Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Guida alla visita dell’allergologo

Guida alla visita dell’allergologo

0
4

Quando hai deciso di volere un piano di trattamento migliore per gestire i sintomi dell’allergia, è tempo di vedere uno specialista in allergie. Prima di fissare l’appuntamento, prepara un elenco di cose da discutere con il tuo medico. La guida qui sotto può aiutarti a iniziare.

Quando vedere un dottore

Le persone spesso affrontano i loro sintomi di allergia per anni senza cercare cure. Molti sintomi sono gestibili con antistaminici e decongestionanti, soprattutto per coloro che manifestano sintomi solo stagionalmente. Tuttavia, per alcuni, i sintomi diventano abbastanza gravi o durano abbastanza a lungo da interrompere la capacità di vivere una vita normale. In questi casi, dovresti considerare di cercare un trattamento.

In particolare, dovresti consultare un medico se i farmaci da banco non forniscono sollievo o se ritieni di dover assumere questi medicinali per più di un paio di settimane. Questi farmaci sono pensati per un uso a breve termine perché, nel tempo, iniziano a perdere la loro efficacia.

Se tu o tuo figlio cominciate a manifestare sintomi di asma, è importante consultare immediatamente un medico. I sintomi dell’asma includono tosse eccessiva che può includere respiro sibilante, difficoltà a riprendere fiato e senso di oppressione al petto. L’asma può essere pericolosa per la vita se non trattata e le allergie possono esacerbare questi problemi.

Tieni un diario dei sintomi

Parte della diagnosi delle allergie consiste nel determinare il periodo dell’anno, i fattori scatenanti dell’allergia e le situazioni in cui si verificano i sintomi. Se, ad esempio, le tue allergie sono più pronunciate in primavera, dopo quattro ore di lavoro nel tuo giardino, questa è un’informazione importante per il tuo medico. Potrebbe essere utile tenere traccia dei sintomi su un calendario o in un diario per un po ‘. Se le tue allergie sono legate al cibo, tieni un diario alimentare, annotando i sintomi in relazione a ciò che mangi.

Fissare l’appuntamento

In alcuni casi, i medici generici possono curare e diagnosticare le allergie. Tuttavia, se il tuo caso è da moderato a grave o il tuo medico non ritiene di poter trattare il tuo caso, potresti essere indirizzato a uno specialista di allergie.

Quando prendi l’appuntamento, chiedi se ci sono istruzioni speciali per la preparazione dell’appuntamento. Il tuo medico potrebbe avere richieste di documenti specifici e, se i test possono essere effettuati durante il tuo primo appuntamento, ti potrebbe essere chiesto di astenersi dal mangiare o bere per un certo periodo di tempo prima del tuo arrivo.

Durante la tua visita

Il tuo medico probabilmente compilerà una storia medica familiare completa, quindi è importante avere quante più informazioni possibili sulla tua storia familiare di allergie, soprattutto se le tue allergie sono legate al cibo.

Ti verranno poste anche una serie di domande sulla tua storia medica, comprese eventuali allergie infantili che potresti aver avuto. Porta con te le cartelle cliniche che hai o, se il tuo medico ti sta indirizzando da uno specialista, chiedi il trasferimento di tali cartelle prima della tua visita. Questo aiuterà il tuo allergologo ad avere una buona idea di eventuali problemi permanenti che potrebbero aver portato ai problemi che hai oggi. Il medico potrebbe chiederti che tipo di farmaci hai provato in passato per i tuoi sintomi di allergia e se qualcuno di questi ha avuto successo nel gestire i tuoi sintomi. Potrebbe essere utile portare creme, spray, unguenti o farmaci che hai provato in passato affinché il medico possa esaminarli durante la visita.

Arriva al tuo appuntamento pronto a porre domande per conto tuo. Potrebbe essere utile compilare un elenco di domande che hai per il tuo medico nei giorni precedenti l’appuntamento.

Alcune domande di esempio includono:

  • C’è qualcosa che posso cambiare nel mio ambiente o stile di vita per prevenire questi sintomi?
  • Cosa posso aspettarmi dal trattamento?
  • Ci sono effetti collaterali del farmaco che stai prescrivendo?
  • Quali test sono disponibili per determinare cosa sta causando la mia reazione allergica?

Dopo la tua visita

Come parte della valutazione iniziale, il medico potrebbe esaminare il naso, la gola, la pelle e i polmoni. Se ti vengono diagnosticate allergie alimentari o allergie aerodisperse, il passaggio successivo è eseguire dei test, se necessario.

Durante la tua visita iniziale, tu e il tuo specialista potreste decidere di condurre test per le allergie. Se questo è il caso, la tua pelle sarà probabilmente testata per la reazione a varie sostanze. Sulla base dei risultati, il medico consiglierà un trattamento, che può includere:

  • colpi di allergia
  • evitando alcuni fattori scatenanti di allergie
  • farmaci da prescrizione
  • cambiamenti nello stile di vita per ridurre i sintomi, soprattutto se le tue allergie sono legate al cibo o a fattori ambientali

Se hai domande dopo l’appuntamento, non esitare a contattare il tuo medico. Possono raccomandare un appuntamento di follow-up, soprattutto se vengono prescritti farmaci.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here