Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi I trattamenti per la disfunzione erettile più efficaci per gli anziani

I trattamenti per la disfunzione erettile più efficaci per gli anziani

0
5

La disfunzione erettile (DE) è molto comune. Sebbene possa colpire uomini di tutte le età, si verifica più spesso negli anziani e in quelli con determinate condizioni mediche, come il diabete.

Una ricerca precedente stima che circa il 70% degli uomini di età pari o superiore a 70 anni riferisce di essere “talvolta in grado” o “mai in grado” di raggiungere un’erezione adeguata per un rapporto soddisfacente, rispetto a solo il 30% degli uomini anziani che riferiscono di essere “normalmente in grado” o ” sempre o quasi sempre in grado. “

Sebbene non sia inevitabile per tutti, l’ED è considerata una parte normale dell’invecchiamento poiché i suoi fattori di rischio includono condizioni comuni tra gli anziani, come:

  • malattia cardiovascolare
  • diabete
  • livelli ridotti di testosterone
  • uso di farmaci che trattano condizioni tra cui:
    • alta pressione sanguigna
    • dolore cronico
    • disturbi della prostata
    • depressione
  • uso a lungo termine di sostanze pesanti, inclusi alcol e tabacco
  • condizioni psicologiche, inclusi stress, ansia e depressione
  • sovrappeso o obesità

A volte il trattamento di una condizione sottostante può curare o invertire l’ED. Tuttavia, la maggior parte dei trattamenti per la DE sono progettati per alleviare temporaneamente i sintomi, quindi è possibile ottenere un’erezione soddisfacente sia per la persona con DE che per il suo partner.

Miglior trattamento ED per gli anni ’70 e oltre

Sono attualmente disponibili una varietà di trattamenti ED. I ricercatori continuano a sviluppare nuovi farmaci e altre terapie.

Per gli anziani, il trattamento della DE può richiedere un approccio a due punte:

  1. trattare le condizioni sottostanti che contribuiscono alla DE, come le malattie cardiovascolari e il diabete
  2. affrontare i sintomi della DE con farmaci orali o altre alternative

Farmaci

I farmaci per l’ED più comunemente usati tra gli anziani provengono da una classe di farmaci chiamati inibitori della fosfodiesterasi-5 (PDE5).

Gli inibitori della PDE5 bloccano l’attività di un enzima nelle pareti dei vasi sanguigni. Di conseguenza, i vasi sanguigni sono in grado di rilassarsi. Nel pene questo significa che più sangue può riempire i vasi sanguigni, producendo un’erezione.

I principali inibitori della PDE5 disponibili con prescrizione sono:

  • sildenafil (Viagra)
  • tadalafil (Cialis)
  • vardenafil (Levitra)
  • avanafil (Stendra)

Ad eccezione di avanafil, tutti questi farmaci sono disponibili sia nella versione di marca che in quella generica. (A partire dal 2020, avanafil è ancora venduto solo come farmaco di marca Stendra.)

Altri farmaci per la disfunzione erettile sono in fase di test e approvazione. Negli Stati Uniti, gli inibitori della PDE5 richiedono una prescrizione. Nessuno è disponibile al banco.

Gli effetti collaterali di questi farmaci sono generalmente temporanei e minori. In alcuni casi possono verificarsi reazioni più gravi come il priapismo (un’erezione dolorosa e prolungata).

Gli effetti collaterali tipici includono:

  • mal di testa
  • risciacquo
  • congestione
  • mal di stomaco e schiena

Ricerca indica che gli inibitori della PDE5 sono appropriati per la maggior parte degli anziani.

Ogni farmaco funziona in modo leggermente diverso. Ad esempio, il vardenafil di solito funziona più velocemente degli altri farmaci, mentre gli effetti del tadalafil durano più a lungo.

Il tadalafil è spesso una buona scelta per gli anziani che hanno anche un ingrossamento della prostata perché può essere prescritto per il dosaggio giornaliero.

Il sildenafil deve essere assunto a stomaco vuoto e potrebbe essere necessario un aggiustamento della dose per farlo bene.

Parla con il tuo medico per trovare il farmaco giusto per te e il tuo stile di vita.

Chi non dovrebbe prendere queste medicine

Le persone che hanno determinate condizioni di salute, comprese le malattie cardiache, non dovrebbero assumere questi farmaci.

