Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Il legame tra mieloma multiplo e insufficienza renale

Il legame tra mieloma multiplo e insufficienza renale

0
2

Cos’è il mieloma multiplo?

Il mieloma multiplo è un cancro che si forma dalle plasmacellule. Le plasmacellule sono globuli bianchi presenti nel midollo osseo. Queste cellule sono una parte fondamentale del sistema immunitario. Producono anticorpi che combattono le infezioni.

Le plasmacellule cancerose crescono rapidamente e prendono il controllo del midollo osseo impedendo alle cellule sane di svolgere il loro lavoro. Queste cellule producono grandi quantità di proteine ​​anomale che viaggiano in tutto il corpo. Possono essere rilevati nel flusso sanguigno.

Le cellule cancerose possono anche svilupparsi in tumori chiamati plasmocitomi. Questa condizione è chiamata mieloma multiplo quando nel midollo osseo è presente un gran numero di cellule (> 10% delle cellule) e sono coinvolti altri organi.

Effetti del mieloma multiplo sul corpo

La crescita delle cellule del mieloma interferisce con la produzione delle normali plasmacellule. Ciò può causare diverse complicazioni di salute. Gli organi più colpiti sono le ossa, il sangue e i reni.

Insufficienza renale

L’insufficienza renale nel mieloma multiplo è un processo complicato che coinvolge diversi processi e meccanismi. Il modo in cui ciò accade è che le proteine ​​anomale viaggiano ai reni e si depositano lì, causando l’ostruzione nei tubuli renali e proprietà di filtraggio alterate. Inoltre, livelli elevati di calcio possono causare la formazione di cristalli nei reni, che causano danni. Anche la disidratazione e farmaci come i FANS (ibuprofene, naprossene) possono causare danni ai reni.

Oltre all’insufficienza renale, di seguito sono riportate alcune altre complicazioni comuni del mieloma multiplo:

Perdita di massa ossea

Secondo la Multiple Myeloma Research Foundation (MMRF), circa l’85% delle persone con diagnosi di mieloma multiplo sperimenta perdita ossea. Le ossa più comunemente colpite sono la colonna vertebrale, il bacino e la gabbia toracica.

Le cellule cancerose nel midollo osseo impediscono alle cellule normali di riparare lesioni o punti molli che si formano nelle ossa. La diminuzione della densità ossea può portare a fratture e compressione spinale.

Anemia

La produzione di plasmacellule maligne interferisce con la produzione di globuli rossi e bianchi normali. L’anemia si verifica quando la conta dei globuli rossi è bassa. Può causare affaticamento, mancanza di respiro e vertigini. Circa il 60% delle persone con mieloma soffre di anemia, secondo l’MMRF.

Sistema immunitario debole

I globuli bianchi combattono le infezioni nel corpo. Riconoscono e attaccano i germi nocivi che causano malattie. Un gran numero di plasmacellule cancerose nel midollo osseo determina un basso numero di globuli bianchi normali. Questo lascia il corpo vulnerabile alle infezioni.

Anormali anticorpi prodotti dalle cellule cancerose non aiutano a combattere le infezioni. E possono anche superare gli anticorpi sani, con conseguente indebolimento del sistema immunitario.

Ipercalcemia

La perdita ossea dal mieloma provoca il rilascio di un eccesso di calcio nel flusso sanguigno. Le persone con tumori ossei corrono un rischio maggiore di sviluppare ipercalcemia.

L’ipercalcemia può anche essere causata da ghiandole paratiroidi iperattive. I casi non trattati possono portare a molti sintomi diversi come il coma o l’arresto cardiaco.

Contrastare l’insufficienza renale

Ci sono diversi modi in cui i reni possono essere mantenuti sani nelle persone con mieloma, specialmente quando la condizione viene diagnosticata precocemente. I farmaci chiamati bifosfonati, più comunemente usati per trattare l’osteoporosi, possono essere assunti per ridurre il danno osseo e l’ipercalcemia. Le persone possono ottenere la terapia con fluidi per reidratare il corpo, per via orale o endovenosa.

I farmaci antinfiammatori chiamati glucocorticoidi possono ridurre l’attività cellulare. E la dialisi può ridurre in parte la funzione renale. Infine, l’equilibrio dei farmaci somministrati in chemioterapia può essere regolato in modo da non danneggiare ulteriormente i reni.

Prospettive a lungo termine

L’insufficienza renale è un effetto comune del mieloma multiplo. Il danno ai reni può essere minimo quando la condizione viene identificata e trattata nelle sue fasi iniziali. Sono disponibili opzioni di trattamento per aiutare a invertire il danno renale causato dal cancro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here