Fibromi

0
7

Includiamo prodotti che riteniamo utili per i nostri lettori. Se acquisti tramite link in questa pagina, potremmo guadagnare una piccola commissione. Ecco il nostro processo.

Cosa sono i fibromi?

I fibromi sono escrescenze anormali che si sviluppano all’interno o sull’utero di una donna. A volte questi tumori diventano piuttosto grandi e causano forti dolori addominali e periodi pesanti. In altri casi, non causano alcun segno o sintomo. Le escrescenze sono tipicamente benigne o non cancerose. La causa dei fibromi è sconosciuta.

I fibromi sono anche conosciuti con i seguenti nomi:

  • leiomiomi
  • miomi
  • miomi uterini
  • fibromi

Secondo l’Ufficio per la salute delle donne, fino all’80 percento delle donne li ha all’età di 50 anni. Tuttavia, la maggior parte delle donne non ha alcun sintomo e potrebbe non sapere mai di avere fibromi.

Quali sono i diversi tipi di fibromi?

Il tipo di fibroma che una donna sviluppa dipende dalla sua posizione all’interno o sull’utero.

Fibromi intramurali

I fibromi intramurali sono il tipo più comune di fibroma. Questi tipi compaiono all’interno della parete muscolare dell’utero. I fibromi intramurali possono ingrandirsi e allungare l’utero.

Fibromi subserosali

I fibromi subserosali si formano all’esterno dell’utero, chiamato sierosa. Possono diventare abbastanza grandi da far sembrare il tuo grembo più grande su un lato.

Fibromi peduncolati

I tumori subserosali possono sviluppare uno stelo, una base sottile che sostiene il tumore. Quando lo fanno, sono conosciuti come fibromi peduncolati.

Fibromi sottomucosi

Questi tipi di tumori si sviluppano nello strato muscolare medio, o miometrio, dell’utero. I tumori sottomucosi non sono comuni come gli altri tipi.

Cosa causa i fibromi?

Non è chiaro il motivo per cui si sviluppano i fibromi, ma diversi fattori possono influenzare la loro formazione.

Ormoni

Gli estrogeni e il progesterone sono gli ormoni prodotti dalle ovaie. Causano la rigenerazione del rivestimento uterino durante ogni ciclo mestruale e possono stimolare la crescita dei fibromi.

Storia famigliare

I fibromi possono funzionare in famiglia. Se tua madre, tua sorella o tua nonna ha una storia di questa condizione, potresti svilupparla anche tu.

Gravidanza

La gravidanza aumenta la produzione di estrogeni e progesterone nel tuo corpo. I fibromi possono svilupparsi e crescere rapidamente durante la gravidanza.

Chi è a rischio di fibromi?

Le donne sono a maggior rischio di sviluppare fibromi se hanno uno o più dei seguenti fattori di rischio:

  • gravidanza
  • una storia familiare di fibromi
  • età di 30 anni o più
  • Afroamericano
  • un peso corporeo elevato

Quali sono i sintomi dei fibromi?

I tuoi sintomi dipenderanno dal numero di tumori che hai, dalla loro posizione e dalle loro dimensioni. Ad esempio, i fibromi sottomucosi possono causare forti emorragie mestruali e problemi di concepimento.

Se il tuo tumore è molto piccolo o stai attraversando la menopausa, potresti non avere alcun sintomo. I fibromi possono ridursi durante e dopo la menopausa. Questo perché le donne in menopausa stanno sperimentando un calo dei livelli di estrogeni e progesterone, ormoni che stimolano la crescita dei fibromi.

I sintomi dei fibromi possono includere:

  • forte sanguinamento tra o durante i periodi che include coaguli di sangue

  • dolore al bacino o alla parte bassa della schiena
  • aumento dei crampi mestruali
  • aumento della minzione
  • dolore durante il rapporto
  • mestruazioni che durano più a lungo del solito
  • pressione o pienezza nell’addome inferiore
  • gonfiore o ingrossamento dell’addome

Come vengono diagnosticati i fibromi?

Per una corretta diagnosi, dovrai vedere un ginecologo per ottenere un esame pelvico. Questo esame viene utilizzato per verificare le condizioni, le dimensioni e la forma del tuo utero. Potresti anche aver bisogno di altri test, che includono:

Ultrasuoni

Un ultrasuono utilizza onde sonore ad alta frequenza per produrre immagini del tuo utero su uno schermo. Ciò consentirà al medico di vedere le sue strutture interne e eventuali fibromi presenti. Un’ecografia transvaginale, in cui la bacchetta per ecografia è inserita nella vagina, può fornire immagini più chiare poiché è più vicino all’utero durante questa procedura.