Le persone che assumono determinati farmaci per gestire un’altra condizione di salute non dovrebbero assumere nemmeno gli inibitori della PDE5. Questo include nitrati e alfa-bloccanti.

Gli uomini più anziani hanno maggiori probabilità di avere malattie cardiache o assumere nitrati per la pressione sanguigna.

Il medico terrà in considerazione la tua salute generale e il tuo stile di vita quando prescriverà un farmaco per la disfunzione erettile.

Iniezioni

Per gli anziani che scoprono che gli inibitori della PDE5 non producono i risultati desiderati o che non amano i loro effetti collaterali, le iniezioni di pene auto-somministrate possono essere un’opzione preferita.

I tre farmaci più utilizzati per la terapia iniettiva nel pene includono:

  • papaverina
  • fentolamina
  • prostaglandina E1 (PGE1) o alprostadil (Caverject, Edex, MUSE)

Per usarli, inietti il ​​farmaco nel pene con una siringa prima del rapporto. Sebbene questo approccio si traduca spesso in un dolore minore e temporaneo, la ricerca lo mostra 90 percento degli uomini che hanno utilizzato alprostadil sono rimasti soddisfatti dei risultati.

Questi farmaci sono spesso usati in combinazione con altri trattamenti e richiedono aggiustamenti del dosaggio. La tua prima iniezione deve essere eseguita nello studio del medico in modo che possano assicurarsi che tu lo faccia correttamente e in sicurezza.

Chi non dovrebbe usarli

Gli anziani che ritengono che loro o il loro partner non possano somministrare con attenzione un’iniezione dovrebbero prendere in considerazione altre opzioni, sia per mancanza di destrezza che per altri motivi.

L’assunzione di farmaci anticoagulanti è un altro motivo per evitare gli iniettabili.

Protesi gonfiabile

Se i farmaci orali o iniettati non possono essere utilizzati o non forniscono i risultati desiderati, un altro trattamento ED è una protesi gonfiabile impiantata chirurgicamente nel pene.

In un Studio del 2012 degli uomini di età compresa tra 71 e 86 anni, i ricercatori hanno scoperto che una protesi peniena gonfiabile era ben tollerata e ampiamente efficace nel trattamento della DE.

Poiché è una procedura chirurgica, comporta lievi rischi di infezione o altre complicazioni. È importante esaminare tutti i rischi e i benefici di questo approccio terapeutico con il proprio medico. Insieme potete decidere se il vostro stato di salute generale vi rende un buon candidato per la procedura.

È anche importante notare che un impianto è permanente. Verrebbe rimosso solo in determinate circostanze, come infezione o malfunzionamento.

Una volta che hai un impianto penieno, altera permanentemente l’anatomia del pene. Ciò significa che altri trattamenti non possono essere utilizzati dopo il posizionamento.

Cambiamenti nello stile di vita

Sebbene non sia un trattamento specifico, apportare alcuni cambiamenti nella tua quotidianità può fare una notevole differenza nella funzione erettile. Alcune strategie utili includono:

  • Smettere di fumare
  • limitare o evitare l’uso di alcol o sostanze
  • mantenendo un peso moderato
  • esercitare il più delle volte
  • seguendo una dieta sana che supporti la salute cardiovascolare, come la dieta mediterranea

Perché questi trattamenti?

Gli inibitori della PDE5 sono ampiamente utilizzati tra gli anziani perché sono generalmente sicuri, efficaci e convenienti.

Poiché i farmaci per la disfunzione erettile vengono assunti “secondo necessità”, non c’è la stessa preoccupazione di perdere una dose che potrebbe esserci con farmaci potenzialmente salvavita, come farmaci per l’ipertensione o anticoagulanti.

Gli anziani che trovano gli effetti collaterali degli inibitori della PDE5 troppo scomodi possono preferire le iniezioni. Coloro che sono abituati all’autosomministrazione di farmaci, come le persone che si somministrano iniezioni di insulina per curare il diabete, possono essere più a loro agio con le iniezioni del pene.

Le protesi peniene evitano del tutto le preoccupazioni sugli effetti collaterali. E poiché la risposta del corpo ai farmaci può cambiare nel tempo, una protesi impiantata significa anche non doversi preoccupare di cambiare farmaci o dosaggi.

Quanto è efficace?

