Febbre Q

0
6

Cos’è la febbre Q?

La febbre Q, chiamata anche febbre da query, è un’infezione batterica causata dai batteri Coxiella burnetii. I batteri si trovano più comunemente nei bovini, ovini e caprini in tutto il mondo. Gli esseri umani in genere contraggono la febbre Q quando respirano polvere contaminata da animali infetti. Gli agricoltori, i veterinari e le persone che lavorano con questi animali nei laboratori sono a più alto rischio di essere infettati. Le quantità più elevate di batteri si trovano nei “prodotti del parto” (placenta, liquido amniotico) degli animali infetti.

La malattia può causare sintomi lievi simili all’influenza. Tuttavia, molte persone non hanno alcun sintomo. Le forme lievi della malattia possono risolversi in poche settimane senza alcun trattamento.

In rari casi, si sviluppa una forma più grave di malattia se l’infezione è cronica, il che significa che persiste per sei mesi (e ci sono alcuni casi clinici che indicano che può persistere per più di sei mesi). Una forma più grave può svilupparsi anche se l’infezione è ricorrente, il che significa che si ripresenta. Le persone con problemi alle valvole cardiache o un sistema immunitario debole sono a più alto rischio di sviluppare questi tipi di febbre Q. La febbre Q cronica è molto grave perché può danneggiare gli organi vitali di una persona, tra cui:

  • cuore
  • fegato
  • cervello
  • polmoni

Le forme più gravi o croniche di febbre Q possono essere trattate con antibiotici. Le persone a rischio di febbre Q possono prevenire la malattia disinfettando le aree contaminate e lavandosi accuratamente le mani.

Quali sono i sintomi della febbre Q?

I sintomi della febbre Q in genere non compaiono fino a circa due o tre settimane dopo l’esposizione ai batteri. Tuttavia, è possibile che tu abbia l’infezione e non mostri alcun sintomo. Se compaiono i sintomi, sono generalmente lievi.

I sintomi possono variare in modo significativo da una persona all’altra. I sintomi comuni della febbre Q lieve possono includere:

  • una febbre alta
  • brividi o sudorazione
  • una tosse
  • dolore al petto durante la respirazione
  • mal di testa
  • sgabelli color argilla
  • diarrea
  • nausea
  • dolore addominale
  • ittero
  • dolore muscolare
  • fiato corto

Anche un’eruzione cutanea è un sintomo, ma non è comune.

Che cosa causa la febbre Q?

La febbre Q è causata da un’infezione batterica con un batterio chiamato Coxiella burnetii. I batteri si trovano tipicamente nei bovini, negli ovini e nelle capre. Gli animali trasmettono i batteri in:

  • urina
  • feci
  • latte
  • fluidi dal parto

Queste sostanze possono essiccare all’interno di un’aia dove la polvere contaminata può fluttuare nell’aria. Gli esseri umani hanno la febbre Q quando respirano l’aria contaminata.

In rari casi, bere latte non pastorizzato può causare infezioni. I batteri non possono essere diffusi direttamente da un essere umano all’altro. La frequenza esatta della febbre Q non è nota perché la maggior parte dei casi non è riportata.

Chi è a rischio per la febbre Q?

Poiché i batteri di solito infettano bovini, ovini e caprini, le persone a più alto rischio di infezione includono:

  • agricoltori
  • veterinari
  • persone che lavorano intorno alle pecore
  • persone che lavorano nel settore lattiero-caseario
  • persone che lavorano in un impianto di lavorazione della carne
  • persone che lavorano nei laboratori di ricerca con il bestiame
  • persone che lavorano in laboratori di ricerca con C. burnetii
  • persone che vivono vicino a una fattoria

Come viene diagnosticata la febbre Q?

È difficile per un medico diagnosticare la febbre Q sulla base dei soli sintomi.

