Google sviluppa segretamente un’app di messaggistica per competere con Facebook, Whatsapp

0
13

InShortViral: Per il colosso californiano non è tanto competere con Whatsapp, Messenger e WeChat quanto salvare il suo modello.

[dropcap]F[/dropcap]ovvero il colosso californiano, non è tanto competere con Whatsapp, Messenger e WeChat quanto salvare il suo modello.

Google lavorerebbe allo sviluppo di una nuova applicazione di messaggistica istantanea per contrastare l’influenza di Whatsapp, Messenger e Snapchat, ha rivelato martedì il sito web Wall Street Journal. Il servizio offerto da Google discuterebbe con i suoi amici ma farebbe anche domande a un “chatbot” che si impegnerebbe a trovare risposte su internet.

Leggi anche: Come eseguire il backup automatico di foto e video con Google Plus

Google sviluppa segretamente un’app di messaggistica per competere con Facebook, Whatsapp

I servizi di messaggistica istantanea sono tra le applicazioni mobili più popolari con quasi 2 miliardi di utenti secondo un recente studio. Ma Google Hangouts, il modulo offerto da Google, non ha mai trovato il suo pubblico. Il numero di utenti di Hangouts è ben al di sotto di quello delle due applicazioni di punta di Facebook, Whatsapp e il servizio Tencent Holdings WeChat, molto popolare in Cina.

Errori e Hangout di Google+

Mentre i suoi concorrenti stanno iniziando ad aggiungere nuove funzionalità ai loro servizi di posta elettronica, tra cui WeChat consente agli utenti di prenotare i biglietti online o pagare le bollette, Google intende offrire qualcosa in più di uno strumento per mettersi in fila. Secondo il Wall Street Journal, la società californiana avrebbe intenzione di introdurre un “chatbot” a cui sarebbe possibile fare domande. Il robot quindi cercherebbe la risposta tramite il motore di ricerca Google e “altre fonti” di cui non conosciamo ancora la natura.

Leggi anche: Come impedire a Facebook e Google di rintracciarti

L’azienda non ha detto quando aveva eseguito l’applicazione o quale sarebbe stato il suo nome, rifiutandosi per ora di commentare. L’operazione è ad alto rischio per Google dopo i fallimenti di Google Hangouts o del suo social network Google+. Tanto più che, come spiega anche il Wall Street Journal, non vi è alcuna garanzia che una nuova applicazione di messaggistica istantanea possa avere più successo. Gli utenti iniziano a utilizzare un’applicazione di posta elettronica principalmente perché conoscono qualcun altro che utilizza il giornale, cosa che non è riuscita specificamente a Google+ Hangouts o Google.

Google lavorerebbe al miglioramento di questa applicazione per almeno un anno, secondo il quotidiano statunitense.

Cambia modello

Una tale applicazione porterebbe al suo interno i semi di un vero cambiamento di modello per il gigante delle nuove tecnologie. Invece di passare attraverso il motore di ricerca tradizionale, gli utenti ora andrebbero direttamente ai “chatbot” della loro e-mail per trovare la risposta alla loro domanda. Una piccola rivoluzione si è resa necessaria prima che i “bot” sviluppati da altre applicazioni di posta sostituissero gradualmente il motore di ricerca come motore di ricerca numero 1 nella mente degli utenti di smartphone.

Leggi anche: Come utilizzare Google come server proxy

Il sistema di domande e risposte offrirebbe anche maggiori opportunità in termini di intelligenza artificiale. Con le indicazioni fornite dall’utente durante la sua interazione con il chatbot, l’applicazione sarebbe in grado di mirare meglio al suo interlocutore. E per proporre risposte più raffinate. Così, a una persona allergica, che ha indicato, verranno offerti ristoranti adatti, ecc. Un lato non ambizioso ma necessario.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here