Risonanza magnetica pelvica

Questo test di imaging approfondito produce immagini dell’utero, delle ovaie e di altri organi pelvici.

Come vengono trattati i fibromi?

Il medico svilupperà un piano di trattamento in base alla tua età, alle dimensioni dei fibromi e alla tua salute generale. Potresti ricevere una combinazione di trattamenti.

Rimedi casalinghi e trattamenti naturali

Alcuni rimedi casalinghi e trattamenti naturali possono avere un effetto positivo sui fibromi, tra cui:

  • agopuntura
  • yoga
  • massaggio
  • Gui Zhi Fu Ling Tang (GFLT), una formula della medicina tradizionale cinese
  • applicare calore per i crampi (evitare il calore se si verificano forti emorragie)

Anche i cambiamenti nella dieta possono aiutare. Evita le carni e i cibi ipercalorici. Invece, opta per cibi ricchi di flavonoidi, verdure verdi, tè verde e pesce d’acqua fredda come il tonno o il salmone.

Gestire i livelli di stress e perdere peso se sei in sovrappeso può anche giovare alle donne con fibromi.

Farmaci

Possono essere prescritti farmaci per regolare i livelli ormonali per ridurre i fibromi.

Gli agonisti dell’ormone di rilascio della gonadotropina (GnRH), come leuprolide (Lupron), faranno diminuire i livelli di estrogeni e progesterone. Questo finirà per fermare le mestruazioni e ridurre i fibromi.

Gli antagonisti del GnRH aiutano anche a ridurre i fibromi. Agiscono impedendo al tuo corpo di produrre l’ormone follicolo-stimolante (FSH) e l’ormone luteinizzante (LH). Esempi inclusi:

  • ganirelix acetato, un farmaco iniettabile
  • cetrorelix acetate (Cetrotide), un farmaco iniettabile
  • elagolix, che è presente nel farmaco orale elagolix / estradiolo / noretindrone acetato (Oriahnn)

Altre opzioni che possono aiutare a controllare il sanguinamento e il dolore, ma non si restringono o eliminano i fibromi, includono:

  • un dispositivo intrauterino (IUD) che rilascia l’ormone progestinico
  • analgesici antinfiammatori da banco (OTC), come ibuprofene (Advil)

  • pillole anticoncezionali

Chirurgia

Può essere eseguito un intervento chirurgico per rimuovere escrescenze molto grandi o multiple. Questo è noto come miomectomia. Una miomectomia addominale comporta l’esecuzione di una grande incisione nell’addome per accedere all’utero e rimuovere i fibromi. L’intervento può essere eseguito anche per via laparoscopica, utilizzando alcune piccole incisioni nelle quali vengono inseriti strumenti chirurgici e una telecamera. I fibromi potrebbero ricrescere dopo l’intervento chirurgico.

Se le tue condizioni peggiorano o se nessun altro trattamento funziona, il tuo medico può eseguire un’isterectomia. Tuttavia, questo significa che non sarai in grado di avere figli in futuro.

Procedure non invasive o minimamente invasive

Una procedura chirurgica più recente e completamente non invasiva è la chirurgia ad ultrasuoni forzata (FUS). Ti sdrai all’interno di una speciale macchina per la risonanza magnetica che consente ai medici di visualizzare l’interno del tuo utero. Le onde sonore ad alta energia e ad alta frequenza sono dirette ai fibromi per ablarli o distruggerli.

Le procedure di miolisi (come Acessa) riducono i fibromi utilizzando fonti di calore come una corrente elettrica o un laser, mentre la criomiolisi congela i fibromi. L’ablazione endometriale comporta l’inserimento di uno strumento speciale nell’utero per distruggere il rivestimento uterino utilizzando calore, corrente elettrica, acqua calda o freddo estremo.

Un’altra opzione non chirurgica è l’embolizzazione dell’arteria uterina. In questa procedura, piccole particelle vengono iniettate nell’utero per interrompere l’afflusso di sangue ai fibromi.

Cosa ci si può aspettare a lungo termine?

La tua prognosi dipenderà dalle dimensioni e dalla posizione dei tuoi fibromi. I fibromi potrebbero non aver bisogno di cure se sono piccoli o non producono sintomi.

Se sei incinta e hai fibromi, o sei incinta e hai fibromi, il medico monitorerà attentamente le tue condizioni. Nella maggior parte dei casi, i fibromi non causano problemi durante la gravidanza. Parla con il tuo medico se prevedi di rimanere incinta e avere fibromi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here