Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Il cordone ombelicale è caduto, cosa devo fare?

Il cordone ombelicale è caduto, cosa devo fare?

0
9

moncone di cordone ombelicale sulla pancia del bambino
Jessica Byrum/Stocksy United

Hai spiato il cordone ombelicale del tuo bambino ad ogni cambio di pannolino con un misto di fascino e, beh, un po’ di disgusto. Dopotutto, il moncherino è un ricordo dei 9 mesi trascorsi con una connessione speciale, anche se di questi tempi sembra un po’ schifoso.

Ora quel cordone ombelicale sta per cadere. Potresti chiederti quando dovrebbe accadere e se il sangue o le secrezioni che vedi sono normali. Scopri di più su cosa aspettarti di seguito.

Quando dovrebbe cadere il cordone ombelicale?

Puoi aspettarti che il cavo cada in mezzo 5 e 15 giorni dopo che il tuo bambino è nato. Circa 2 settimane è la quantità media di tempo, ma a volte il cavo può cadere un po’ prima o dopo. Questo è perfettamente normale.

Come prendersi cura del cordone ombelicale prima che si stacchi

Mentre guardi il cavo giallo lucido diventare grigio-nero, potresti essere tentato di muovere un po’ il cavo solo per accelerare le cose, specialmente quando sembra allentato. Resisti alla tentazione e lascia che la natura prenda il sopravvento.

Fino a poco tempo fa, ai genitori veniva chiesto di tamponare delicatamente l’area del cordone ombelicale con alcol al 70%. E va ancora bene, in particolare nelle aree con meno risorse e più alto rischio di infezione. Ma i venti del cambiamento hanno soffiato, e ci sono buone notizie per coloro che rabbrividiscono per i tamponi: i tamponi con alcool sono passati.

I tamponi imbevuti di alcol possono effettivamente uccidere i batteri operosi che aiutano il cordone ad asciugarsi e distaccarsi. UN studio 2016 2016 ha dimostrato che la migliore pratica consiste nel mantenere l’area pulita e asciutta. Ecco come farlo:

  • Usa un batuffolo di cotone o un panno inumidito con acqua (e sapone se necessario) per pulire il sangue o le secrezioni. Non preoccuparti: poche gocce di sangue e secrezioni chiare vanno benissimo. La zona sta guarendo.
  • Tamponare l’area asciutta. Non ci sono terminazioni nervose nel cordone ombelicale, quindi il tuo bambino non sentirà alcun dolore.
  • Tieni la parte anteriore del pannolino piegata verso il basso (o usa i pannolini con uno spioncino del cordone ombelicale) in modo che l’area sia aperta all’aria.
  • Vesti il ​​tuo bambino con abiti larghi in modo che il cavo sia esposto e possa asciugarsi. Invece di modelli monopezzo con cavallo a scatto, scegli magliette intime in stile kimono che consentono una maggiore circolazione dell’aria.
  • Attaccare con bagni di spugna per rendere più facile mantenere il cavo asciutto. Una volta che si è staccato, il tuo bambino può prendere a calci una vasca.

Cosa fare dopo la caduta del cordone ombelicale

Un bel cambio di pannolino e scoprirai che il cordone ombelicale secco si è staccato. Festeggia uno dei primi traguardi del tuo bambino e quell’adorabile ombelico! Prendersi cura dell’area dell’ombelico è facile:

  • Eliminare eventuali secrezioni rimanenti con un panno umido e asciugare.
  • Continua a fare i bagni di spugna per un paio di giorni in più e poi lascia che il tuo bambino si conceda una vasca.

Un leggero sanguinamento è perfettamente normale. Questo fa parte del processo di guarigione. Potresti anche notare del tessuto cicatriziale rosa o un po’ di scarico giallo chiaro. Anche questo è perfettamente normale.

Quando dovresti chiamare il dottore?

Fortunatamente, le possibilità di un cordone ombelicale infetto sono molto basse. Solo 1 bambino su 200 soffre di onfalite (un’infezione del moncone ombelicale e dell’area circostante). Ma i medici suggeriscono di tenere comunque sotto controllo l’area dell’ombelico del bambino per le prime settimane dopo la nascita.

Questo è particolarmente vero se il tuo bambino è un prematuro o ha un basso peso alla nascita o il cordone è caduto presto.

Potresti vedere un nodulo rosso in cui il cavo è caduto che potrebbe essere coperto da uno scarico chiaro o giallo. Questo è noto come granuloma ombelicale. Se noti questo, mantieni l’area pulita e asciutta e informa il pediatra. Affrontare il granuloma può aiutare a prevenire l’infezione.

Contatta anche il tuo pediatra se noti uno dei seguenti sintomi:

  • zona dell’ombelico rossa e gonfia
  • un nodulo sopra o vicino al cordone ombelicale
  • pus invece di una piccola scarica chiara nell’area
  • sanguinamento invece di un po’ di sangue secco
  • irritabilità, rifiuto di mangiare o febbre nel bambino

Porta via

La cura a secco per il rapido distacco del cordone ombelicale vince, a mani basse! L’approccio a mani libere alla cura del cavo dovrebbe darti un po’ più di tempo da trascorrere godendoti il ​​tuo tempo con il tuo nuovo arrivato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here