I trattamenti ED variano per quanto tempo ciascuno è efficace, così come gli effetti collaterali. Indipendentemente dal tipo di trattamento scelto, ci sono alcuni fatti importanti da tenere a mente:

  • I farmaci per la disfunzione erettile richiedono in genere dai 30 ai 60 minuti per diventare efficaci. I farmaci come il sildenafil di solito svaniscono in circa 4 ore circa, mentre gli effetti del tadalafil possono persistere per quasi 36 ore. La tua salute generale e altri fattori influenzeranno queste stime di tempo.
  • Se non ottieni i risultati desiderati da un inibitore della PDE5, uno diverso potrebbe essere una corrispondenza migliore.
  • I farmaci per la disfunzione erettile non causano erezioni. La stimolazione sessuale è ancora necessaria per eccitarsi.
  • Invecchiando, potresti aver bisogno di più stimoli per eccitarti rispetto a quando eri più giovane.
  • Un’erezione innescata da un’iniezione nel pene può verificarsi entro 15 minuti, sebbene possa essere ancora necessaria la stimolazione sessuale affinché il farmaco funzioni.
  • Il recupero da un intervento chirurgico di protesi peniena gonfiabile può richiedere da 4 a 6 settimane. Ciò significa che durante quel periodo non dovrebbe aver luogo alcuna attività sessuale o un grande sforzo fisico. Una volta che sei libero di impegnarti nel rapporto, la protesi impiega solo pochi minuti per essere gonfiata.
  • Ci sono stati anche cambiamenti nello stile di vita, come strategie che aumentano la salute cardiovascolare e la gestione del peso dimostrato di essere efficace.

È sicuro?

I farmaci per la disfunzione erettile possono essere assunti in sicurezza con la maggior parte degli altri farmaci, anche se non dovrebbero essere usati se prendi nitrati o alfa-bloccanti.

La combinazione di inibitori della PDE5 e questi farmaci potrebbe causare un pericoloso calo della pressione sanguigna.

Le persone con malattie cardiache o renali dovrebbero discutere l’uso degli inibitori della PDE5 con il proprio medico. Possono prescrivere una dose più bassa, che può o meno aiutarti a ottenere i risultati desiderati.

Le iniezioni comportano rischi diversi rispetto ai farmaci orali in quanto potrebbe essere possibile colpire un vaso sanguigno o un nervo con la siringa. Inoltre, sono possibili cicatrici. È meglio fare le iniezioni in luoghi diversi ogni volta per ridurre le cicatrici.

La chirurgia implantare è generalmente sicura e la tecnologia è in costante miglioramento. È importante trovare un chirurgo che abbia un’ampia esperienza con questa procedura.

Quando vedere un dottore

Spesso puoi attribuire episodi occasionali di DE a stress, stanchezza, conflitti relazionali o altre condizioni temporanee. Non indicano necessariamente un problema che necessita di cure mediche.

Ma i frequenti problemi con l’ED possono indicare la necessità di cure mediche, specialmente se l’ED sta influenzando le relazioni, l’autostima e la qualità della vita. Parla con il tuo medico o un urologo se questo è il tuo caso.

Avere quella conversazione è importante anche perché a volte la DE può essere un sintomo precoce di diabete o malattie cardiovascolari. Il medico potrebbe prescriverle esami del sangue e altri esami per verificare la presenza di queste condizioni sottostanti.

La linea di fondo

L’ED a qualsiasi età può essere una condizione preoccupante. Tra gli adulti più anziani, potrebbe essere più previsto, ma è comunque ancora una preoccupazione.

I farmaci per la DE e altri trattamenti hanno una comprovata esperienza nel trattamento efficace e sicuro dei sintomi della DE negli anziani.

Un trattamento adeguato inizia con una conversazione franca con il medico. Non essere imbarazzato per avere questa conversazione. Stai certo che il tuo medico ha lo stesso discorso con molte altre persone, anno dopo anno.

È anche importante parlare apertamente e onestamente con il tuo partner. ED è semplicemente una condizione di salute. Dovrebbe essere affrontato in modo ponderato in modo diretto, nello stesso modo in cui affronteresti qualsiasi altra condizione, come l’artrite o l’ipertensione.

La consulenza può anche essere utile sia per te che per il tuo partner mentre cerchi la giusta assistenza medica per questa preoccupazione comune.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here