I talebani aprono al cessate il fuoco di 10 giorni con gli Stati Uniti, dialogano con il governo afgano: fonti

0
73

KABUL / PESHAWAR, Pakistan – I talebani attueranno un cessate il fuoco di 10 giorni con le truppe statunitensi, una riduzione della violenza con le forze afghane e discussioni con i funzionari del governo afgano se raggiungerà un accordo con i negoziatori statunitensi nei colloqui a Doha, hanno detto due fonti.

Se verrà raggiunto un accordo, la mossa potrebbe far rivivere le speranze di una soluzione a lungo termine al conflitto in Afghanistan.

I gruppi di negoziatori talebani e statunitensi si sono incontrati mercoledì e giovedì per discutere la firma di un accordo di pace, secondo un portavoce dell'ufficio talibano a Doha, in Qatar.

I colloqui tra le due parti sono stati "utili" e sarebbero continuati per alcuni giorni, ha detto il portavoce Suhail Shaheen in un tweet all'inizio di venerdì.

I colloqui di stop-start tra militanti talebani e Stati Uniti per porre fine alla guerra di 18 anni in Afghanistan sono stati annullati a settembre dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump dopo che un soldato americano è stato ucciso in un attacco dai talebani.

I colloqui ripresi dopo che Trump visitò le truppe statunitensi in Afghanistan a novembre furono messi di nuovo in pausa il mese successivo dopo che i talebani avevano lanciato un attacco suicida contro una base americana fuori Kabul uccidendo due civili.

Tuttavia, due fonti vicine alla questione hanno detto a Reuters mercoledì che i vertici dei talebani avevano discusso e concordato di attuare un cessate il fuoco di 10 giorni con le truppe statunitensi una volta firmato un accordo con i funzionari statunitensi a Doha e "ridotto" gli attacchi contro l'Afghanistan anche il governo.

Un comandante talebano anziano ha dichiarato: “Gli Stati Uniti volevano che annunciassimo un cessate il fuoco durante i colloqui di pace che avevamo respinto. Il nostro shura (consiglio) ha concordato un cessate il fuoco il giorno della firma dell'accordo di pace. "

Una volta raggiunto un accordo per il cessate il fuoco, i talebani e il governo afgano potrebbero incontrarsi faccia a faccia in Germania, ha affermato il comandante. In precedenza, i talebani si erano rifiutati di avviare colloqui con il governo afgano.

"I nostri rappresentanti si sono incontrati con il team di negoziazione degli Stati Uniti a Doha e hanno insistentemente chiesto un cessate il fuoco che avevamo rifiutato a causa di alcuni problemi", ha detto il comandante talebano. "Ora la maggior parte delle nostre prenotazioni sono state indirizzate."

Un'altra fonte vicina ai colloqui ha confermato la versione degli eventi del comandante.

Non è stata fissata una data per la firma dell'accordo con la parte americana, ma il comandante talebano ha detto che si aspettava che fosse "molto presto".

Entrambe le fonti hanno chiesto di non essere nominate a causa della delicatezza della questione.

Una portavoce del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha rifiutato di commentare la questione. Il Pentagono ha inviato domande al Dipartimento di Stato.

I funzionari del palazzo presidenziale afgano hanno dichiarato di non essere a conoscenza di alcun accordo.

La violenza in Afghanistan è aumentata dopo la fine dei colloqui di settembre. Il picco degli attacchi ha portato molti a temere che le possibilità di un accordo di pace fossero svanite.

La prontezza dei talebani a ridurre la violenza fa rivivere le probabilità del processo di pace che avanza prima che i talebani lancino quella che di solito è un'offensiva di primavera annuale all'inizio di aprile.