Gli hacker perdono informazioni su 30.000 dipendenti dell’FBI e del DHS

0
9

Gli hacker hanno divulgato nomi, titoli di lavoro e dettagli di contatto di quasi 22.175 membri del personale dell’FBI (Federal Bureau Investigation). Questa fuga di informazioni è venuta alla luce dopo che il gruppo di hacker ha twittato dall’account Twitter @DotGovs e ha pubblicato un database online che comprendeva anche i dettagli di quasi 9.355 dipendenti del governo degli Stati Uniti che lavorano in un altro dipartimento.

[dropcap]io[/dropcap]n un altro tweet, il gruppo di attivisti informatici ha twittato “Long Live Palestine”, “Long Live Gaza” e l’hashtag #FreePalestine. L’elenco trapelato dagli hacker include informazioni non pubbliche come titoli di lavoro e informazioni di contatto. Ha anche fatto trapelare i dettagli di 1.797 agenti speciali.

https://twitter.com/DotGovs/status/6965143884554464962

Secondo Custode, il portavoce del DOJ Peter Carr ha dichiarato: “Il dipartimento sta esaminando l’accesso non autorizzato a un sistema gestito da uno dei suoi componenti contenente le informazioni di contatto dei dipendenti.

“Questo accesso non autorizzato è ancora oggetto di indagine; tuttavia, al momento non vi è alcuna indicazione che vi sia alcuna violazione delle informazioni sensibili di identificazione personale. Il dipartimento prende questo molto sul serio e sta continuando a implementare misure di protezione e difensive per salvaguardare le informazioni. Qualsiasi attività di natura criminale sarà deferita alle forze dell’ordine per le indagini”.

Tech Viral ha anche controllato i dati trapelati dagli hacker e nel testo crittografato, gli hacker hanno condiviso tutti i dettagli dei funzionari dell’FBI tra cui paese, nome, numero di cellulare, e-mail. L’elenco è molto lungo e nella parte superiore del testo crittografato, gli hacker hanno scritto slogan pro palestinesi.

Gruppo di attivisti informatici che è responsabile di questa fuga di dati ha affermato di aver scaricato 200 GB di dati dalla rete interna del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti.

L’hacker ha affermato di aver compromesso l’account e-mail di un dipendente del Dipartimento di Giustizia (DoJ) e di aver ottenuto l’accesso alla rete privata del dipartimento. L’hacker ha anche affermato di essere stato in grado di scaricare i dati vitali di oltre 20.000 agenti dell’FBI, tra cui 9.000 membri del personale del DHS.

Perdita di dati e slogan pro palestinesi
Perdita di dati e slogan pro palestinesi

Il gruppo di hacker ha anche affermato la relazione cordiale del governo degli Stati Uniti con Israele. Il motivo di questa violazione dei dati era il sostegno del governo degli Stati Uniti a Israele. L’Hacker Group ha anche pubblicato slogan pro palestinesi nell’account Twitter e nel testo crittografato in cui sono trapelati i dati del personale dell’FBI.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here