Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Gli effetti dell’HIV sul tuo corpo

Gli effetti dell’HIV sul tuo corpo

0
13

Probabilmente hai familiarità con l’HIV, ma potresti non sapere come può influenzare il tuo corpo. Tecnicamente noto come virus dell’immunodeficienza umana, l’HIV distrugge le cellule CD4 +, che sono fondamentali per il tuo sistema immunitario. Sono responsabili di mantenerti sano da malattie e infezioni comuni.

Man mano che l’HIV indebolisce le tue difese naturali, si verificheranno segni e sintomi. Scopri cosa succede quando il virus entra nel tuo corpo e interrompe i suoi sistemi.

Una volta che il virus dell’immunodeficienza umana (HIV) entra nel tuo corpo, lancia un attacco diretto al tuo sistema immunitario. La rapidità con cui il virus progredisce varia in base all’età, alla salute generale e alla velocità con cui viene diagnosticata. I tempi del trattamento possono fare un’enorme differenza.

L’HIV prende di mira il tipo di cellule che normalmente combatterebbero un invasore come l’HIV. Man mano che il virus si replica, danneggia o distrugge la cellula CD4 + infetta e produce più virus per infettare più cellule CD4 +. Senza trattamento, questo ciclo può continuare fino a quando il tuo sistema immunitario non è gravemente compromesso, lasciandoti a rischio di malattie e infezioni gravi.

La sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS) è lo stadio finale dell’HIV. In questa fase, il sistema immunitario è gravemente indebolito e il rischio di contrarre infezioni opportunistiche è molto maggiore. Tuttavia, non tutti con l’HIV svilupperanno l’AIDS. Prima riceverai il trattamento, migliore sarà il tuo risultato.

Molti degli effetti qui descritti sono legati al fallimento del sistema immunitario contro l’HIV e l’AIDS che sta progredendo. Molti di questi effetti sono prevenibili con un trattamento antiretrovirale precoce, che può preservare il sistema immunitario.

Sistema immunitario

Il tuo sistema immunitario impedisce al tuo corpo di contrarre le malattie e le infezioni che ti vengono incontro. I globuli bianchi ti difendono da virus, batteri e altri organismi che possono farti ammalare.

All’inizio, i sintomi possono essere abbastanza lievi da essere eliminati, ma dopo alcuni mesi potresti avere una malattia simile all’influenza che dura alcune settimane. Questo è spesso associato al primo stadio dell’HIV, chiamato stadio di infezione acuta. Potresti non avere molti sintomi gravi, ma di solito ci sono grandi quantità di virus nel sangue mentre il virus si riproduce rapidamente.

I sintomi acuti possono includere:

  • febbre
  • brividi
  • sudorazioni notturne
  • diarrea
  • mal di testa
  • dolori muscolari
  • dolori articolari
  • gola infiammata
  • eruzione cutanea
  • ingrossamento delle ghiandole linfatiche
  • ulcere alla bocca o ai genitali

Lo stadio successivo è chiamato stato clinico di infezione latente. In media, dura dagli 8 ai 10 anni. In alcuni casi, dura molto più a lungo. Puoi o meno mostrare segni o avere sintomi durante questa fase.

Con l’avanzare del virus, il numero di CD4 + diminuisce in modo più drastico. Questo può portare a sintomi come:

  • fatica
  • fiato corto
  • tosse
  • febbre
  • linfonodi ingrossati
  • perdita di peso
  • diarrea

Se l’infezione da HIV si trasforma in AIDS, il corpo diventa soggetto a infezioni opportunistiche. Questo aumenta il rischio di molte infezioni, incluso un virus dell’herpes chiamato citomegalovirus. Può causare problemi agli occhi, ai polmoni e al tratto digerente.

Il sarcoma di Kaposi, un’altra possibile infezione, è un cancro delle pareti dei vasi sanguigni. È raro nella popolazione generale, ma comune nelle persone sieropositive. I sintomi includono lesioni rosse o viola scuro sulla bocca e sulla pelle. Può anche causare problemi ai polmoni, al tratto digerente e ad altri organi interni.

L’HIV e l’AIDS ti mettono anche a maggior rischio di sviluppare linfomi. Un segno precoce di linfoma è il gonfiore dei linfonodi.

Sistemi respiratorio e cardiovascolare

L’HIV aumenta il rischio di raffreddore, influenza e polmonite. Senza un trattamento preventivo per l’HIV, il trattamento avanzato ti espone a un rischio ancora maggiore di complicanze come la tubercolosi, la polmonite e una malattia chiamata polmonite da pneumocystis carinii (PCP). Cause di PCP:

  • problemi di respirazione
  • tosse
  • febbre

Il tuo rischio di cancro ai polmoni aumenta anche con l’HIV. Ciò è causato da polmoni indeboliti da numerosi problemi respiratori legati a un sistema immunitario indebolito. Secondo il National AIDS Manual (NAM), il cancro ai polmoni è più diffuso tra le persone con HIV rispetto alle persone senza di esso.

