Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Febbre di origine sconosciuta

Febbre di origine sconosciuta

0
4

Una febbre di origine sconosciuta (FUO) è una febbre di almeno 101 ° F (38,3 ° C) che dura per più di tre settimane o si verifica frequentemente senza spiegazione. Anche quando un medico all’inizio non è in grado di determinare la causa della febbre, una diagnosi è un passo verso il trattamento.

genere

Ci sono quattro classificazioni di FUO.

Classico

La FUO classica colpisce persone precedentemente sane. È definita come una febbre inspiegabile che dura per tre settimane. Infezione o neoplasie, come la leucemia, possono causare la classica FUO. Anche altri disturbi, come le malattie che colpiscono il tessuto connettivo, possono essere la causa.

Nosocomiale

Le persone con FUO nosocomiale sembrano avere la febbre a seguito del ricovero in ospedale. Sono ammessi per qualcosa di diverso dalla febbre e poi iniziano a correre la febbre inspiegabile. Le cause comuni includono:

  • embolia polmonare
  • enterocolite
  • sinusite
  • trombosi venosa profonda
  • tromboflebite settica, un tipo di infiammazione che colpisce le vene

Immunodeficienza

FUO immunodeficiente si verifica in persone con sistema immunitario compromesso. Questo li espone a un maggior rischio di infezione. Un sistema immunitario compromesso può spesso verificarsi a causa del trattamento chemioterapico.

Associato all’HIV

L’HIV stesso può causare febbri. L’HIV rende anche una persona suscettibile alle infezioni che possono causare febbri.

Ulteriori informazioni: comprensione e gestione della febbre da HIV »

Cause

Riconoscere il tipo di FUO aiuta un medico a trovarne la causa. Le cause della FUO possono essere classificate come una delle seguenti:

  • infezione: tubercolosi, mononucleosi, malattia di Lyme, febbre da graffio di gatto, endocardite e altri
  • infiammazione: lupus, artrite reumatoide, malattie infiammatorie intestinali e altri
  • malignità: linfoma, leucemia, carcinoma pancreatico e altri tumori e sarcomi
  • varie: febbri causate da uso o abuso di droghe, ipertiroidismo, epatite e fattori che non rientrano in altre categorie

Una persona con una FUO riceve diversi test clinici per restringere la classificazione della FUO. La diagnosi della FUO può anche attirare l’attenzione su una condizione altrimenti non diagnosticata.

Sintomi

La FUO può essere accompagnata da altri sintomi che possono aiutare i medici a determinare la causa sottostante.

I sintomi tipici di una febbre includono:

  • una temperatura che supera i 100,4 ° F (38 ° C) per i neonati o 99,5 ° F (37,5 ° C) per i bambini e gli adulti
  • sudorazione
  • brividi
  • mal di testa

Altri sintomi che tipicamente accompagnano la febbre includono:

  • dolori muscolari o articolari
  • debolezza
  • gola infiammata
  • fatica
  • tosse
  • eruzione cutanea
  • congestione sinusale

Test diagnostici per FUO

In alcuni casi, un approccio attendista viene spesso utilizzato per febbri a breve termine che non sono accompagnate da sintomi da bandiera rossa. Una volta che la febbre dura abbastanza a lungo da essere classificata come febbre di origine sconosciuta, il medico può eseguire alcuni test per determinare la causa sottostante.

Colloquio

Il tuo medico probabilmente ti chiederà se hai:

  • stato fuori dal paese
  • ha avuto esposizioni ambientali
  • ha avuto cambiamenti nel tuo ambiente quotidiano

Se lavori con gli animali, il tuo medico può prendere in considerazione malattie di origine animale. Chiederanno anche informazioni sulla tua storia familiare e malattie come linfoma o febbre reumatica.

Analisi del sangue ed esame fisico

Il medico può anche eseguire esami del sangue per verificare alcune condizioni, comprese le condizioni autoimmuni che potrebbero non avere molti sintomi evidenti. Esamineranno attentamente la tua pelle per i segni di pallore, eruzione cutanea o ittero.

Se le analisi del sangue o l’esame fisico mostrano indicatori positivi, il medico ordinerà più test prima di confermare una diagnosi.

Test di cultura

Le colture di sangue, urina ed espettorato possono essere utilizzate per verificare cause come batteri e funghi. Test speciali possono anche aiutare a verificare la presenza di infezioni batteriche, fungine o virali atipiche.

Test di imaging

Un endocardiogramma può essere utilizzato per valutare il tuo cuore se il medico sente un soffio o sospetta fortemente l’endocardite. Questa è un’infezione di una delle valvole cardiache. I raggi X del torace possono essere utilizzati per ispezionare i polmoni.

Trattamento

Secondo il medico di famiglia americano, le persone con FUO vengono dimesse senza una diagnosi definitiva fino al 50% dei casi. In molti di questi casi, FUO si risolve nel tempo.

Il trattamento per un FUO varia a seconda della causa.

Anche i farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) e gli antistaminici possono essere usati per trattare le FUO che non hanno traccia di cause sottostanti. In molte persone, questi farmaci possono aiutare a ridurre la febbre stessa.

Le persone la cui febbre si pensa abbia un’origine immunodeficiente possono essere trattate con antibiotici ad ampio spettro. Questi prendono di mira i patogeni più probabili. Le infezioni sono responsabili tra il 20 e il 40 percento di tutte le febbri di origine sconosciuta.

Nelle persone con febbre associata all’HIV, il trattamento si concentra sul trattamento dell’HIV con farmaci antivirali. Successivamente, verranno affrontati eventuali sintomi o complicazioni associati che potrebbero derivare da esso.

Riconoscere FUO nei bambini

La febbre si verifica comunemente nei bambini di tutte le età, in particolare neonati e bambini piccoli. Tuo figlio potrebbe avere la febbre se:

  • sono meno attivi o loquaci del normale
  • ha diminuzione dell’appetito o aumento della sete
  • avere un comportamento più irritabile (particolarmente comune nei neonati e nei bambini piccoli)
  • dire che si sentono caldi o caldi

Se la febbre di tuo figlio raggiunge i 39 ° C (102,2 ° F), deve essere trattata. Puoi dare loro paracetamolo (Tylenol) o ibuprofene (Advil), ma non dovresti dare loro l’aspirina (Bayer). Nei bambini, l’aspirina è associata a una condizione molto grave nota come sindrome di Reye.

Alcuni sintomi richiedono cure mediche immediate. Ciò include se la febbre di tuo figlio arriva fino a 105 ° F (40,6 ° C). Dovresti anche contattare il pediatra se tuo figlio:

  • piange inconsolabilmente
  • ha il torcicollo
  • fatica a respirare
  • presenta eruzioni cutanee viola sulla pelle
  • ha problemi a svegliarsi
  • non posso ingoiare

prospettiva

Molte febbri di origine sconosciuta sono impossibili da diagnosticare e possono risolversi senza trattamento. Tuttavia, una febbre che dura tre settimane o più può indicare un grave problema di salute. Dovresti consultare il tuo medico per verificare le cause sottostanti, soprattutto se hai altri sintomi.

Se si verificano sintomi di emergenza in combinazione con febbre, consultare immediatamente un medico. Questi sintomi includono:

  • torcicollo
  • confusione
  • difficoltà a restare sveglio
  • dolore al petto
  • respirazione difficoltosa
  • difficoltà a deglutire
  • vomito ripetuto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here