa si sta svegliando alla minaccia dei delegati dell'Iran.

Non vi furono reazioni immediate da parte di Hezbollah, che non riconosce unità separate. L'anno scorso, ha affermato che la decisione della Gran Bretagna di elencarlo come terrorista ha mostrato l '"obbedienza servile" di Londra a Washington, che gli conferisce la stessa classificazione.

In Gran Bretagna, Hezbollah è stato oggetto di controversie politiche. Il partito laburista dell'opposizione ha messo in dubbio che la decisione del governo di censurare apertamente Hezbollah fosse basata su nuove prove o opportunismo politico.

Il leader laburista uscente Jeremy Corbyn è stato criticato dagli avversari per aver chiamato una volta gli amici del gruppo.