L’HIV aumenta il rischio di ipertensione arteriosa polmonare (PAH). La PAH è un tipo di pressione sanguigna alta nelle arterie che forniscono sangue ai polmoni. Nel tempo, la PAH metterà a dura prova il tuo cuore.

Se hai l’HIV e sei diventato immunocompromesso (hai un basso numero di cellule T), sei anche più suscettibile alla tubercolosi (TB), una delle principali cause di morte nelle persone che hanno l’AIDS. La TB è un batterio presente nell’aria che colpisce i polmoni. I sintomi includono dolore al petto e una brutta tosse che può contenere sangue o catarro, che può persistere per mesi.

Apparato digerente

Poiché l’HIV colpisce il tuo sistema immunitario, rende anche il tuo corpo più suscettibile alle infezioni che possono influenzare il tuo sistema digestivo. Anche i problemi al tratto digerente possono diminuire l’appetito e rendere difficile mangiare correttamente. Di conseguenza, la perdita di peso è un effetto collaterale comune.

Un’infezione comune correlata all’HIV è il mughetto orale, che include infiammazione e una pellicola bianca sulla lingua. Può anche causare infiammazione dell’esofago, che può rendere difficile mangiare. Un’altra infezione virale che colpisce la bocca è la leucoplachia pelosa orale, che causa lesioni bianche sulla lingua.

Salmonella l’infezione si diffonde attraverso cibo o acqua contaminati e provoca diarrea, dolore addominale e vomito. Chiunque può ottenerlo, ma se hai l’HIV, sei a maggior rischio di gravi complicazioni da questa infezione.

Il consumo di cibo o acqua contaminati può anche provocare un’infezione intestinale parassitaria chiamata criptosporidiosi. Questa infezione colpisce i dotti biliari e l’intestino e può essere particolarmente grave. Per le persone affette da AIDS, può causare diarrea cronica.

La nefropatia associata all’HIV (HIVAN) si verifica quando i filtri nei reni si infiammano, rendendo più difficile rimuovere i prodotti di scarto dal flusso sanguigno.

Sistema nervoso centrale

Sebbene l’HIV in genere non infetti direttamente le cellule nervose, infetta le cellule che supportano e circondano i nervi nel cervello e in tutto il corpo.

Sebbene il legame tra HIV e danno neurologico non sia completamente compreso, è probabile che le cellule di supporto infette contribuiscano alla lesione dei nervi. L’infezione avanzata da HIV può danneggiare i nervi (neuropatia). Piccoli fori nelle guaine conduttrici delle fibre nervose periferiche (mielopatia vacuolare) possono causare dolore, debolezza e difficoltà a camminare.

Ci sono significative complicazioni neurologiche dell’AIDS. L’HIV e l’AIDS possono causare la demenza associata all’HIV o il complesso della demenza dell’AIDS, due condizioni che influenzano seriamente la funzione cognitiva.

L’encefalite da toxoplasma, causata da un parassita che si trova comunemente nelle feci dei gatti, è un’altra possibile complicanza dell’AIDS. Con un sistema immunitario indebolito, avere l’AIDS aumenta il rischio di infiammazione del cervello e del midollo spinale a causa di questo parassita. I sintomi includono confusione, mal di testa e convulsioni.

Alcune complicazioni comuni dell’AIDS includono:

  • compromissione della memoria
  • ansia
  • depressione

In casi molto avanzati possono verificarsi allucinazioni e psicosi franche. Potresti anche provare mal di testa, problemi di equilibrio e problemi di vista.

Sistema tegumentario

Uno dei segni più visibili dell’HIV e dell’AIDS può essere visto sulla pelle. Una risposta immunitaria indebolita ti rende più vulnerabile ai virus come l’herpes. L’herpes può farti sviluppare piaghe intorno alla bocca o ai genitali.

L’HIV aumenta anche il rischio di eruzioni cutanee e herpes zoster. L’herpes zoster è causato dall’herpes zoster, il virus che ti dà la varicella. L’herpes zoster provoca una dolorosa eruzione cutanea, spesso con vesciche.

Un’infezione virale della pelle chiamata mollusco contagioso comporta un focolaio di protuberanze sulla pelle. Un’altra condizione è chiamata prurigo nodularis. Provoca noduli sulla pelle e prurito intenso.

L’HIV può anche renderti incline ad altre condizioni della pelle, come:

  • eczema
  • dermatite seborroica
  • scabbia
  • cancro della pelle

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here