Il capo delle Nazioni Unite sollecita un’indagine indipendente sulle morti di civili a Bucha

0
34

Antonio Guterres afferma di essere stato “profondamente scioccato” dalle immagini di civili morti nella città ucraina di Bucha e chiede un’indagine indipendente.

Una donna cammina tra i carri armati russi distrutti a Bucha, vicino a Kiev [Rodrigo Abd/AP Photo]

  • Il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres si dice “profondamente scioccato” dalle immagini di civili morti nella città di Bucha, vicino alla capitale ucraina, Kiev, e chiede un’indagine indipendente.
  • Il procuratore generale dell’Ucraina afferma che i corpi di 410 civili sono stati recuperati da aree nella più ampia regione di Kiev da cui le forze russe si sono ritirate.
  • Il ministero della Difesa russo nega che le forze russe abbiano ucciso civili a Bucha.
  • Mosca chiede al Consiglio di sicurezza dell’Onu di riunirsi per discutere a Bucha quella che ha definito una “provocazione dei radicali ucraini”.

Mappa INTERATTIVA Russia-Ucraina Chi controlla cosa a Kiev GIORNO 39

Ecco gli ultimi aggiornamenti:


Zelenskyy si impegna a continuare i colloqui con la Russia nonostante le atrocità in Ucraina

Il presidente dell’Ucraina ha detto alla rete della CBS di essere rimasto impegnato nei colloqui di pace con la Russia nonostante le “atrocità” che le forze russe stavano commettendo nel suo paese.

“È difficile dire come, dopo tutto quello che è stato fatto, si possa avere qualsiasi tipo di trattativa con la Russia. Questo è a livello personale. Ma come presidente, devo farlo. Ogni guerra deve finire”, ha detto in un estratto dell’intervista pubblicata su Facebook.

“Non c’è altro modo, ma il dialogo, se non vogliamo che centinaia di migliaia, milioni di persone muoiano”.


Zelenskyy chiede supporto nell’apparizione del video dei Grammy

Il presidente dell’Ucraina è apparso in un video andato in onda ai Grammy Awards negli Stati Uniti e ha fatto appello agli spettatori a sostenere gli ucraini “in ogni modo possibile”.

“Cosa c’è di più opposto alla musica? Il silenzio delle città in rovina e delle persone uccise”, ha detto Zelenskiy nel video andato in onda prima dell’esibizione di John Legend e del poeta ucraino Lyuba Yakimchuck.

“Riempi il silenzio con la tua musica. Riempilo oggi, per raccontare la nostra storia. Sostienici in ogni modo possibile. Qualsiasi, ma non il silenzio”, ha detto.


Israele condanna gli omicidi a Bucha

Il ministro degli Esteri israeliano sta condannando le atrocità riportate in Ucraina, affermando che il danno deliberato ai civili è un crimine di guerra.

Il ministro degli Esteri Yair Lapid ha scritto su Twitter che “è impossibile rimanere indifferenti di fronte alle immagini orribili della città di Bucha, vicino a Kiev, dopo la partenza dell’esercito russo”.

Ha aggiunto: “Danneggiare intenzionalmente una popolazione civile è un crimine di guerra e lo condanno fermamente”.


La Germania registra più di 300.000 rifugiati dall’Ucraina

Il ministero dell’Interno tedesco afferma che la polizia federale ha registrato 303.474 rifugiati dall’Ucraina dall’invasione russa.

“La maggior parte di loro sono donne, bambini e anziani”.


L’ungherese Orban prende in giro Zelenskyy dopo la vittoria elettorale

Il primo ministro ungherese Viktor Orban ha vinto il quarto mandato consecutivo dopo una campagna offuscata dalla guerra in Ucraina.

Rivolgendosi a una folla esultante a Budapest, Orban ha detto che la vittoria di domenica è arrivata contro ogni previsione.

“Non abbiamo mai avuto così tanti oppositori”, ha detto il 58enne snocciolando una lista che comprendeva “i burocrati di Bruxelles… i media mainstream internazionali e, infine, il presidente ucraino”.

Zelenskyy ha scelto Orban per le critiche sulla sua reticenza a prendere una posizione più dura contro la Russia.

Leggi di più qui.

Il 3 aprile 2022 il primo ministro ungherese Viktor Orban festeggia sul palco con i membri del partito Fidesz nella loro base elettorale, l'edificio
Il 3 aprile 2022 il primo ministro ungherese Viktor Orban festeggia sul palco con i membri del partito Fidesz nella loro base elettorale, l’edificio “Balna” sulla riva del Danubio a Budapest [Attila Kisbenedek/ AFP]

L’esercito ucraino rivendica il controllo delle città nella regione di Chernihiv

L’esercito ucraino afferma che le sue forze hanno ripreso alcune città nella regione di Chernihiv e che gli aiuti umanitari sono stati consegnati.

L’agenzia di stampa RBK Ukraina afferma che la strada tra Chernihiv e la capitale Kiev riaprirà al traffico più tardi lunedì.

