Google ha multato $ 21 milioni per aver alterato i risultati di ricerca in India

0
46
Google ha multato $ 21 milioni per aver alterato i risultati di ricerca in India
Google ha multato $ 21 milioni per aver alterato i risultati di ricerca in India

Di recente, la commissione per la concorrenza dell’India, il cane da guardia della concorrenza leale in India, ha scoperto che Google manipolava i risultati di ricerca per query relative ai voli. Ebbene, una penale del 5% delle entrate medie generate dall’India dal FY12 al FY15, pari a $ 21 milioni, deve essere depositata entro 60 giorni.

Google ha multato $ 21 milioni per aver alterato i risultati di ricerca in India

Se ricordi l’anno scorso Google è stata multata per 2,42 miliardi di euro dalla Commissione europea per la concorrenza per aver favorito il proprio servizio di shopping comparativo nei risultati di ricerca. Ora sembra che ancora una volta Google si trovi condannato per avere pratiche anticoncorrenziali.

Di recente, la commissione per la concorrenza dell’India, il cane da guardia della concorrenza leale in India, ha scoperto che Google manipolava i risultati di ricerca per query relative ai voli. Il gigante della ricerca Google ha trovato l’instradamento delle query relative ai voli verso il proprio servizio di ricerca dei voli.

Secondo la Commissione per la concorrenza dell’India, Google ha abusato della sua posizione dominante per tre motivi, in gran parte relativi alla ricerca. Secondo il pdf di 190 pagine condiviso da CCI, questa pratica in realtà danneggia le start-up ed è ingiusta anche nei confronti dei consumatori.

Ebbene, una penale del 5% delle entrate medie generate dall’India dal FY12 al FY15, pari a $ 21 milioni, deve essere depositata entro 60 giorni. Si segnala che la sanzione può essere estesa fino al 10% come previsto dalle leggi sulla concorrenza del Paese.

In risposta all’ordine della Commissione per la concorrenza dell’India, il gigante della ricerca Google ha affermato che “La Commissione per la concorrenza dell’India ha confermato che, sulla maggior parte delle questioni esaminate, la nostra condotta è conforme alle leggi sulla concorrenza indiane”

Allora, cosa ne pensi di questo? Condividi le tue opinioni nella casella dei commenti qui sotto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here