Il medico può sospettare che tu abbia la febbre Q se lavori o vivi in ​​un ambiente che ti mette ad alto rischio di esposizione e hai uno qualsiasi dei sintomi simil-influenzali o gravi complicazioni della febbre Q. Il tuo medico potrebbe farti domande sul tuo lavoro o se sei stato recentemente esposto ad animali da cortile o da fattoria.

La febbre Q viene diagnosticata con un test degli anticorpi del sangue. Secondo il Centri per il controllo delle malattie (CDC), un test degli anticorpi appare spesso negativo nei primi 7-10 giorni di malattia. Il medico dovrebbe usare il proprio giudizio per decidere se iniziare o meno il trattamento sulla base del solo sospetto.

Se il medico sospetta che tu abbia un’infezione cronica, può ordinare una radiografia del torace e altri test per esaminare i tuoi polmoni e un test chiamato ecocardiogramma per esaminare le valvole cardiache.

Quali sono le complicazioni della febbre Q?

A volte la febbre Q può persistere o ripresentarsi. Questo può portare a complicazioni più gravi se l’infezione colpisce il tuo:

  • cuore
  • fegato
  • polmoni
  • cervello

Sei ad alto rischio di sviluppare la febbre Q cronica se:

  • ha una malattia della valvola cardiaca esistente
  • ha anomalie dei vasi sanguigni
  • hanno un sistema immunitario indebolito
  • sono incinta

Secondo il Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie, la febbre Q cronica si verifica in meno del 5% dei pazienti infetti. La complicanza più comune e grave della febbre Q è una condizione cardiaca chiamata endocardite batterica. L’endocardite è l’infiammazione del rivestimento interno delle camere cardiache e delle valvole cardiache, chiamata endocardio. Ciò può causare danni alle valvole cardiache e può essere fatale se non viene trattato.

Altre complicazioni gravi sono meno comuni. Loro includono:

  • polmonite o altri problemi polmonari
  • problemi di gravidanza, come aborto spontaneo, basso peso alla nascita, parto prematuro e natimortalità
  • epatite, che è un’infiammazione del fegato
  • meningite, che è un’infiammazione della membrana attorno al cervello o al midollo spinale

Come viene trattata la febbre Q?

Il trattamento dipende dalla gravità dei sintomi.

Infezione lieve

Le forme più lievi di febbre Q di solito si risolvono entro poche settimane senza alcun trattamento.

Infezione più grave

Il medico prescriverà un antibiotico. La doxiciclina è l’antibiotico di scelta per tutti gli adulti e i bambini con febbre Q grave. Dovresti iniziare a prenderlo immediatamente se si sospetta che la febbre Q sia la causa della tua malattia, anche prima che i risultati di laboratorio siano disponibili.

La durata standard del trattamento è di due o tre settimane. I sintomi, inclusa la febbre, dovrebbero ridursi entro 72 ore. La mancata risposta alla doxiciclina può suggerire che la malattia non sia la febbre Q.

Infezione cronica

Gli antibiotici vengono generalmente somministrati per 18 mesi se si soffre di febbre Q cronica.

Qual è la prospettiva dopo il trattamento?

Gli antibiotici sono generalmente molto efficaci e la mortalità dovuta alla malattia è molto rara. Le persone con endocardite, tuttavia, necessitano di una diagnosi precoce e di antibiotici per almeno 18 mesi per un esito positivo.

Come si può prevenire la febbre Q?

Un vaccino ha avuto successo in Australia per le persone che lavorano in ambienti ad alto rischio, ma non è attualmente disponibile negli Stati Uniti.

Se sei ad alto rischio di febbre Q e non sei vaccinato, dovresti adottare le seguenti misure preventive:

  • Disinfettare e decontaminare adeguatamente le aree esposte.
  • Smaltire correttamente tutto il materiale di nascita dopo che un animale da reddito ha partorito.
  • Lavati bene le mani.
  • Metti in quarantena gli animali infetti.
  • Assicurati che il latte che bevi sia pastorizzato.
  • Testare regolarmente gli animali per l’infezione.
  • Limitare il flusso d’aria dai cortili e dalle strutture di detenzione degli animali ad altre aree.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here