Chernihiv è una città a 80 miglia (129 km) a nord di Kiev ed era stata tagliata fuori dalle spedizioni di cibo e altre forniture per settimane. Il suo sindaco ha affermato che gli incessanti bombardamenti russi hanno distrutto il 70 per cento della città.


Il politico italiano chiede l’embargo petrolifero russo per le uccisioni di Bucha

Il capo del Partito Democratico italiano ha chiesto un embargo completo su petrolio e gas in reazione alle immagini emerse di atrocità contro i civili da parte dei soldati russi in ritirata dalla capitale ucraina, Kiev.

“Quanti #Buca prima di passare a un embargo completo su petrolio e gas dalla Russia”, ha scritto Enrico Letta su Twitter domenica. “Il tempo è finito.”

L’Italia ottiene il 40 per cento del suo gas naturale dalla Russia e i funzionari hanno affermato che ci vorranno tre anni per passare ad altre fonti.


La Russia deve essere ritenuta responsabile per le morti di civili in Ucraina: Trudeau

Il primo ministro canadese Justin Trudeau ha condannato le “egregie e spaventose” uccisioni di civili nella città ucraina di Bucha, affermando che la Russia deve essere ritenuta responsabile.

“Condanniamo fermamente l’omicidio di civili in Ucraina, rimaniamo impegnati a ritenere responsabile il regime russo”, ha scritto Trudeau su Twitter.

“I responsabili di questi attacchi eclatanti e spaventosi saranno assicurati alla giustizia”, ​​ha aggiunto.


Ue deve discutere il divieto di importazione del gas russo: ministro tedesco

Il ministro della Difesa tedesco ha affermato che l’Unione europea deve discutere del divieto di importazione di gas russo dopo che funzionari ucraini ed europei hanno accusato le forze russe di aver commesso atrocità vicino a Kiev.

“Ci deve essere una risposta. Tali crimini non devono rimanere senza risposta”, ha affermato Christine Lambrecht in un’intervista con l’emittente pubblica ARD, il ministero della Difesa.

In precedenza, il cancelliere tedesco Olaf Scholz aveva affermato che gli alleati occidentali avrebbero acconsentito a ulteriori sanzioni contro la Russia nei prossimi giorni.

INTERATTIVO - Importazioni di gas russe nel 2019


Le immagini satellitari mostrano il sito della fossa comune di Bucha: società statunitense

Le immagini satellitari della città ucraina di Bucha mostrano una trincea lunga circa 45 piedi (14 metri) scavata nel terreno di una chiesa dove è stata identificata una fossa comune, ha detto una società privata statunitense.

Le immagini, catturate il 31 marzo, hanno seguito le immagini precedenti del 10 marzo che mostrano segni di scavi sul terreno della Chiesa di Sant’Andrea e Pyervozvannoho All Saints, ha affermato Maxar Technologies.

L'immagine satellitare mostra il sito di fosse comuni
Un’immagine satellitare mostra la tomba con una trincea lunga circa 45 piedi a Bucha, in Ucraina, il 31 marzo 2022 [Maxar Technologies/Handout via Reuters]

La Russia afferma che Kiev tenta di interrompere i colloqui di pace con la “provocazione” di Bucha

La portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova afferma che Mosca ha richiesto una riunione del Consiglio di sicurezza dell’ONU per discutere i tentativi di Kiev di interrompere i colloqui di pace e intensificare la violenza con una “provocatoria” a Bucha.

“La Federazione Russa ha richiesto una riunione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite in connessione con la provocazione dell’esercito ucraino e dei radicali nella città di Bucha”, ha scritto Zakharova sul suo canale Telegram.

“L’idea alla base del prossimo crimine del ‘regime di Kiev’ è l’interruzione dei negoziati di pace e l’escalation della violenza”.


L’intelligence militare britannica afferma che a Mariupol continuano pesanti combattimenti

I pesanti combattimenti sono continuati nella città di Mariupol, nel sud dell’Ucraina, mentre le forze russe tentano di prendere la strategica città portuale, ha detto l’intelligence militare britannica.

“La città continua ad essere oggetto di attacchi intensi e indiscriminati, ma le forze ucraine mantengono una strenua resistenza, mantenendo il controllo nelle aree centrali”, ha affermato il ministero della Difesa.


Il capo delle Nazioni Unite sollecita un’indagine indipendente sulle morti di civili

Il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres si è detto “profondamente scioccato” dalle immagini di civili morti nella città ucraina di Bucha e ha chiesto un’indagine indipendente che “porta a un’effettiva responsabilità”.

Guterres ha pubblicato i suoi commenti su Twitter il giorno dopo che testimoni e funzionari hanno affermato che le truppe russe hanno ucciso centinaia di civili mentre si ritiravano dalla città vicino a Kiev.

“Sono profondamente scioccato dalle immagini dei civili uccisi a Bucha, in Ucraina”, ha detto Guterres, unendosi ai funzionari occidentali nell’esprimere indignazione.

“È essenziale che un’indagine indipendente porti a una responsabilità effettiva”, ha affermato.


Benvenuti alla continua copertura di Al Jazeera sulla guerra in Ucraina.

Leggi qui tutti gli aggiornamenti di domenica 3 aprile.